Eco-BIO

Ebbene sì, mi sto convertendo all’Eco-Bio, almeno per quanto concerne il make-up [ora totalmente minerale, di Neve MakeUp o LilyLolo], i cosmetici in generale e altre piccole/grandi cose, dato che ho notato che stare super attenti all’INCI non basta, perché i prodotti venduti in farmacia, o in profumeria, pur essendo costosi e di grandi marche, non hanno alcuna garanzia reale.. e infatti contengono tanto, ma taaaanto schifo, chiamato in tanti modi, camuffato con infinite percentuali e con avvisi rassicuranti,.. che però alla fine rimangono solo parole vuote davanti ai BioDizionari, o alle reazioni spropositate della pelle.

Ecco perché alla fine ho sentito il bisogno di cercare altro, perché sono stufa di spalmarmi addosso, o venire in contatto, con petrolio [es. propylene glycol, paraffinum liquidum, mineral oil, petrolatum], formaldeide, siliconi [es. cyclopentasiloxane, dimethicone, cyclomethicone], coloranti, parabeni [methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben, e benzylparaben], organismi geneticamente modificati, ingredienti animali.. e chi più ne ha più ne metta, lesivi non solo per me, ma anche per la natura stessa.

Ho trovato un sito online, MondeVert [con sede legale in Italia, in via Vittorio Emanuele 3, 24040 Arcene BG - la riporto solo perché qualcuno l'ha cercata] di cui mi sono praticamente “innamorata” [sarà mica per il nome?! :D], dato che possiedono solo prodotti eco-biologici, di ogni tipo e per ogni bisogno, certo la scelta non è vastissima come in profumeria, però è un mercato che in fondo sta prendendo piede solo ora — specialmente qui in Italia — e comunque ce n’è più di quanto mi aspettassi.

La loro “politica” sembra essere molto rigida e chiara, nel senso che sembrano selezionare accuratamente le marche da proporre ai loro clienti, tramite ad alcune condizioni base che devono essere assolutamente soddisfatte,.. poi anche sul sito si può notare che sono molto precisi, infatti tutti i prodotti venduti vengono presentati con le loro caratteristiche, con le certificazioni e con il loro INCI in bella vista, e in più — una volta acquistati — offrono la possibilità di lasciare la propria personale recensione, positiva o negativa che sia, visualizzabile direttamente sul profilo del prodotto, cosa che non viene permessa nella maggior parte dei negozi online.
Per quanto riguarda l’assistenza poi.. posso assicurare che sono molto disponibili, sia tramite il loro sito, sia su Facebook [sì, ho già rotto le scatole in entrambi i modi e hanno sempre risposto].

Ah.. non mi hanno pagata eh? Non mi hanno offerto neppure degli sconti ;) ho deciso di scrivere questo post perché per me è stata, ed è tutt’ora, una piccola scoperta, che spero mi porterà ben presto a uno stile di vita mooolto più sano,.. iniziando proprio dalla qualità eco-bio di quei prodotti di uso quotidiano, qualità ancora troppo sottovalutata dalle grandi aziende, quando in realtà.. per la salute e per la natura.. sta diventando sempre più importante e influente.

Articoli Correlati

35 Commenti per Eco-BIO

  1. marta
    giovedì, 18 marzo 2010 at 10:59 (8 anni ago)

    Ho acquistato un paio di volte da Mondevert e mi sono trovata molto bene, quindi te lo consiglio. Ormai è da due anni che uso quasi solo prodotti ecobio e pelle e capelli sono molto migliorati. Piano piano mi sto cimentando anche con i cosmetici naturali fai-da-te :)

    0
    Rispondi
  2. Sylia
    giovedì, 18 marzo 2010 at 11:50 (8 anni ago)

    Sì, ho già acquistato da loro, ma solo 2 cose del make-up minerale LilyLolo, per confrontarle con quelle di Neve MakeUp, poi dopo.. ho girato e ho visto tutto il resto, informandomi anche un po’ di più [tra l’altro sono in attesa di una loro e-mail per un prodotto]
    Il prossimo acquisto è previsto la prossima settimana, quando avranno nuovamente tutti i prodotti della linea Verdesativa e poi.. ovviamente più avanti aggiornerò, per scrivere come mi sono trovata con i prodotti etc :)

    Per i cosmetici fai-da-te.. ci avevo provato anche io, ma ammetto di non avere molta costanza e pazienza nel preparare tutto, quindi mi limito proprio alle cose base e più immediate

    0
    Rispondi
  3. dhoroty
    sabato, 20 marzo 2010 at 16:46 (8 anni ago)

    Beh di questi siti purtroppo ce ne sono sempre troppo pochi… bella scoperta, ma i prodotti ti sono già arrivati? come sono?

