Amazon ma-che-diavolo!

Ieri ho effettuato un ordine su Amazon.de, tutta contenta per aver trovato quello che cercavo al giusto prezzo.
Oggi, per curiosità, sono tornata sul sito per vedere gli aggiornamenti e per leggere le varie opinioni – che il giorno prima avevo già visto essere positive per una grande percentuale – dei precedenti acquirenti prevalentemente tedeschi e.. orrore: l’azienda spedisce da Los Angeles.

Ma-che-diavolo!

Mi sento un po’ ingannata, come molti degli acquirenti tedeschi, che nei commenti lo hanno precisato con stupore e altri – quelli che non hanno ricevuto il pacco – con rabbia.

Ho pensato di annullare tutto, ma Amazon sostiene che oramai potrebbe essere inutile e visto che PER FORTUNA ho speso poco, ho deciso di tentare, sebbene non credo che avrò tante speranze vista la fiscalità della Dogana italiana quando c’entrano prodotti di make-up [che rottura..], anche se in questo caso la Marca qui è venduta, ma non le colorazioni da me prese..

Comunque dovrebbero scriverlo a caratteri cubitali la provenienza del venditore e subito, vicino al prodotto visualizzato! Uff.

Che ansia, non avevo mai preso nulla dagli U.S.A e per ovvi motivi, preferendo decisamente la Cina, anche se certo non per il make-up, ma solo per prodottini di abbigliamento e/o accessori vari [infatti sono in attesa anche di 3 pacchettini da 1 o 2 euro proprio da lì, presi tramite AliExpress, l’Amazon Cinese e avendo già ordinato una volta – oltre che per i pochissimi euro – sono decisamente più tranquilla].

Che rottura però e io che ingenuamente ero tutta bella tranquilla pensando alla Germania.. -_-‘
Comunque ho scoperto che la stessa azienda vende gli stessi prodotti anche su Amazon.co.uk [assieme a poche altre, che vendono sempre dagli USA], quindi mi sarei fatta fregare in ogni caso..

22 gennaio 2014
Non sono l’unica tonta, il 90% degli acquirenti su amazon.de/fr/co.uk (post spedizione, mentre il 99% prima) non si è reso conto che la spedizione era effettuata dagli USA, i commenti ne sono la prova, tra chi si lamenta della spedizione troppo lunga per 10 giorni di attesa e persone che ne hanno specificato la provenienza con notevole stupore. Non si fa così però.

Lascia un commento