La Banda Bassotti

Sappiate che mi sono innamorata, di una pulce grigiolina e dalle orecchie nere, l’unica femminuccia della nidiata, la più piccolina e tranquilla.
Se non avessi già 2 femmine ammetto che penserei seriamente di tenermela, ma purtroppo tra gli ultimi problemi con Leela, e quindi il terrore della sterilizzazione e il fatto che siamo già pieni di femmine [idem mio padre], non sarà proprio possibile. :( [sì, l'ho anche già buttata lì, scatenando una serie di: "ma sei matta? Dopo dobbiamo uscire noi di casa!"]

Gli altri 3, la soprannominata Banda Bassotti, sempre e perennemente unita [sì, snobbano la piccola], è composta da ben 3 maschi, che tra l’altro compongono anche la scaletta cromatica: bianco, bianco-rosso, rosso, se non è organizzazione questa mi chiedo cosa mai lo possa essere!

Sono indubbiamente i 3 più pestiferi [bianco-rosso in testa], mio padre in effetti sta iniziando a tremare e a sperare intensamente di riuscire a trovare qualcuno a cui darli, altrimenti credo che l’incolumità di tutta la casa rischierà di essere seriamente compromessa.

Le fotografie purtroppo non sono il massimo, causa macchina fotografica scadente, modelli sempre in movimento e luce pessima, e a questo punto non so se la qualità migliorerà mai, ma ne ho già richieste di nuove e più “specifiche”.

Sì, è un cassetto. Mio padre non ha trovato luogo migliore da metterli, che in un cassetto rotto di una vecchia cassettiera in disuso. Se non altro hanno sempre avuto tutto lo spazio desiderato -_-

16 Commenti per La Banda Bassotti

  1. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 10:11 (6 anni ago)

    Sono degli amori bellissimi :c: awww

    0
    Rispondi
  2. Sylia
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 11:06 (6 anni ago)

    Sì, poi sono ancora piccoli, hanno meno di un mese [eppure già iniziano a fare le pesti], per cui stanno ancora cambiando nell’aspetto, tra un altro mese saranno sicuramente ancora più belli!!

    Pensa che sto meditando di fare un salto in Valle D’Aosta solo per vederli, spapuzzolarli e far loro qualche fotografia decente!

    … e tu, ci stai pensando? ;)

    0
    Rispondi
  3. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 12:35 (6 anni ago)

    Eh sì, ci sto pensando ;) e vederli ci ha fatto sciogliere il cuoricino :D anche se ci sono un bel po’ di cose a cui pensare prima di decidere [anche se di getto ti direi subito XD]

    0
    Rispondi
    • Sylia
      mercoledì, 23 maggio 2012 at 12:55 (6 anni ago)

      C’è ancora tempo ;)
      Voi avreste preferenze sul sesso, o comunque avete già adocchiato il/la preferito/a?

      0
      Rispondi
  4. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 13:04 (6 anni ago)

    Sono tutti carinissimi *_* a me piace quello bianco/rosso, a Lui ancora non ho chiesto… ma cmq pensavo ad un maschietto. Anche se non ho idea se la sterilizzazione sia meno traumatica per loro… devo imparare ancora un sacco di cose :?

    0
    Rispondi
    • Sylia
      mercoledì, 23 maggio 2012 at 13:36 (6 anni ago)

      Ti attira “il Boss” della Banda eheh :D
      Te lo dico io: i maschietti sono più facili da sterilizzare, tutto è meno traumatico, perché non devono tagliare il pancino, ma devono esportare solo i testicoli, che ovviamente sono esterni, quindi non solo il costo è decisamente inferiore, ma anche la ripresa è molto più veloce e l’operazione molto meno rischiosa [..ecco perché volevo un maschio, anche se un’operazione è sempre un’operazione e viene fatta in anestesia totale].
      Il periodo ideale per la castrazione è dopo gli 8 mesi, per permettere lo sviluppo completo dell’apparato riproduttivo, mentre solitamente per le femmine consigliano di intervenire prima, specialmente nei gatti europei, per prevenire infiammazioni date dal primo calore.

      La castrazione ovviamente non è obbligatoria, però io la consiglio, sia perché è una tutela maggiore per il gatto [anche per le malattie infettive, nel caso uscisse], sia perché è l’ideale per i gatti d’appartamento, al fine di smorzare un po’ il loro istinto.
      Io con il mio Jack non lo avevo fatto.. e me ne pento ancora adesso. :(

      0
      Rispondi
  5. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 14:16 (6 anni ago)

    :D
    Grazie delle info, in effetti pensavo che la castrazione li rendesse un po’ meno irruenti, e più disponibili a stare in casa, e questa certezza mi fa stare più tranquilla. Alcuni gatti tendono a ingrassare un po’ per questa cosa, giusto?
    Che poi ogni tanto penso che sarebbe bello una gatta, a cui far fare i micini almeno una volta… solo che poi penso a dove vivo, e so che sarebbe difficilissimo trovare un padrone degno, che li prenda per vero amore. Almeno con un maschietto ci pensi meno…

    0
    Rispondi
    • Sylia
      mercoledì, 23 maggio 2012 at 15:45 (6 anni ago)

      I gatti ingrassano solo se mangiano molto e si muovono poco, come tutti, indipendentemente dalla castrazione ;) si dice che tendono ad ingrassare solo perché solitamente diventano meno attivi, ma non per tutti è così, la mia Maia è sempre magrolina ad esempio, non sembra solo per via del pelo lungo.