    0
    Rispondi
  4. Sylia
    sabato, 20 marzo 2010 at 17:25 (8 anni ago)

    Il primo ordine sì, ma avevo solo acquistato 2 cosa del make-up minerale, che ho visto essere buono quanto quello di truccominerale.it, il secondo ordine invece l’ho fatto oggi, quindi dovrebbe arrivarmi la prossima settimana, in ogni modo ti farò poi sapere come mi troverò :)

    0
    Rispondi
  5. dhoroty
    lunedì, 22 marzo 2010 at 23:26 (8 anni ago)

    Comunque avevi ragione anche io sto provando delle cosine di truccominerale.it e la mia pelle sembra rinata

    0
    Rispondi
  6. Sylia
    lunedì, 22 marzo 2010 at 23:29 (8 anni ago)

    E’ normale, il minerale in se purifica la pelle, specialmente se grassa, però il fatto stesso che dentro non ci siano schifezze di ogni tipo.. è di per se importante per la pelle, dato che respira senza "intossicarsi",.. sai.. spalmarsi derivati del petrolio sulla faccia.. oggettivamente non può fare molto bene ;)

    0
    Rispondi
  7. dhoroty
    martedì, 23 marzo 2010 at 00:19 (8 anni ago)

    Direi proprio di no… ma credo che ogni donna non ci pensa fino a quando non prova che queste schifezze fanno male sulla propria pelle o se s’imbatte in qualcuno che ha avuto problemi… da questo punto di vista siamo poco tutelate sono pochi i siti d’informazione su tutte le schifezze che mettono dentro ai prodotti di bellezza…

    0
    Rispondi
  8. Sylia
    martedì, 23 marzo 2010 at 00:22 (8 anni ago)

    La prima "tutela" è nata con l’obbligo di inserire l’INCI e la data di scadenza su ogni cosmetico, di qualsiasi tipo,.. il problema è che gli ingredienti sembrano scritti in arabo e in formato formiche, quindi poche si mettono a leggerlo, anche perché per capirci qualcosa devi aprire un database virtuale tipo il biodizionario, e lì ti viene indicato con dei pallini colorati il grado di pericolosità dei singoli ingredienti, da verde, giallo e rosso, con tanto di "possibile effetto negativo", che solitamente è devastante.

    Bisogna farsi una vera e propria cultura per iniziare a capirci qualcosa.. è per questo che la maggior parte delle grandi aziende fanno solo schifezze, perché "ci marciano sopra" e poi molti prodotti "potenzialmente pericolosi" sono ancora legali, tipo i parabeni – semplici conservanti super economici -.. anche se stanno dimostrando che sono molto legati al tumore al seno, perché penetrano in profondità ed entrano proprio nell’organismo, depositandosi.

    Guarda, da quando ho iniziato a stare molto più attenta, ho scoperto tantissime schifezze e la marca che mi ha delusa di più è stata la DOVE.. tanta pubblicità sul rispetto verso le donne.. poi sono pieni zeppi di schifezze, tra petrolio, siliconi e parabeni a gogo. Mai più.

    0
    Rispondi
  9. dhoroty
    martedì, 23 marzo 2010 at 07:48 (8 anni ago)

     Lo so infatti leggi dietro alle confezioni e chi ci capisce niente! Come dici tu basterebbe documentarsi ma di tutte le donne che li usano chi si mette lì a leggere cosa contiene? Nessuna o pochissime… per pigrizia probabilmente…
    E’ che in fondo dove girano tutti quei soldi è difficile che venga fuori esattamente cosa contenga un determinato prodotto, e noi che continuiamo a farci intortare dalle pubblicità!

