Bizzarro

“Tutti” su Facebook a scrivere bellamente i fatti propri, però chi possiede un Blog personale, o lo privatizza e/o lo auto-censura,.. esattamente come faccio io, sì.

Sembra quasi più lecito e accettabile sputtanarsi con il proprio nome e cognome davanti a tutti [amici, parenti, colleghi di lavoro, conoscenti e non], che farlo semi-anonimamente, con dei pochi sconosciuti.

Non è assurdo?

2 Commenti per Bizzarro

  1. Francesca C.
    lunedì, 01 agosto 2011 at 20:45 (6 anni ago)

    Verissimo. Ultimamente assisto virtualmente ad atteggiamenti che mi fanno veramente venire il latte alle ginocchia

    0
    Rispondi
    • Sylia
      martedì, 02 agosto 2011 at 09:20 (6 anni ago)

      Gli atteggiamenti eccessivi ci sono sempre stati anche senza FB, twitter & co, l’unica differenza è che ora sono “in diretta”, con tanto di botta e risposta “indiretto”, perché raramente appare il nome del destinatario..

      Io però mi riferivo al differente modo di vivere le due “realtà” virtuali: Facebook ft. Blog personali.
      Nel primo molte persone [non tutte però] si lasciano andare in modo spropositato, con più di 100 “amici” nella lista [tutti amici Veri e affidabili?? non credo proprio, più i parenti, i colleghi e magari anche il proprio datore di lavoro] e la privacy non impostata correttamente, scrivendo i fatti loro, rendendosi rintracciabili e vulnerabili, tra informazioni eccessive e foto private – a tutte le ore – di ogni evento [senza contare la presenza di nome e cognome], mentre sui blog personali, dove per definizione bisognerebbe essere più schietti, senza censure, essendo un luogo in cui solitamente si scrive in modo semi-anonimo, ci sono molte più remore e paure, infatti spesso molti sono privati, semi-privati, o comunque auto-censurati.

      0
      Rispondi

Lascia un commento