settembre 15th 2010 archive

Lista della Morte

Io, nel mio piccolo, leggendo questa lista tristemente lunga, ci sono rimasta malissimo, specialmente scorgendo i nomi di alcune aziende da cui acquisto con estremo piacere [es. Verdesativa] e che sinceramente pensavo essere totalmente cruelty free.

… e poi vogliamo parlare delle immagini in fondo?

Quanta inutile crudeltà.. e per cosa poi? Per il business? Per il progresso? Per i soldi? Quando basterebbe semplicemente imparare a rispettare la natura, convivendoci, “usandola” così al meglio e correttamente, senza ricorrere continuamente a scorciatoie, a ingredienti chimici e tossici, per cercare di piegare tutto al nostro volere, solo per riuscire a guadagnare qualche soldo in più,.. passando ovviamente sopra a tutto e tutti.