    0
    Rispondi
  10. Sylia
    lunedì, 29 marzo 2010 at 14:00 (8 anni ago)

    Provati! I prodotti sono stupendi [crema contorno occhi, crema viso – per via della notevole vitamine E di cui la mia pelle secchissima, ora, ha estremo bisogno – shampoo ristrutturante delicato, salvaslip, assorbenti e matita occhi nera – di LilyLolo – più vari campioncini di creme corpo, mani, viso e detergenti intimi.. si sono sbizzarriti].. e fai quello che vuoi, ma la differenza si sente in tutto, mi hanno stupito per il loro effetto, la consistenza, la profumazione e anche solo per la "sicurezza" che danno.
    Le creme viso devo provarle ancora un po’ per dare un’opinione definitiva, ma per ora.. mi sembrano molto buone,.. quelle che stavo cercando per la mia pelle super esigente, sensibile e per cercare di risolvere il mio problema di "desquamazione" post dermatite.

    Sì, ora sono decisamente convinta di convertirmi all’eco-bio.. e ho fatto un altro ordine più grande ;) [salvaslip, assorbenti super e medi – da ora userò solo quelli – detergente intimo, crema mani, shampoo antiforfora – per tentare di sostituire quello della farmacia – docciaschiuma, sapone marsiglia con oli vegetali 100%  – per il bucato –  tonico/struccante delicato e uno stick labbra karitè, visto che quelli di labello sono una MEGA-fregatura, dato che contengono prevalentemente Paraffine e derivati del petrolio, che invece di idratare, creano una sorta di pellicola, non permettendo la respirazione della pelle.. e quando questo effetto “barriera” svanisce, subentra subito una forte sensazione di secchezza e un screpolamento immediato, col quale bisogna far fronte riapplicando subito il “burro cacao", creando così una "dipendenza" utile solo all’azienda,.. non certo all’idratazione inesistente delle labbra.]

    0
    Rispondi
  11. dhoroty
    lunedì, 29 marzo 2010 at 19:47 (8 anni ago)

     Assorbenti, salvaslip e detergente intimo li vorrei provare anche io visto che ho una brutta irritazione che ogni tanto viene a farmi visita, ho provato di tutto una volta per la disperazione ho strappato un assorbente [LINES] e con orrore sai cosa ho scoperto delle macchie nere su tutto il cotone dell’assorbente che orrore…

    Per il labello infatti avevo già capito che c’era qualcosa che non andava senza leggere l’inci dopo un pò che lo meti hai le labbra più secche di prima…e li ho fiondati dalla finestra!!!

    E’ bello sapere che c’è qualche marca di ci si può fidare…

    0
    Rispondi
  12. Sylia
    lunedì, 29 marzo 2010 at 19:56 (8 anni ago)

    Guarda.. a me gli assorbenti lines, quelli petalo, o seta, dopo un po’ iniziano ad irritarmi, non lo fanno tutte le volte, ma talvolta accade come per i bambini, hai presente? proprio perché sono fatti con quel materiale strano, che se sfrega "scalda" e irrita, senza contare che non sono molto resistenti.
    Per quando riguarda i salvaslip invece.. io usavo sempre lines, fino a quando non li hanno fatti diventare da 1 mm.. da lì non riesco più ad usarli, mi sembra di non averli, nel vero senso della parola però e in negativo, dato che non ti fanno sentire più fresca e asciutta, tutt’altro, meglio quelli da 3 mm.. assorbono di più e stanno al loro posto, poi questi sono molto morbidi e non hanno proprio nulla da invidiare a quelli commerciali, l’unica "pecca".. in entrambi, è il prezzo, dato che costano 2,88 euro alla confezione, per 20 salvaslip e 8 o 10 [dipende dal modello] assorbenti.

    Se vuoi e te la senti.. puoi guardare anche gli assorbenti lavabili e la MoonCup.. personalmente a me fanno un po’ senso, ma magari per l’uso a casa non sono male, sono più gestibili e alla lunga anche più economici.

    Per il detergente intimo, ho provato quello che mi hanno mandato come campioncino [alcuni li puoi scegliere tu prima della conclusione dell’ordine e alla fine me ne hanno inviati molti di più, circa 7] e a parte l’odore un po’ insolito, mi sono trovata bene.

