Ma anche no

Certo che quando alcuni ometti si impuntano su una fanciulla sembra non esserci parola e/o ragionamento che possa far mollare loro la presa, addirittura il «NO» spesso non funziona o il «sono fidanzata», dato che tendenzialmente vengono viste come delle futili formalità, dette così, giusto per informare e per far scena.

..e l’insistere, il fare finta di non sentire, il non dare importanza a certi principi, il cercare di convincere a separare l’attrazione sessuale, dalle “complicazioni sentimentali”, giustificando così un possibile tradimento, non considerandolo neppure tale, mi fa semplicemente capire che sostanzialmente è un comportamento consolidato nel tempo, che esiste per un motivo: con qualcuna ha funzionato.

..e questo mi fa domandare: ne è valsa veramente la pena? A quale pro cedere a questo tipo di lusinghe e insistenze, sia pure in un periodo problematico o di debolezza, in cui magari la propria autostima è ai minimi storici? Io francamente non vedo alcun pro, non reale almeno, ma solo superficiale e temporaneo, a meno che non sia solo un modo, una scusa, per interrompere la propria relazione in corso.

..e perché molti uomini e donne single non vanno a cercarsi direttamente persone libere come loro al posto di “battere” spesso e volentieri su chi ha già qualcuno al suo fianco? È il senso del brivido? Della conquista difficile? Oppure dell’avventura senza impegno o magari è la sensazione di strappare il/la compagno/a a qualcuno [se non direttamente la felicità e i progetti], che gratifica loro così tanto l’ego?

Non sono una bacchettona, ma purtroppo sto notando sempre più questa mania: donne sole costantemente pronte a sedurre uomini occupati e uomini insistenti inspiegabilmente attratti da donne impegnate.

..e la cosa triste, è che c’è sempre qualcuno che prima o poi ci casca [..l'erba del vicino sembra sempre la più verde, no?], finendo col far soffrire e col buttare tutto all’aria per niente, perché sì: un’illusione, una semplice curiosità, un divertimento dato dalla mera trasgressione e una temporanea “botta di autostima”, non sono proprio niente.

Articoli Correlati

Lascia un commento