Questionario Junghiano

L’ho fatto ora, per mera curiosità, qui, dopo aver letto questo post.. e il risultato è stato mediamente azzeccato, o meglio, un po’ confuso e contraddittorio, ma mi rendo conto di essere proprio così: spaccata in due, tra razionalità cronica e irrazionalità volontaria, specialmente in questo lungo periodo di transizione personale, in cui ho scoperto e rivalutato moltissime cose.. e lo sto facendo tutt’ora.

Questo è il risultato:

Orientamento: Introverso;
Funzione dominante: Sentimento
Funzione d’appoggio: Intuizione;
Funzione terza: Sensazione;
Funzione inferiore: Pensiero;
Tendenza: Giudicante;

Questo tipo introverso sentimento riesce a coniugare delle caratteristiche apparentemente contraddittorie. È infatti nello stesso tempo tranquillo ed appassionato, socievole e riservato. Ha una personalità complessa. Possiede una scala di valori molto differenziata che però non comunica apertamente o direttamente agli altri. La sua comunicazione è per così dire indiretta. Non cerca di spiegare o imporre i valori nei quali crede (come potrebbe fare un estroverso). Semplicemente si comporta in funzione dei principi ai quali aderisce. Per questo motivo può diventare un esempio per gli altri o anche essere un leader carismatico.
È generalmente una persona ben organizzata, decisa e capace di pianificare razionalmente la sua esistenza. Ama porsi degli obiettivi e muoversi in situazioni chiare e ben definite. La sua funzione inferiore è il pensiero. Non è particolarmente interessato ad analisi basate su un approccio freddamente logico e obiettivo.
È aperto e interessato alle nuove idee ma tende a focalizzare la sua attenzione solo su un numero limitato di esse. Quando si dedica o si interessa a qualcosa lo fa in maniera approfondita. Non è un superficiale. Rischia però di tralasciare dei dettagli pratici importanti o di non prestare sufficiente attenzione alle cose nuove che bisogna fare.
In alcuni casi appare come un eccentrico o un visionario. Ha bisogno, come la maggior parte degli introversi, di periodi di solitudine o di isolamento. Può avere delle spinte religiose o interessi spirituali [???]. Frequentemente è anche interessato al campo psicologico. Generalmente non ha un senso pratico sviluppato e può non essere molto realistico.
Tende ad esprimersi in maniera chiara, soprattutto per iscritto. È una persona tranquilla e gentile che sa ascoltare i suoi interlocutori senza cercare di imporsi. Attribuisce una grande importanza all’armonia delle relazioni e sopporta con difficoltà le situazioni di tensione. Può mancare di flessibilità e essere troppo drastico in alcune sue valutazioni. Tende ad offendersi con una certa facilità perché prende le cose molto seriamente e su un piano personale.
Dal punto di vista lavorativo può essere attratto da professioni che lo mettano in contatto con le persone, soprattutto se gli consentono di instaurare rapporti personali. Essendo determinato ed organizzato può essere un buon dirigente. Preferisce le situazioni nelle quali può disporre di un grado elevato di indipendenza. Con le persone riesce a stabilire degli ottimi rapporti ma corre il rischio di non essere sempre giusto o imparziale pur di evitare degli scontri sgradevoli.

Articoli Correlati

9 Commenti per Questionario Junghiano

  1. Bradipomissile
    domenica, 13 febbraio 2011 at 15:21 (7 anni ago)

    Interessante spunto di riflessione.

    L’ho fatto anche io.

    Un saluto! :-*

    0
    Rispondi
    • Sylia
      domenica, 13 febbraio 2011 at 15:26 (7 anni ago)

      Bradipo: Visto! ;)

      0
      Rispondi
  2. Bradipomissile
    domenica, 13 febbraio 2011 at 15:59 (7 anni ago)

    Già… Mi chiedo quanto tu ti senta rappresentata dal test, a prescindere dai due commenti che hai inserito.
    Giusto per curiosità.