    Mentre per il "burrocacao".. guarda ho provato a prendere quello bio, perché non so più cosa fare, il labello mi ha letteralmente distrutta, idem le altre marche simili, comunque quando arriverà farò un resoconto anche su quello, ma le recensioni delle altre ragazze che lo hanno già acquistato,..lette direttamente nella scheda del prodotto, mi lasciano ben sperare.
    Poi.. ho letto che anche il miele può essere molto utile nel caso di labbra molto screpolate, specialmente se applicato durante la notte,.. chissà.. magari proverò anche quello.

    0
    Rispondi
  13. dhoroty
    lunedì, 29 marzo 2010 at 23:27 (8 anni ago)

     uhm…. lavabili… oddio non so se cel a farei! Comunque per il prezzo non mi preoccupo visto che è praticamente l’equivalente che spendo in quelli lines perchè per colpa di questa irritazione[che aumenta durante il periodo del ciclo] ne utilizzo una quantità industriale perchè sto sempre a cambiarmi… 

    Per il detergente intimo in che senso strano odore?

    Il miele sulle labbra? lo farei fuori in due minuti!!!
    Io ho trovato un metodo se vuoi prova a me ha aiutato molto, dopo aver lavato i denti e sciacquato la bocca utilizzo lo spazzolino per sfregare le labbra all’inizio brucia un pò ma praticamente elimina tutte le cellule morte e appena ho finito metto un goccino di crema idratante, le labbra mi si screpolano molto meno e solo quando fa veramente tanto freddo!

    0
    Rispondi
  14. Sylia
    martedì, 30 marzo 2010 at 14:10 (8 anni ago)

    Il detergente che ho preso io, quello "detergente intimo avena – lenitivo", ha proprio l’odore dell’avena, almeno.. nel campioncino è la prima cosa che ho sentito ed è insolito per un detergente intimo, ma nelle recensioni dicono che è molto leggero, che è simile al tea tree, etc.. quindi è molto soggettivo, comunque non era un cattivo odore, ecco.
    In ogni modo ne hanno molti altri di detergenti intimi.

    Ieri ho provato a mettere il miele e ho fatto quello che hai descritto tu, dopo, per toglierlo, cosa che comunque facevo già, anche se raramente.
    Ora che ho smesso di utilizzare il labello va un po’ meglio, le labbra si stanno riprendendo.

    0
    Rispondi
  15. dhoroty
    martedì, 30 marzo 2010 at 21:02 (8 anni ago)

     Si quel cavolo di labello fa praticamente l’effetto opposto per non parlare di quella patina odiosa che lascia sulle labbra… 

    0
    Rispondi
  16. Sylia
    martedì, 30 marzo 2010 at 21:05 (8 anni ago)

    Guarda.. io sono andata avanti per anni con quello schifo, proprio perché quando smettevo mi si spezzavano completamente le labbra, un male che non ti dico, ho anche provato altri balsami nel frattempo, ma in fondo il risultato era lo stesso..

    0
    Rispondi
  17. dhoroty
    martedì, 30 marzo 2010 at 23:35 (8 anni ago)

     Loro puntano proprio su quello non riflettendoci non fai caso che è proprio quel labello che ti da quell’effetto… Sai che ora che ci rifletto anche con cosa mi succedeva? con l’aciclovir per l’herpes… purtroppo ne soffriamo sia io che mia madre ed ogni volta che mi faceva usare quella pomatina era come se gli avessero dato un anabolizzante all’herpes, dopo un po’ io ho smesso me lo faccio passare da solo, ma non ho mai letto i componenti ora m’informo un pò…
    Credo che sia lo stesso principio delle medicine curano una cosa e te ne fanno venire un’altra… ma qui si aprirebbe un discorso infinito…

    0
    Rispondi
  18. Sylia
    mercoledì, 31 marzo 2010 at 18:05 (8 anni ago)

    Probabilmente hai ragione, ma per quanto concerne i farmaci è una "verità non scritta".. nel senso che oramai tutti lo sanno, anche se nessuno – per ovvi motivi – non lo ammette pubblicamente.

    Mi sono arrivati i prodotti e li ho già provati, anche se non tutti-tutti.
    Prima di tutto c’erano nuovamente tanti campioncini, anche se non li avevo richiesti, cosa che comunque fa sempre piacere, dato che puoi provare altri prodotti.

