Indecisione “Tecnologica”

Sono assai indecisa sull’investire i miei sudati introiti in uno strumento più fruibile e adatto ad alcuni lavori da me svolti, oppure se fare la formichina, conservando il tutto per le emergenze o per un altro tipo di “investimento” futuro.

Quello che più mi trattiene in realtà – oltre alla non voglia di buttare via i soldi – è la mia poca propensione a restare sulla strada attuale, sebbene questo non voglia assolutamente dire che non mi ritroverò nuovamente a dover svolgere gli stessi lavori [anche al termine dei prossimi sei mesi], tra l’esasperazione e il rallentamento infinito causato nuovamente dall’unico strumento in mio possesso per nulla adeguato allo scopo e che per giunta mostra continuamente evidenti segnali di cedimento.

Sono estremamente dibattuta in merito, perché la mia parte più razionale, visto il periodo di crisi e non solo, in realtà non mi fa neppure prendere seriamente in considerazione tale possibilità, bollandola come “inutile” e pretenziosa, di cui mi pentirei alla prima emergenza o cambiamento imprevisto, specialmente se poi dovessi effettivamente prendere tutt’altra strada, mettendomi definitivamente alle spalle l’esperienza di questi ultimi anni.

Inoltre i prezzi visti non aiutano molto, come non mi aiuta l’idea di eplorare “un mondo tecnologico” per me sconosciuto, come quello della Apple, essendo io nata e cresciuta con i PC tradizionali, partendo dal semplice Dos, iniziando poi ad usare tutte le versioni di Windows,1-2-3, 95, 98, XP, Vista, 7 e quasi 8.

Alla fine, sperando che il mio attuale portatile duri ancora un bel po’ [seppur precariamente], credo che tale decisione la rimanderò il più possibile e/o forse me la dimenticherò, optando eventualmente per altro [sebbene il problema potrebbe riproporsi dopo pochi anni], oppure annullando effettivamente la questione alla base, cambiando totalmente le mie esigenze.

Lascia un commento