Occlusione Mandibolare

Scoprire a più di 30 anni, che molti dei problemi che mi hanno sempre afflitta, erano/sono causati da un’occlusione mandibolare e/o disordini temporomandibolari, è scioccante, perché se hai male alla cervicale, se hai una postura della schiena tutt’altro che dritta, se hai le vertigini, l’emicrania e quant’altro, a tutto pensi, ma non che il filo conduttore possa essere la mandibola “storta”.

In realtà so da sempre di avere un problema con la mandibola, ma è palese, visto che non sono mai riuscita ad aprire la bocca più di un tot e sforzando ho sembre sentito una forte fitta di dolore, con tanti “click-clock” e in due occasioni [mangiando una mela] mi sono anche ritrovata bloccata per qualche minuto. Inoltre si vede a occhio nudo che quando apro la bocca, nel lato destro alla congiunzione, la mandibola fuoriesce un po’, mentre dal lato sinistro non accade nulla.

Però fino ad ora nessun medico e nessun dentista mi aveva mai detto nulla oltre a «apra la bocca,. di più, di più! non ci riesce?!» e siccome è sempre stato lampante, questo silenzio generale mi fa un po’ rabbia ora, perché magari se fossero intervenuti prima, anche quando ero ragazzina, molte cose sarebbero potute essere differenti.

In ogni modo, a quanto pare, dovrò iniziare a usare un Bite rigido per il riposizionamento mandibolare, oggi ho fatto lo stampo, anche se devo ancora fare la risonanza che ovviamente mi hanno fissato tra un mese [e mi è già andata bene].
Credo che il percorso non sarà affatto breve, e in più sarà anche bizzarro, visto che il mio dentista [che vuole occuparsi di tutto] è anche il mio attuale datore di lavoro [unico motivo per cui non ho ancora sborsato nulla ed è decisamente strano andare da un dentista senza richiedere un appuntamento, senza aspettare e senza neppure pagare..].

La cosa più buffa in tutto questo è che io avevo intenzione di rivolgermi a un dentista da tempo, ma non sapevo proprio da chi andare qui a Brescia, motivo per cui alla fine continuavo a rimandare, oltre che per il terrore di dover poi spendere un capitale… e voilà, un passaparola ha fatto sì che fosse il dentista a cercare me, anche se per una collaborazione che riguarda un’altra sua attività.

..la vita a volte è proprio strana, per fortuna.

Articoli Correlati

Lascia un commento