    Allora.. il tonico/struccante delicato è buonissimo, ha un buon profumo delicato e a me non ha irritato gli occhi – è fatto anche per quelli – inoltre la pelle è rimasta morbida, senza "tirare", poi è 2 in uno, quindi non si può chiedere di più, anche se per struccarmi io uso il panno in microfibra, che tira via tutto in 2 passate, eyeliner e mascara compresi – senza lasciarti l’alone sotto agli occhi del giorno dopo – però una passata di tonico/struccante è sempre una sicurezza in più [il cotone comunque era bianchissimo, nessuna traccia di trucco].

    Lo stick labbra karitè, allora.. premetto che è arrivato così, senza scatolina di imballo, cosa solitamente fatta di proposito, per creare meno rifiuti. L’ho messo subito, 2 ore fa? circa.. e ce l’ho tutt’ora sulle labbra, cosa che può piacere o meno, personalmente mi fa sentire più "sicura" e idratata, anche perché le labbra sono molto morbide e si stanno riprendendo un po’ dalla secchezza.
    Però solo con il passare del tempo si può capire se ha realmente un effetto idratante o meno.

    La crema mani e il detergente intimo, li avevo già provati e trovati buoni, tra l’altro l’odore del detergente è differente da quello del campioncino, sa più di "balsamico" ed è piacevole, mentre lo shampoo antiforfora lo proverò probabilmente domani, idem per il docciaschiuma, anche se annusandolo ho sentito un odore di aloe molto molto forte.

    Ah.. poi c’è il sapone di marsiglia, provato anche quello, per lavare il bucato a mano [si può usare anche per il corpo e il viso], è molto delicato e.. fa una bella schiuma, ha un odore appena percepibile e lava bene, sicuramente senza sprechi, cosa che invece accade con i detersivi liquidi… inoltre essendo un sapone da 300gr.. credo che sarà quasi infinito ;)

    0
    Rispondi
  19. dhoroty
    giovedì, 01 aprile 2010 at 23:55 (8 anni ago)

    Il panno in microfibra??? Sai che non c’avevo mai pensato? Io da quando ho cominciato a truccarmi ho sempre avuto non tanto problemi con i trucchi ma con lo struccante ho provato di tutto sempre con pessimi risultati alla fine ho risolto parzialmente con uno struccante della nivea per soli occhi ma usato in modiche quantità e il resto lo tolgo con acqua e sapone, alla non c’ero mai arrivata, sei un genio!!

    Comunque io ho ordinato, il detergente intimo all’avena il balsamo per capelli avena e il burro corpo smagliature quando arrivano ti faccio sapere 

    0
    Rispondi
  20. Sylia
    venerdì, 02 aprile 2010 at 00:06 (8 anni ago)

    Il detergente intimo ce l’ho anche io, il balsamo avevo pensato di prenderlo, ma con lo shampoo di verdesativa i capelli restano morbidi, quindi il balsamo diventa praticamente superfluo, comunque.. fammi poi sapere.

    Per il panno in microfibra, lo avevo letto in giro, c’è anche il guanto apposito, ma non è facile da trovare, così come i panni in microfibra fatti appositamente per il viso, che è presente solo in alcuni centri commerciali, io ho provato con un piccolo panno di microfibra classico, quello per pulire.. e bagnato con acqua calda, per pulirlo e renderlo tiepido, funziona perfettamente.
    Certo.. non dev’essere usato per lavare il viso quotidianamente, ma solo con l’intento di struccare e non bisogna premere troppo – specialmente sugli occhi – per evitare di fare tutti i giorni uno scrub profondo al viso [non sembra, ma la caratteristica di quel panno è proprio quella di "trattenere"], però toglie il trucco molto, ma molto bene, infatti le salviette per il visto.. non mi servono più, così come i vari struccanti, anche se dopo uso sempre il tonico/struccante che mi è arrivato ieri e poi metto la crema per compensare e reidratare :)

    0
    Rispondi
  21. dhoroty
    venerdì, 02 aprile 2010 at 23:56 (8 anni ago)

     Di panni in microfibra a casa ne ho una marea nuovi ovviamente mia madre è fissata…
    Ma li usi solo con l’acqua? 

