in loop

Sono preoccupata.

Non riesco a non pensare alla conversazione appena avuta con mio padre, relativa al suo attuale stato di salute alquanto preoccupante, perché è dall’incidente che a quanto pare lo stomaco gli sta dando problemi sempre più limitanti e il medico solo oggi gli ha prescritto un’ecografia, quando anche il mese scorso si era fatto visitare ricevendo come risposta un semplice «forse è solo la botta residua dell’incidente, passerà».

Mio padre non dice mai quando sta male, non parla di cose che potrebbero “preoccupare”, quindi il fatto che questo pomeriggio mi abbia inviato un messaggio su whatsapp [non lo fa mai, non mi risponde neanche, lo dimostrano millemila miei msg caduti a vuoto] con scritto che il medico gli aveva prescritto una visita specifica, mi ha fatta un po’ allarmare, ma quando subito dopo l’ho chiamato e ho sentito la sua voce ammetto di essermi spaventata a morte e lo sono tutt’ora.

Non sta bene, in questi due giorni sembra essere peggiorato gravemente, tanto da non riuscire più a mangiare e da quanto mi ha detto – ora – non riesce neanche stare in piedi, ma a mio fratello – che è lì – queste cose non le dice, devo fare io il passaparola, imbattendomi nel suo stupore e giustamente nella sua rabbia, perché a lui dice sempre che va tutto bene, che sta meglio, che non c’è alcun problema.
Anche ora, quando lo ha chiamato – dopo che gli ho telefonato chiedendogli di portarlo al pronto soccorso – gli ha risposto con quella voce dolorante e con pochissimo fiato in gola, che stava bene e che non doveva preoccuparsi, quando a me nella chiamata di pochi minuti prima aveva comunque ammesso di stare veramente male e di essere preoccupato [anche se lo era più per il cane e per il gatto].

Mio fratello ora sta andando a prenderlo per portarlo al pronto soccorso, perché anche lui – come me – è rimasto scioccato dalla sua voce al telefono, pur avendolo visto ieri, senza però sapere che stava così male, visto che glielo aveva nascosto e a maggior ragione dopo che avendo telefonato anche a nostra Zia [che lo ha visto un’ora fa, prima di andare a lavoro] ha avuto conferma che stava visibilmente male, tanto da non riuscire a camminare e neppure stare in piedi, al contrario di ciò che continua a ripetergli lui al telefono [solo a mio fratello però.. forse perché è lì, mentre io sono a km e km di distanza?].

Sono veramente molto preoccupata, anche se ora non posso fare altro che aspettare un’altra chiamata da parte di mio fratello, per sapere se è riuscito a trascinarlo al pronto soccorso, cos’hanno fatto, etc. etc.
Sto cercando di fare di tutto per distrarmi, ecco perché esiste questo post, anche se non è servito a molto..

ore 17:43
Mi hanno appena chiamata per fare un’assistenza informatica per un PC problematico e per aiutare/insegnare a organizzare file e quant’altro.
Quando mi è stato chiesto di scegliere il giorno a me più congeniale sono entrata in tilt, non sapendo cosa e come rispondere, scoppiando quasi a piangere al telefono.
Forse è meglio se non rispondo più a nessuno, almeno fino a quando non saprò qualcosa da mio fratello..

Articoli Correlati

Lascia un commento