Tangle Teezle vs Gatto Persiano

Non credevo che l’avrei mai presa, visto che i miei capelli si annodano raramente, eppure alla fine anche io sono entrata nel Club delle Tangle Teezler, così lodate ultimamente in rete, ma.. c’è un ma, infatti non l’ho presa per me, bensì per i miei due gattoni persiani!
Quale modo migliore per mettere alla prova questa super chiacchierata spazzola anti-nodi, se non usarla su chi si riempie costantemente di nodi iper-ostici?

L’ho provata appena mi è arrivata un’ora fa e i due micioni hanno reagito meglio del solito, specialmente Leela che praticamente non ha fiatato, quando generalmente mi fa a pezzi [letteralmente], iniziando a soffiare e a urlare come se la stessi uccidendo, il tutto alla sola vista della spazzola, dato che riuscire realmente a spazzolarla – la maggior parte delle volte – è utopia pura.
Certo, ci sono andata decisamente piano, senza insistere più di quel tanto, però apparentemente sembra aver fatto il suo lavoro, almeno superficialmente, il problema a mio avviso è in profondita, sotto strati di pelo, dove si creano i noti più bastardelli e francamente non so proprio se la Tangle Teezler riesca a fare qualcosa o meno, credo che si vedrà solo tra un po’ di tempo e dopo svariati utilizzi.

Per il prezzo che ha spero comunque che funzioni, in realtà inizialmente avevo ordinato una versione tarocca da 2 euro su AliExpress, ma siccome della spedizione non c’è traccia e in ogni modo potrebbe metterci anche due mesi [troppo tardi, questo è il periodo in cui si riempiono di nodi], ho deciso di aquistare direttamente quella originale [anche per evitare initazioni fatte poi male] su Maquillalia al modico costo di 11,95 euro, che mi è arrivata in una settimana.
Sinceramente non avevo alcuna voglia di fare questo “investimento”, per me stessa infatti non l’avrei mai acquistata questa spazzola, ma siccome non so proprio più dove sbattere la testa per riuscire a gestire i pelacci dei miei due felini [specialmente di Leela, nodosa D.O.C, motivo per cui siamo poi sempre costretti a tosarla], ho voluto provare anche questa strada, specialmente dopo aver letto/ascoltato tante recensioni entusiaste, per ogni tipo di capello, anche quello “afro”, che generalmente è il più ostico.

Quindi incrocio le dita, sperando veramente che riesca a fare la differenza quest’anno, senza arrivare agli estremi nodosi degli anni passati.

Vi terrò aggiornati.

domenica, 1 febbraio 2014
La mia Leela è diventata una nuvoletta di zucchero filato, con i peli più compatti e luminosi. Bellissima.
Loki invece ha il pelo più liscio e luminoso, ma avendo un tipo di pelo molto più gestibile non è lui il problema.
Per i nodi e il fatto di non farli più formare, non mi esprimo ancora, essendo decisamente troppo presto.

Lascia un commento