    0
    Rispondi
  22. Sylia
    sabato, 03 aprile 2010 at 12:26 (8 anni ago)

    Sì, solo con acqua calda, dato che il panno – strizzato bene – deve poi essere caldo/tiepido.
    Io ho dovuto prenderlo, non ce l’avevo in casa, poi vedendolo mi è sembrato subito troppo morbido per essere capace di togliere tutto, invece fa il suo lavoro :)

    0
    Rispondi
  23. Sylia
    sabato, 03 aprile 2010 at 13:57 (8 anni ago)

    …purtroppo devo semi-bocciare gli assorbenti, dato che con un ciclo forte, o di notte, sono da evitare: non assorbono molto, o meglio, assorbono, sì, però con poca quantità sono già subito da cambiare, cosa che non accade con quelli commerciali, inoltre l’adesivo è a "strisce" ed è poco resistente… delusione… :(

    0
    Rispondi
  24. dhoroty
    giovedì, 08 aprile 2010 at 00:36 (8 anni ago)

     noooo delusione… mi hanno consigliato quelli anallergici provero’ quelli.

    Il panno l’ho provato ma non avendo letto il tuo commento ho fatto un pastrocchio con il latte detergente

    che tonta… 

    0
    Rispondi
  25. Sylia
    giovedì, 08 aprile 2010 at 11:05 (8 anni ago)

    A naturaSì ho visto degli altri assorbenti, compresi quelli interni e la MoonCup, sembrano più robusti, ma costano anche di più, dai 4 ai 5 euro la confezione, con 15 assorbernti all’interno.
    Non li ho provati comunque, continuo con gli altri che ho preso e che si trovano anche a NaturaSì, ma nei giorni più pesanti userò i salvaslip normali, oppure proverò quelli lavabili, oramai sono slanciata a provare tutto  :D

    Per il panno, no, niente prodotti per struccarsi, solo acqua calda per renderlo caldo/tiepido, poi lo passi sul viso e sugli occhi.. e tutto viene via :)

    0
    Rispondi
  26. dhoroty
    giovedì, 08 aprile 2010 at 13:45 (8 anni ago)

     No quelli lavabili no ti prego…

    0
    Rispondi
  27. Sylia
    giovedì, 08 aprile 2010 at 13:51 (8 anni ago)

    Eheh effettivamente anche io non riesco a pensarlo seriamente, o meglio.. sì, ma quando cerco di immaginare la seconda parte.. mi prende una fitta allo stomaco e cancello ogni pensiero.
    C’è chi sostiene che se non accetti il "tuo sangue".. vuol dire che non accetti te stessa e il fatto di essere donna, però.. oggettivamente un po’ di senso lo fa, anche se non escludo totalmente la possibilità che prima o poi ci proverò,…. e se poi sverrò rovinosamente a terra… capirò che no,.. non è proprio cosa per me. ;)

    0
    Rispondi
  28. dhoroty
    giovedì, 08 aprile 2010 at 14:57 (8 anni ago)

     Beh non è una questione di accettare se stesse… io accetto il mio essere donna… pero’ credo che a tutto c’è un limite…

    Ma esattamente come si dovrebbero lavare a mano? 

    0
    Rispondi
  29. Sylia
    giovedì, 08 aprile 2010 at 15:20 (8 anni ago)

    Allora, da quello che ho letto in giro, bisognerebbe tenere una piccola bacinella piena d’acqua, sempre a portata di mano in bagno, per immergerli lì dentro dopo l’uso, evitando così che il sangue si secchi, poi teoricamente bisognerebbe aggiungere un detersivo [ce n’è anche uno apposito, con bile di bue.. ma dove se le inventano queste cose?], lasciarli a bagno, poi cambiare l’acqua e lavarli normalmente a mano, sfregando con la spazzolina di plastica se non sono ben puliti e poi sciacquando e stendendo il tutto,.. si possono mettere anche in lavatrice, ma io non ce la farei, al massimo dopo.. quando già sono stati messi a bagno per un po’ e risultano quasi puliti.
    Quello che è certo.. è che se non ci sei abituata tutto risulta molto….. disgustoso.
    Esistono bacinelle con il coperchio?? Perché aperta farebbe troppo senso..

