Basta

Sono stufa del continuo “tira e molla“, delle promesse mai mantenute, dell’atteggiamento strafottente, delle parole trattenute, dei sentimenti annullati, della poca considerazione e anche del poco rispetto, basta, basta veramente però, tanto io e te non possiamo essere amici, io e te non siamo mai stati amici, certo.. neanche una coppia, sia mai, forse siamo stati giusto dei semplici conoscenti, “conoscenti speciali“, come mi avevi detto una volta, anche se tu, in quell’occasione, avevi incautamente usato la parola “amici”,.. ricordi, no?

Basta, questa ora è l’unica parola che mi viene in mente quando penso a te e a tutto quello che riesci sempre a farmi passare, anche se ovviamente tu non te ne rendi mai conto o forse, molto semplicemente, non vuoi rendertene conto, preferisci ignorare tutto, non vedere e continuare a pensare solo a te stesso, per non affrontare niente altro, per non prenderti mai delle vere responsabilità, per non metterti mai seriamente “in gioco”, giusto?.. comoda la vita così, già, decisamente comoda, ma anche inesorabilmente vuota.
Ma in fondo chi sono io per giudicare? Ognuno è libero di vivere la propria vita come meglio crede, no? Già ed è esattamente questo il punto, perché io non voglio più far parte del tuo mondo se il tuo mondo è solo quello che mi hai mostrato in quest’anno, dato che non è assolutamente quello che voglio per me, per la mia vita e per il mio cuore, neanche per poche ore.
Io ho bisogno di altro, di molto altro e tu lo hai sempre saputo, perché io sono stata chiarissima da subito, eppure hai continuato ugualmente con le tue mezze parole, con quelle tue uscite spiazzanti, cambiando inspiegabilmente atteggiamento da un giorno dall’altro, senza mai neanche degnarti di spiegarmi il motivo e causandomi così solo un’ulteriore confusione, accompagnata da una crescente insicurezza, ma queste sono tutte cose che già sai, vero? Sì, perché avevo tentato di parlartene più volte, mentre tu continuavi ad evitare l’argomento, ad evitare le mie domande, i miei sfoghi e a nasconderti come sempre, con.. cosa mi dicevi ogni volta? Ah.. già: «non ho voglia di parlarne ora e se insisti me ne vado».. giusto, TU non avevi voglia di parlarne, quindi chissenefrega se io invece ne avevo bisogno, chissenefrega se io stavo veramente male. Proprio così, perché tu non te ne sei mai fregato, non realmente, anche se a parole, a tuo avviso, eri sempre disponibile, certo, ma tranne quando ne avevo bisogno io però, ovviamente.

Non vedi quanto è ridicolo tutto questo? Io sì e non solo io, lo vedono tutti, e infatti proprio tutti, in quest’anno, mi hanno sempre dato della scema, cieca, masochista e illusa, perché dopo tutto io ho continuato a darti fiducia, a credere in te e a concederti infinite possibilità.

Sì, ora basta con tutto questo, non ce la faccio più, perché io ho dei sentimenti sai? e sono fiera di averli, fiera di provare delle emozioni, di potermi affezionare a qualcuno, di volergli bene e di poterglielo dire apertamente, quindi non voglio assolutamente perdere tutto questo, non voglio rischiare di arrivare al punto di gelarmi totalmente come invece hai scelto di fare tu [e per cosa poi? almeno lo sai?]

Vedi? Non è morto nessuno, io sono ancora qui e tu sei ancora lì, entrambi pronti per proseguire con le nostre vite, quindi potevi essere chiaro dall’inizio, non c’era bisogno di arrivare a tanto, veramente, e spero che prenderai da lezione tutto questo per la prossima che incrocerà il tuo cammino. A questo proposito, ti chiedo solo una cosa: cerca di trattarla un po’ meglio di come hai trattato me, evita le mezze parole e le mille scuse palesemente false, non ce n’è bisogno, inoltre prima di “agire” o “non agire”, soffermati qualche secondo a chiederti come può sentirsi lei, se quel tuo gesto, dimenticanza o altro, può ferirla o meno, ok?

Detto questo ti auguro un grande in bocca al lupo, spero che prima o poi riuscirai a sbloccarti, per vivere realmente ogni singola emozione, dalla più bella, alla più dolorosa, perché in fondo servono proprio tutte e ti posso assicurare che si sopravvive e si va avanti, in ogni caso, anche con le esperienze peggiori, per cui non avere paura e concediti la possibilità di emozionarti, vivendo davvero tutti i tuoi sentimenti, perché li hai, sono sicura che da qualche parte ci sono ancora, devi solo permetterti di ritrovarli.

1 Commento per Basta

  1. dY
    martedì, 30 giugno 2009 at 00:48 (8 anni ago)

    Leggerti non è uno schiaffo, anzi, cerco di far tesoro di ogni tua singola sillaba e parola… vorrei essere ragionevole, capire quello che tu ed altri cercate di dirmi da tempo… ma mi riesce impossibile… Se riesco mi allontanerò gradualmente, troppe volte ho provato a dire basta e mi è mancato come l’aria… non so… vediamo… non sono sicura di farcela… Come hai detto tu queste situazioni ti portano ad una crescente insicurezza, ma non sono io, non voglio essere così… 
    Ti abbraccio e ti ringrazio… 

    0
    Rispondi

Lascia un commento