Rai Per Una Notte

..voi lo avete visto? Io sì, anzi, lo sto vedendo anche in questo momento, sul sito ufficiale.

E’ da un bel po’ di tempo che non vedevo uno spettacolo simile, anzi, no.. forse così non l’ho proprio mai visto, peccato solo che sia una piccola parentesi.. dato che da domani si tornerà al solito schifo di sempre.

A quando la censura anche su questi piccoli spazi??.. e c’è ancora gente che continua a lodare e a sostenere ossessivamente quel nano folle,.. ma come si fa?! Come??!

Articoli Correlati

5 Commenti per Rai Per Una Notte

  1. LelaEla
    venerdì, 26 marzo 2010 at 00:46 (8 anni ago)

    si si… davvero un bello spettacolo!

    speriamo che qualcosa inizi a muoversi in questa italia!

    0
    Rispondi
  2. Prisca
    venerdì, 26 marzo 2010 at 08:58 (8 anni ago)

    Eh, sì…spettacolo davvero grandioso sotto molti aspetti. Per chi ha partecipato, per chi è tornato a fare satira dopo anni di silenzio imposto e per ciò che un evento come questo rappresenta, per fortuna. Da una parte mi rincuora, dall’altra sono ancora troppo sconvolta e schifata dalle parole "d’amore" (!!) dei partecipanti alla manifestazione intervistati nel servizio iniziale…ecco, mi chiedo come si faccia e mi fanno davvero tanta paura.

    0
    Rispondi
  3. Mari
    venerdì, 26 marzo 2010 at 13:49 (8 anni ago)

    La gente lo loda, perché così si sente autorizzata a comportarsi come lui. Se lui che è in alto, lo fa, allora perché non anche noialtri?
    A volte, nei tg, senti cose che a livello di semplice buon senso ti fanno drizzare i capelli in testa, eppure per chi lo fa pare la norma… vedi quei genitori che vanno a picchiare le maestre, se i figli sono degli asini ignoranti e vanno male a scuola. E le maestre hanno pure il coraggio di dare dei 4. Non sia mai! Mio figlio è troppo intelligente, e lei è quella che non capisce niente. [Poi per carità, ci sono maestri o prof che sarebbero da radiare all’istante.]
    Speriamo che presto si riesca a tirarlo giù da lì…

    0
    Rispondi
  4. WhiteMoon
    venerdì, 26 marzo 2010 at 14:20 (8 anni ago)

    Lo sto vedendo ora su YouTube, che dire, straordinario. Possibile che mi facciano così inca**are quei berlusconiani in piazza, mostrati all’inizio della trasmissione?? Eh sì, invece mi fanno ancora inca**are. Ti chiedi come si fa ad amarlo e, beh, io ho smesso di chiedermelo quando ho scoperto che il nuovo modello di giovane italiano è incarnato da Mauro Marin e dal ciarpame tutto del GF. Orrendo, orrendo.

    0
    Rispondi
  5. Sylia
    sabato, 27 marzo 2010 at 12:24 (8 anni ago)

    Eh.. lo spero anche io, però ci credo veramente poco..

    Stessa cosa che ho provato io, bello rivedere e risentire tutti "gli esclusi", ma è stato indubbiamente scioccante vedere il paragone Mussolini/Berlusconi,.. non tanto per il Puffo, che cerca di scimmiottare Mussolini da anni [solo nei lati negativi però], ma bensì per "il pubblico"… possibile che la storia non insegni veramente nulla? Negli anni passati, vedendo quei video di repertorio ci chiedevamo come fosse stata possibile una cosa simile, com’era possibile che quella marea di gente fosse consenziente [idem per Hitler].. e ora? Ora si ripete di nuovo tutto e non se ne rendono neppure conto? Almeno la folla pro-Mussolini non sapeva a cosa stava andando in contro, visto che non aveva i mezzi per capirlo,.. ma la "folla attuale".. quale scusante ha?!?
    Da brivido..

    Ho capito che oramai è così, poi c’è anche il fattore psicologico e di "immedesimazione": lui è piccolo nano bruttarello, eppure è forte, ricco, fa tutto quello che vuole, ha quasi un potere supremo.. quindi se io lo seguo sono un grande quanto Lui.
    E c’è chi ci crede realmente, specialmente coloro che si sentono frustrati, insignificanti, ignoranti e falliti, ecco perché poi ti imbatti in persone che non vedono null’altro oltre le sue parole/legge.. e guai a cercare di ragionarci, perché ti sbranano in 2 secondi: o la pensi come loro, o sei uno scarafaggio da schiacciare, perché "cerchi di sabotare le loro false illusioni" a cui si sono aggrappati per "sentirsi qualcuno".. possibilmente migliore di tutti gli altri.
    Il rispetto non esiste quasi più.. perché il soggetto che "lodano".. non ha rispetto per NESSUNO e ne va pure FIERO, tanto da sbatterlo in faccia al mondo con presunzione, come se fosse un suo punto a favore [ecco perché poi i genitori prendono a schiaffi le insegnanti, o perché arrivano a dare ragione al figlio – dicendo addirittura che lo avrebbero fatto anche loro, allucinante – che in branco ha stuprato una ragazzina, così.. tanto per].

    A questo punto, anche se per qualche miracolo riuscissero a buttare giù il Puffo.. sinceramente non credo che cambierebbe qualcosa, oramai lì sono tutti come lui.. tanto che non ho ancora capito se sono loro ad essere alle sue dipendenze, o se Lui ad assere alle loro dipendenze [ci mette la faccia, mente gli altri decidono e mangiano allegramente, totalmente "parati"]

    Come ho scritto prima.. sì, fa venire i brividi il confronto e il vedere la gente che al posto di ribellarsi a dei palesi sopprusi, si piega volontariamente… incitando addirittura il Puffo a continuare a rovinarci ancora di più,.. ma forse, a questo punto, quei soggetti se lo meritano, no?
    Io personalmente glielo lascerei il Puffo, solo a loro però.. tanto per vedere fin dove si lasciano trascinare prima di iniziare nuovamente a ragionare con le LORO teste, ma tra GF e schifezze varie.. oramai credo che il lavaggio del cervello sia veramente troppo profondo, tanto da portarli ad essere quasi sotto anestesia,… che poi..solo così puoi lasciarti imbottire da tutto quello scempio senza reagire.. e anzi.. accettando addirittura di elevare l’ignoranza, sopra alla reale cultura.. su questo mi trovo totalmente d’accordo con Aldo Busi, che si è sentito dire: "chi ti credi di essere, sei tu che devi parlare come me, che sarò anche ignorante che non conosce nulla, neppure i congiuntivi, ma sono io quello normale, sono io che rappresento l’Italia".. ma scherziamo?!?

    Invece di lottare per elevarci intellettualmente, qui siamo obbligati ad abbassarci, a rincoglionirci, per rientrare nella "normalità dell’ignoranza" decisa e voluta da una massa di pecore che vogliono continuare a farsi bastonare dal "loro padrone autoeletto"?!?.. neanche al medioevo.. anzi.. sì, ma lì almeno l’ignoranza era veramente una realtà comune, non sono tornati appositamente indietro culturalmente per farsi sottomettere meglio!

    0
    Rispondi

Lascia un commento