dicembre 2010 archive

Fine 2010 – Inizio 2011

Un anno intenso finisce e un altro inizia, quello che tra l’altro mi porterà alla cifra tonda dei 30 anni, quindi un così detto “punto d’arrivo”, in cui si inizia a tirare le somme e a progettare seriamente la propria vita, mettendo in atto il lato pratico, non limitandosi più a quello meramente teorico, dato che in questa fase il: “cosa voglio essere/fare da grande“, dovrebbe già essere stabilito..

…e io, a questo importante traguardo, mi presento così: un po’ scalfita, spaventata, piena di incertezze e tremendamente confusa, ma pur sempre sognante — dall’animo tutt’ora più romantico, che cinico — ottimista e profondamente speranzosa per un futuro migliore [..e possibilmente meno instabile].

to3GqWEg22

Nero.. bye bye!

Guardandomi allo specchio, mi sono improvvisamente resa conto di essere diventata nuovamente — e naturalmente — chiara di capelli, dopo ben 9/10 anni di tinta clamorosamente nera.

E’ una strana sensazione, che non mi piace per nulla, dato che anche con tutta la buona volontà.. non mi ci vedo proprio e tra l’altro la ricrescita, quella in cui non c’è alcuna traccia neppure della tinta più “recente”,.. è ancora più chiara e tende proprio al giallo [capello bianco a parte.. che non si è neanche lasciato fotografare, ma giuro che c'è!].

Urge un rimedio e credo che sarà l’henné classico, dopotutto preferisco decisamente i riflessi rossi, a quelli “gialli”..

I Propositi per il 2011..?

Quest’anno effettivamente eviterei, anche perché paragonarli a quelli degli anni passati, verificando i propositi mantenuti o meno con i relativi passi avanti e/o indietro, mi farebbe troppo male e sinceramente non mi sembra il caso di cadere in depressione proprio nell’anno nuovo..

In ogni modo, leggendo quelli per il 2010, mi rendo conto di poterli tranquillamente riciclare e a maggior ragione direi [..botta di preveggenza?!], quindi sono già a posto così.

…quanto entusiasmo eh?! -_-

mercoledì, 29 dicembre 2010, ore 00:53

Spero che il 2011 mi porti subito dei buoni consigli, perché in questo momento ne ho veramente tanto bisogno, tra colpi di scena, confusione, paura di sbagliare, scelte da rifare.. e terrore di soffrire nuovamente.

Il Dopo

..è buffo come le persone si rendano conto sempre dopo di aver fatto la scelta sbagliata, di aver fatto soffrire e forse, anche di aver perso qualcosa.

Dopo, quando oramai tutto è sfumato ed è troppo tardi per rimediare, dato che no, il passare del tempo, delle ferite, delle delusioni e delle speranze, in questi casi non aiuta sicuramente ed è giusto che sia così.

Il Dopo è Passato e il Passato deve restare Passato, anche se nel Presente tutti i mali sono dimenticati.

Bizzarre Reazioni Bis

Ho appena riletto questo post e sì, è proprio vero quello che avevo scritto, ora posso confermarlo ulteriormente.

Pensare che io vorrei solo starmene tranquilla, senza sentire frasi come: «esci! devi uscire e fare cose nuove! conosci gente nuova o incontra i vecchi amici e vedi che tutto passa! fatti la tua vita ora, pensa solo a te stessa, non stare lì a piangerti addosso e a chiuderti a riccio, passerà su!..  via uno, avanti un altro, no?!», che poi che cosa vuol dire? E cosa più importante: chi lo ha deciso che bisogna fare così?

Non siamo mica fatti tutti nello stesso modo, c’è chi riesce a imboccare subito un nuovo percorso e chi invece no, perché magari non ne ha proprio alcuna voglia o intenzione, dopotutto i sentimenti, quelli veri, non si cancellano con un colpo di spugna — per fortuna — neppure le sensazioni, i desideri, le speranze e i ricordi.

Avrò un animo da stupida romantica, ma per me è così.

1 2