Ho Solo Bisogno Di Tempo, Fiducia e Confidenza

Allora, tanto per chiarire: io non sono ne snob, ne la donna di ghiaccio, sono semplicemente riservata, diffidente e timida, almeno per le prime 2 settimane di conoscenza, mentre successivamente dipende molto dal feeling presente, da come mi fa sentire l’altra persona — se a mio agio o meno — dall’interesse, dalla “pressione” e via dicendo.

Sono complessa, con me ci vuole molto tempo e molta pazienza, tutte cose che alla fine sono legate alla voglia di conoscere realmente un’altra persona, no? Dato che se sono assenti, vuol dire che non c’è un interesse “serio”, ma solo l’intenzione di instaurare una blanda conoscenza.

Inoltre sono molto selettiva nelle mie amicizie, ma dopotutto per me non è semplice farmi conoscere, è per questo che mi apro solo quando sono sicura che chi mi sta ascoltando è realmente interessato alle mie parole, alla mia storia, ai miei pensieri, alla mia conoscenza appunto e la stessa cosa deve valere anche da parte mia ovviamente.
Quindi sono inutili le varie pressioni — dirette e indirette — e anche il finto vittimismo, perché sono solo atteggiamenti fastidiosi, oltre a poco rispettosi, che mi fanno ancora più chiudere e allontanare. Dopotutto la mia pazienza non è infinita, non sono mica una santa, io resisto per un po’, cercando di far capire la mia posizione e il mio disagio, ma se poi continuo a non percepire alcun riscontro positivo, allora inizio ad agire di conseguenza — educatamente o meno — com’è giusto che sia.

8 Commenti per Ho Solo Bisogno Di Tempo, Fiducia e Confidenza

  1. Abby
    sabato, 20 dicembre 2008 at 19:31 (9 anni ago)

    chi è che ti ha fatto arrabbiare?
    per quel che vale, meglio andarci piano ad esporsi che fidarsi troppo di chi può deluderci.
    La fiducia va guadagnata, se uno non ha voglia di aspettare che ti apri con lui/lei hai ragione a dire che non ne valeva la pena.
     

    0
    Rispondi
  2. Sylia
    sabato, 20 dicembre 2008 at 19:38 (9 anni ago)

    Nessuno mi ha fatta arrabbiare, sono solo un po’ stufa di sentirmi dire sempre le stesse cose.. e di vedere gli stessi atteggiamenti, che vanno dall’arrendevole [tipo: mamma mia questa è troppo complessa e poi è talmente fredda che non si scioglierà mai, non ho tempo da perdere io] all’insistente [tipo: ora mi diverto con questa, sembra talmente gentile da poter incassare tutto, me la rigiro come voglio, prima o poi cederà eheh].
    Diciamo che sbattere il nasino in continue delusioni, non mi aiuta certo ad essere più espansiva e meno timorosa verso le nuove conoscenze… 
    Forse dovrei semplicemente fregarmene di più di tutto.. ed essere più superficiale, nelle conoscenze e nel resto, come va tanto "di moda" negli ultimi anni. Peccato però che non sembra proprio essere cosa per me…

    0
    Rispondi
  3. Abby
    sabato, 20 dicembre 2008 at 21:53 (9 anni ago)

    io non vedo l’ora che qualcuno tratti loro con la stessa sufficienza che hanno usato con te. Troppo facile definire "strano" qualcuno che magari è semplicemente più sensibile o poco incline ad aprirsi.
    Tu rimani sempre te stessa, non devi piacere subito a tutti ma per chi avrà voglia di approfondire sarai una bella scoperta "genuina". Cosi in un colpo solo non deludi nè te stessa nè i pochi che meritano.

    buona serata!

    0
    Rispondi
  4. Sylia
    sabato, 20 dicembre 2008 at 22:20 (9 anni ago)

    Ma sai, probabilmente c’era solo dell’incompatibilità di base, nessuna cattiveria volontaria o cose simili, il fatto è che quando capita un po’ troppe volte… subentra l’abbattimento generale e quindi anche la pazienza e la voglia di nuove conoscenze… cala un pochetto..

    0
    Rispondi
  5. herm1979
    lunedì, 22 dicembre 2008 at 12:48 (9 anni ago)

    Credo che chi ha vissuto certe esperienze sia di natura poi diffidente e sospettoso, ma ritengo anche che in tutte le conoscenze, al di là poi se si conosce o meno la storia personale di una persona, bisogna sempre portare il rispetto e la sensibilità giusta, perché non tutti hanno gli stessi tempi nelle cose.

    0
    Rispondi
  6. Sylia
    lunedì, 22 dicembre 2008 at 13:31 (9 anni ago)

    herm1979: E’ vero, però molti traducono un atteggiamento chiuso e diffidente, come la reazione di una persona non interessata e anche infastidita, oppure molto semplicemente.. non hanno voglia di "perdere un po’ del loro tempo",.. perché magari preferiscono le cose "semplici" e "veloci"..
    Questione di gusti e carattere..

    0
    Rispondi
  7. Sylia
    lunedì, 22 dicembre 2008 at 15:59 (9 anni ago)

    herm1979: Stessa cosa che credo e sostengo anche io, se vuoi conoscere veramente qualcuno.. non trai conclusione affrettate, ma cerchi di capire, ti prendi il tuo tempo per parlare, confrontarti e vedere cosa succede..

    A mio avviso una conoscenza comprende anche e specialmente la pazienza e la voglia di conoscere totalmente e realmente l’altra persona, però molti alla fine cercano solo qualcuno con cui fare due battute, uscire e divertirsi, senza approfondire proprio niente, perché altrimenti tutto si fa troppo "serioso" e "complesso",… maaahhh… contenti loro….

    0
    Rispondi
  8. herm1979
    lunedì, 22 dicembre 2008 at 15:55 (9 anni ago)

    Sì, lo so. Il mio modo di fare (io per esempio sono un po’ timida e sto un po’ sulle mie, all’inizio) viene sempre frainteso. Però penso che chi davvero ha voglia di conoscere una persona passi sopra queste cose, indipendentemente da quanto tempo ci metterà ;)

    0
    Rispondi

Lascia un commento