      Quello alla fine è comunque il problema minore, certo, non bisogna far diventare il micio un obeso patologico, dato che poi ne risentirebbe la sua salute, però basta semplicemente non esagerare con il troppo cibo, specialmente se si vede che si ha a che fare con un micio dallo stomaco senza fondo, ecco tutto.
      A me personalmente però non è mai capitato, dato che tutti i gatti tendono comunque a muoversi un po’, anche solo per giocare e arrampicarsi sui tiragraffi.

      Per i micini.. eh.. io ci ho pensato tanto con le mie gatte, però alla fine c’è sempre l’incognita del “dopo”, se si riesce a trovare qualcuno o meno, che poi nel mio caso il problema non sarebbe stato neppure quello, essendo delle Persiane, ma bensì il fatto che ho visto troppe cose brutte, troppe persone che usano i gatti come oggetti, con il solo scopo di guadagnarci, magari prendendoli in regalo o “acquistandoli” ad un prezzo e rivendendoli subito dopo a un costo più elevato, oppure facendoli riprodurre incessantemente per uno/due anni, per poi “buttarli via”, tenendoli tra l’altro sempre in gabbie.
      Una cosa tristissima :(

      0
      Rispondi
  6. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 21:58 (6 anni ago)

    Infatti è per quello che l’idea dei micini la tengo ‘lontana’, non avrei davvero nessuno a cui poterli lasciare sapendo che sarebbero in buone mani. E un po’ è un peccato perché dev’essere bello avere delle pallette di pelo in giro per casa *.*
    Purtroppo c’è troppa gente che pensa che un animale sia tipo giocattolo, se ti stufi lo lasci in giro o al gattile, ed è tutto a posto -.-

    Diciamo che qui avrebbe davvero di che girare per casa, se la cosa dovesse andare in porto.
    Ma devo preoccuparmi per possibili rosicchiamenti di cavi?

    0
    Rispondi
    • Sylia
      mercoledì, 23 maggio 2012 at 22:17 (6 anni ago)

      Solitamente sono i cani che rosicchiano i cavi, i gatti si “limitano” a farsi le unghie ovunque: divano, mobili, muri, porte, tende, etc. cercando di arrampicarsi nel punto più alto della casa ;)
      Quindi eventualmente preparati a prendere un copridivano, perché in tempo zero, agli angoli, dove ci sono i braccioli, potresti ritrovartelo tutto sfilacciato e lacerato,.. ecco perché si consiglia vivamente l’acquisto di una palestra-tiragraffi, ad alcuni risolve totalmente il problema salvando i mobili, ad altri invece lo risolve solo parzialmente [come a noi..].

      0
      Rispondi
  7. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 22:22 (6 anni ago)

    il copridivano già lo usiamo ;) al massimo potrebbe servirci qualcosa in materiale più strong XD però una palestrina l’avevo già adocchiata qualche tempo fa sul volantino del Lidl, perché ci era sembrata parecchio divertente. Casomai dovremo traslocare alcuni soprammobili, altrimenti ce li abbatterebbe dalla scrivania ;)

    0
    Rispondi
    • Sylia
      mercoledì, 23 maggio 2012 at 22:59 (6 anni ago)

      Già, occhio ai soprammobili leggeri, che possono essere spostati facilmente e che possono incuriosire il micio, perché sicuramente proverebbe a giocare con tutto, poi i gatti europei saltano e si arrampicano ovunque, quindi riescono a trovare quasi ogni cosa,.. senza contare la fase “dispettosa”.
      Un’altra cosa: attenzione a eventuali piante/fiori, perché i gatti ci si fiondano addosso, ma alcune per loro sono velenose, motivo per cui sarebbe l’ideale tenere un po’ di erbagatta a disposizione [non è null’altro che dell’erba normale, quella a filo sottile, ma quelle “commerciali” nelle scatole sono strane, larghe, e i miei gatti le hanno sempre snobbate], i mici mangiano l’erba per pulirsi il pancino dal pelo, motivo per cui talvolta, dopo, vomitano.

      Poi molto dipende dal carattere del micio, se è un casinista, o se è un giuggiolone/soprammobile.

      0
      Rispondi
  8. Mari
    mercoledì, 23 maggio 2012 at 23:21 (6 anni ago)

    Noi solo piante finte in casa :D . Al massimo qualcosina sul balcone, dove cmq non lo farei uscire sennò è la fine.
    Diciamo che non è tutta roba fragile, ma in effetti non sopravviverebbe ad un gatto che ci gioca… -_-

    0
    Rispondi
    • Sylia
      giovedì, 24 maggio 2012 at 07:36 (6 anni ago)

      I gatti sanno essere terribili, specialmente se si impegnano, però sono anche tanto adorabili :)

      0
      Rispondi
  9. Mari
    giovedì, 24 maggio 2012 at 12:43 (6 anni ago)

    Eh lo so, quando poi li vedi cuccioli e batuffoli… awwww *_*

    0
    Rispondi
    • Sylia
      giovedì, 24 maggio 2012 at 19:34 (6 anni ago)

      Dei cuccioli/batuffoli che crescono in fretta però ;)

      0
      Rispondi

Lascia un commento