febbraio 9th 2011 archive

Basita

La maleducazione oramai regna sovrana, anche in quei luoghi in cui la delicatezza e la professionalità dovrebbero essere al primo posto.

Ma dico: sei in uno studio/ente medico, dedicato alla ginecologia, lavori dalle 15 alle 19, dal lunedì al venerdì, probabilmente non fai nulla oltre a rispondere al telefono e segnare i vari appuntamenti, quindi mi dici qual è il tuo problema?? Quello che ti da la faccia tosta di rispondere male a delle possibili pazienti, con tono scazzato che dice palesemente: “che cavolo vuoi, tra 2 secondi ti sbatto il telefono in faccia“?

E’ stato uno scambio veramente surreale, con la piena consapevolezza che costei, evidentemente infastidita, aveva tutte le intenzioni di chiudere la chiamata dall’inizio della conversazione, mandandomi volentieri a quel paese.

MissSimpatia: ..pronto! [con il tono già incavolato]
Io: …ehmm.. salve, è XXX?!
MissSimpatia:
Io: bene, potrei chiederle alcune informazioni?
MissSimpatia: ..vediamo [già qui avrei dovuto capire e attaccare]
Io: potrei sapere qualcosa sulle visite..
MissSimpatia: [interrompendomi] in che senso scusi?!??
Io: per quanto riguarda chi le svolge ed eventualmente, se è possibile, sapere le rispettive tariffe.
MissSimpatia: ..ma come chi le svolge, ci sono i medici no?!?? e per il resto non conosco le tariffe io! ognuno ha la sua e mi passano il bigliettino alla fine della visita, sono medici esterni questi, hanno un loro lavoro da altre parti.
Io: certo, ovviamente questo lo so, ma ho visto che sono più d’uno, quindi volevo sapere se..
MissSimpatia: ..ma perché ha chiamato? dove ha trovato questo recapito?
Io: …sul vostro sito, è l’unico recapito.
MissSimpatia:.. ah.. sul sito, beh lì c’è scritto chi sono i medici, no, non lo ha letto?!!? Deve sceglierne uno tra quei… sei, il Dottor XX.. la Dottoressa…….. XXX, la….. XXX,….la……. XXX, il Dottor XXX e poi……… il Dottor XXX.
Io: sì, appunto, ho letto, ma sono solo nomi, senza tariffe, specializzazione, o altro, come faccio a scegliere se non so nulla? Comunque volevo semplicemente conoscere i tempi di disponibilità per una semplice visita, più pap-test, con una Dottoressa, avendo una certa urgenza. [detto tutto senza respirare, per non essere nuovamente interrotta]
MissSimpatia: ..beh senta, le Dottoresse sono tutte occupate fino a Marzo, mi dispiace.
Click
Io: … O_o … -_-‘

No, tutto questo non è normale e la riprova è che prima avevo chiamato altri “enti” e/o strutture, qui a Brescia, trovando sempre e gentilmente le risposte a tutte le mie domande LECITE, anzi, ricevendole addirittura senza porre alcun quesito, dato che sapere chi eventualmente ti metterà le mani addosso [uomo o donna], oltre alla tariffa, alla disponibilità e ai “servizi offerti” è il diritto di ogni possibile paziente.
Non sono mica una mucca che si fa andare bene ogni cosa, rischiando tra l’altro di trovarmi la sorpresina al momento del pagamento [alcuni hanno tariffe altissime], ma scherziamo? in questo periodo poi, in cui ogni cent è sacro!

Sono basita, tanto che la richiamerei solo per mandarla a quel paese, oltre che per suggerirle di cambiare lavoro.

E giusto per informazione, oltre che per non togliere alcun demerito, l’ente interessato è l’Ambulatorio Medico di Ostetricia e Ginecologia Atheneum.
Mentre gli altri enti da cui ho ricevuto tutte le risposte, con la massima educazione e professionalità sono l’Aied e il consultorio Crescereinsieme, tra l’altro in entrambi mi sono trovata molto bene, sia con la tempistica degli appuntamenti, sia con le visite.