    0
    Rispondi
    • Sylia
      domenica, 13 febbraio 2011 at 16:54 (7 anni ago)

      Bradipo: Sinceramente? Abbastanza, certo non mi esprimo sulle buoni doti da leader e dirigente ;), però ogni frase mi rappresenta, nel bene e nel male, anche se talvolta sono più accentuate in determinati periodi e/o situazioni, mentre in altre si sfumano.
      Un esempio sono le frasi: “È generalmente una persona ben organizzata, decisa e capace di pianificare razionalmente la sua esistenza. Ama porsi degli obiettivi e muoversi in situazioni chiare e ben definite.“, che sono vere, però solo quando ovviamente non c’è confusione e so cosa voglio, oppure quando ho delle responsabilità da sostenere e dei compiti da portare a termine, in quei casi sono effettivamente molto rigorosa e decisa.
      Un’altra è: “Con le persone riesce a stabilire degli ottimi rapporti ma corre il rischio di non essere sempre giusto o imparziale pur di evitare degli scontri sgradevoli“, io in effetti sono conosciuta come molto diplomatica, ma questo non sempre è la regola e altre frasi lo confermano, infatti in certi casi, quando subentrano alcune idee, principi, o altro, sono decisamente poco “flessibile” [ed è vero tendo ad offendermi con una certa facilità, per i motivi riportati], cosa che non mi spinge certo a temere o a evitare degli scontri sgradevoli, anzi, talvolta sono io a cercarli per chiarire la situazione, il mio punto di vista, o la mia posizione.

      Per le frasi in cui ho lasciato dei mini commenti, direi che quella sul pensiero: “La sua funzione inferiore è il pensiero“, in fondo non è così errata e neppure offensiva, nel senso che io penso moltissimo, rifletto in modo quasi compulsivo ed estenuante, però è anche vero che ciò non condiziona le mie scelte e le mie azioni, infatti è altro che alla fine mi spinge ad agire, scegliere, etc.
      Mentre per: “Può avere delle spinte religiose o interessi spirituali“, ammetto che fa pensare a un esaltato religioso, ma nel mio caso il “può” è la chiave, infatti non ho spinte religiose classiche, no, non propendo per alcuna religione riconosciuta dall’età di 10 anni [prima credevo molto, sì, anche se non a quello che voleva insegnarmi il prete -_-] infatti mi definisco Agnostica, però gli interessi spirituali ci sono stati e ci sono tutt’ora, ma chi non li ha?

      Tutto il resto.. sì, in fondo direi che è veritiero,.. sicuramente non mi ritrovo ne nel tuo risultato, ne nel risultato della ragazza da cui ho preso il test, caratterialmente io sono da sempre molto chiusa e solitaria, condizione di cui non riesco a fare a meno, certo.. non disdegno le conoscenze e i rapporti, però io sono per il “pochi, ma buoni, profondi e sinceri“, anche perché per me non è facile farmi conoscere, ci vuole molto tempo anche solo per pensare di aver iniziato a capire realmente alcune mie sfaccettature, che spesso restano nascoste, proprio perché tendo a non parlarne.. e a mostrarle solo con chi mi fido, o nelle situazioni che lo richiedono.
      In fondo anche da questo Blog si può capire, perché parlo di me, sì, ma non nella mia totalità, infatti molti argomenti non li tocco e spesso esce solo una piccola parte del mio carattere, magari legata al momento in cui scrivo il post, o al bisogno di creare comunque un certo “distacco diplomatico”.

      Ovviamente.. se hai domande, fai pure ;)

      0
      Rispondi
  3. eka
    domenica, 13 febbraio 2011 at 18:06 (7 anni ago)

    L’ho fatto e credo di essere all’ incirca il contrario di te (per molte cose): guarda.

    0
    Rispondi
    • Sylia
      domenica, 13 febbraio 2011 at 19:15 (7 anni ago)

      Eka: Mica è un male, anzi ;)

      0
      Rispondi
  4. Mari
    domenica, 13 febbraio 2011 at 19:26 (7 anni ago)

    Più tardi te lo “rubacchio” anch’io ;) sono curiosa di vedere cosa esce fuori :)

    0
    Rispondi
    • Sylia
      domenica, 13 febbraio 2011 at 19:32 (7 anni ago)

      Mari: Fai pure, l’ho “rubacchiato” anche io ;)

      0
      Rispondi
  5. bradipomissile
    martedì, 15 febbraio 2011 at 09:13 (7 anni ago)

    Beh, hai risposto a tutto tu… Per ora di domande non ne ho più da porre.

    0
    Rispondi

Lascia un commento