dicembre 10th 2010 archive

Assurdità

Una delle più grandi assurdità degli ultimi tempi, per quanto mi riguarda, è FaceBook, ma questa non è una novità, lo sottolineo semplicemente perché mi sono resa ulteriormente conto che guarda caso da quando c’è stato il boom di iscrizioni su quel sito l’amicizia e il suo significato [ma non solo, anche la qualità dei rapporti in generale, compresi quelli di coppia] è stato inesorabilmente svalutato.

Ora se vuoi sapere semplicemente come sta una persona o cosa gli passa per la testa, non ti resta che registrarti su quel sito e vederlo da te, tra una frase e l’altra scritta su una bacheca pubblica, perché oramai via sms, e-mail, voce e quant’altro, non riceverai più alcuna risposta, se non: «eh.. ma adesso che sono su FaceBook, se ho qualcosa da dire lo scrivo lì, anche via messaggi privati, perché il resto non lo uso praticamente più, vieni a leggermi ogni tanto! ho anche conosciuto un/a nuovo/a tipo/a, l’ho aggiunto/a tra gli amici, vieni, guarda chi è e dimmi cosa ne pensi!» o frasi simili.

…ma veramente, questa, è diventata la normalità?!
Tra gente [tra cui specialmente giovani e studenti] che spende dai 500 ai 1.000 euro, in un momento in cui nessuno può realmente permetterselo, per acquistarsi un iPhone e non perché serva veramente, ma solo per potersi fare fotografie più nitide in giro e postarle immediatamente su FaceBook, vedendo in diretta i vari commenti e/o “mi piace” messi un po’ a caso, aggiornando ripetutamente lo stato del profilo e/o di twitter.

Poi però i contatti diretti e reali con tutte le altre persone, se non sono su quel maledetto sito, automaticamente svaniscono, perché se non sei sulla lista delle amicizie a far numero, a premere “mi piace” per ogni cosa, a giudicare gratuitamente la vita altrui, basandoti sulle fotografie sfogliabili e gli status aggiornati,.. allora non sei niente.

Sì, questa è proprio un’immensa assurdità, anzi, diciamolo pure: un’immensa stronzata.