    Comunque, giorni fa, ho trovato questo sito, che a mio avviso può essere molto utile, non solo "per risparmiare", ma anche nel caso in cui il detersivo crei qualche problema, o semplicemente si preferisce essere il più possibili eco-bio, ad esempio.. non sapevo che l’ammorbidente in fondo è semi-inutile, e che fa tipo l’effetto del silicone sui capelli, cioè che non li rende realmente morbidi da dentro, ma è solo una patina che lì circonda e lì fa apparire più setosi, soffocandoli….
    Idem l’anticalcare, che ho letto può essere sostituito con dell’aceto bianco diluito, anche per l’ammorbidente, praticamente fa 2 in 1, però nella pratica non l’ho ancora provato.

    0
    Rispondi
  30. dhoroty
    giovedì, 08 aprile 2010 at 16:04 (8 anni ago)

      Noooo non ce la potrei fare… no purtroppo non esistono le bacinelle con il coperchio e poi ci sarebbe anche il rischio di non lavarli bene… 

    Sono andata a sbirciare su quel sito è veramente ben fatto e sopratutto unisce risparmio a prodotti ecologici…dritto fra i preferiti.

    0
    Rispondi
  31. Sylia
    giovedì, 08 aprile 2010 at 16:21 (8 anni ago)

    Più che altro bisognerebbe lavarli solo con prodotti naturali e non allergici, tipo il sapone di marsiglia, che ho riscoperto con l’ultimo acquisto su MondeVert e lava proprio bene, senza lasciare odori pesanti, anche se lavare a mano in casa.. e senza il lavabo apposito, è un piccolo dramma [..e la mia schiena implora ogni volta pietà].
    In Valle D’Aosta poi, proprio davanti a casa mia, avevo la fontana con le 2 vasche per lavare, come faceva mia nonna.. e in casa avevo un lavabo grande da lavanderia, ma qui no.. e tutto è improvvisamente più complesso :(

    Per il sito, sì, è ben fatto e ci sono molte cose interessanti, anche solo per lavare i vetri, o per creare uno sgrassante "fatto in casa", risparmi non solo sul prodotto, ma eviti anche di buttare un’infinità di contenitori di plastica, visto che puoi riusare sempre lo stesso.

    0
    Rispondi
  32. Sylia
    giovedì, 08 aprile 2010 at 18:50 (8 anni ago)

    Perché fa comodo "a tutti" e poi la chiamano "libera concorrenza" e aggiungono che loro sulle etichette mettono cosa c’è dentro, anche se lo fanno da poco, da quando sono obbligati per legge..

    0
    Rispondi
  33. dhoroty
    giovedì, 08 aprile 2010 at 17:01 (8 anni ago)

      E certo mica siamo organizzate come le nostre nonne… fammi sapere se avrai il coraggio di farlo 

    Sì stavo ancora leggendo, sopratutto è pieno di info anti truffe bio, ne vendono di roba inutile eh???

    0
    Rispondi
  34. Sylia
    giovedì, 08 aprile 2010 at 17:52 (8 anni ago)

    Ok, te lo farò sapere ;)
    Su quel sito ho notato anche io le varie "truffe", anche se sinceramente non mi ero soffermata molto, solo al NaturaSì ho visto le noci di cui parlano.. ed effettivamente mi sono chiesta a cosa mai dovrebbero servire!
    Poi hai letto degli sbiancanti ottici? L’ho letto giusto qualche giorno fa sul detersivo che uso, Chante Clair Marsiglia, anzi, ho letto "sbiancantI ottici",.. ma credo che oramai sia in tutti quelli commerciali… ecco perché poi sbucano dermatiti ovunque, pensa che dopo il primo uso di quel detersivo mi è venuta l’orticaria sul collo ed effettivamente è tutt’ora "latente".. in attesa di risbucare un po’ ovunque: collo, spalle, braccia e anche addome :(

    0
    Rispondi
  35. dhoroty
    giovedì, 08 aprile 2010 at 18:40 (8 anni ago)

     Che truffe mamma mia non riesco proprio a capire come possano permettere che le aziende produttrici mettano certe schifezze dentro i prodotti mah… 

    0
    Rispondi

Rispondi a dhoroty Cancella risposta