MAC NW 10 & NW 13

Ho appena visto che la MAC si è finalmente decisa a vendere anche in Europa [ma non si sa fino a quando] i fondotinta nelle colorazioni più chiare NW10 e NW13, maledetti, proprio ora che non volevo più mettermi a spendere in cosmesi, tanto meno in fondotinta.

Il costo non è basso, circa 31 euro, e la cosa che mi inquieta di più è che la loro vendita sembra quasi avere una data di scadenza [non è che la colorazione della carnagione cessi improvvisamente di essere chiara.. eh?!], cosa che mi rende ancora più curiosa, con un filo di ansia.
Purtroppo in rete non sono riuscita a reperire molte fotografie di confronto, quindi credo che mi toccherà andare direttamente alla Coin – sperando che loro li abbiano – per vederli dal vivo, dato che mi scoccerebbe notevolmente buttare via soldi per l’ennesimo fondotinta imperfetto, anche se dalle immagini che ho visto, l’NW10 sembra essere molto simile al Revlon Stay Ivory, forse è leggermente più scuro e meno rosa, cosa che per me sarebbe perfetta, visto il Revlon Ivory non riesco ad usarlo da solo – preferendo il Buff o mescolandoli – perché troppo rosato per la mia carnagione, tanto da renderla grigia, però come “pallore” è giusto, al massimo è solo una puntina-ina-ina troppo chiaro.

Per fortuna che ho la postepay scarica, altrimenti ammetto che probabilmente l’avrei già preso alla cieca, buttandomi sull’NW10 [sono sempre tutti troppo scuri, quindi..].

Tra l’altro ho visto un video di una ragazza che lodava l’NW13, dicendo che per lei era perfetto, anche se fino a poco prima usava tranquillamente l’NC15 e io mi domando: ma com’è possibile?!
L’NC15 è scuro ed è giallo [lo avevo provato anni fa, assieme all’NW15 – che è addirittura più scuso – e non avrei MAI potuto usarlo/i], mentre l’NW13 è decisamente più chiaro e sul rosato, quindi oggettivamente c’è molta-molta incoeranza e confusione nella testa di certe ragazze, anche perché quando poi ha proceduto con l’applicazione era palese che quella nuova colorazione fosse decisamente troppo chiara, ancora più del collo [cosa assurda, il collo per chi ha la pelle chiara risulta quasi sempre più chiaro rispetto al viso, con il fondotinta al massimo li rendi uguali, togliendo i rossori, le macchie, etc.]

Per quanto mi riguarda attualmente uso come fondotinta:

  • ColorStay della Revlon colorazione Ivory e Buff, mescolati tra loro [l’Ivory è troppo rosa, mentre il Buff è leggermente troppo scuro e giallo], è un fondo molto resistente, troppo, infatti tende a fare un effetto “secco”;
  • FitMe 105 della Maybelline che è scuro rispetto alla mia carnagione [quello più chiaro non si trova in Europa], ma essendo poco coprende riesco comunque a portarlo/gestirlo, perché non mi fa un eccessivo effetto mascherone, peccato però che sia un po’ “untuoso”.
  • Pro longwear concealer, nw15 di MAC lo usavo come fondotinta prima di acquistare quelli appena elencati e all’epoca era l’unico che avevo trovato portabile, anche se in realtà è comunque più scuro della mia pelle [sebbene sia più chiaro dell’NW15 dei fondotinta e con un tono diverso], cosa strana, visto che gli altri correttori di MAC della stessa colorazione sono molto più chiari e si fondono bene con il mio incarnato [la solita sfiga]. Copre molto bene, ma si deve stendere velocemente, perché si secca subito. Ovviamente avendo trovato altre colorazioni più adeguate, non lo uso più.
  • Couvrance, correcteur de teint, Porcelain, di Avène, preso tanti anni fa e poi addirittura ricomprato, perché sebbene sia più scuro della mia pelle, in realtà si lascia modulare bene, quindi se non esagero con il prodotto riesco a mantenere una tonalità chiara [leggermente più scura e colorata, ma chiara, senza effetto maschera]. Non è facile da applicare, io uso un pennello con setole bianche e nere di Elf e un po’ di pazienza, dato che il prodotto viene preso/rilasciato poco alla volta [unico motivo per cui riesco ad usarlo, anche se solo in periodi non eccessivamente caldi, ma neppure eccessivamente freddi].
    Lo uso tutt’ora quando non voglio nulla di troppo impegnativo e ho fretta, tanto da non voler usare i fondi liquidi,

Ci sarebbe anche il fondo minerale della Neve Cosmetics, Fair, ma non lo riporto perché in pratica non lo uso da anni, visto che non mi piace proprio l’effetto “gessoso e secco” che lascia sulla pelle, inoltre per me quella colorazione è stranamente un po’ troppo chiara [e light è troppo scura], il che crea un ulteriore effetto gesso/ghost.

Negli anni ovviamente ne ho usati/presi molti altri, ma sempre più scuri di quelli qui elencati per via della totale assenza dei toni più chiari, l’ultimo che mi ricordo era quello della Elf, pessimo, pesante, troppo scuro per essere definito “Porcelain” e giallissimo [eppure c’è chi si definisce chiarissima e lo usa tranquillamente, passando poi all’NC20-15 e all’NW20-15, o ai fondi elencati sopra,.. com’è possibile?!]

Niente, più ci penso, più le nuove colorazioni MAC mi incuriosiscono,.. sono spacciata. sig.

Lascia un commento