Altri Cambiamenti

Lo trasferiscono all’Oncologia di Orbassano, non si sa ancora quando dato che dipende dalla disponibilità, ma la decisione è stata presa dal Primario del reparto di Medicina, che poi si è scoperto essere il Medico con cui parlavo io e che usavo come punto di riferimento, con cui mi ero lamentata proprio dell’Oncologo, della poca professionalità e del trattamento assurdo.

A quanto pare neppure lui si fida più, infatti ha esordito con “siccome ci hanno sbattuto la porta in faccia già una volta e poi si è visto cos’è successo, ho deciso di prendere la situazione in mano e lo farò trasferire nel nostro Ospedale di riferimento, molto più adeguato“.
Non ho potuto far altro che concordare, dicendoglielo palesemente e parlando anche della mia intenzione di contattare l’Ospedale di Milano proprio per lo stesso motivo, cosa che comunque farò ugualmente per richiedere una consulenza, specialmente ora che mi sono fatta consegnare una copia dell’ultimo referto [che non mi volevano dare perché sono solo la figlia, non ho diritti legali su mio padre, bla bla bla bla], inoltre lui stesso mi ha consigliato di procedere in tale direzione, aggiungendo che se avesse potuto lui stesso sarebbe andato lì.

Mi hanno tolto un enome peso dalle spalle, anche se fondamentalmente sarà poi tutto ancora da vedere, dato che oramai non mi fido più totalmente dei medici, ospedali & co.

Oggi stava un po’ meglio, era più reattivo, ma la febbre non ne vuole sapere di passare.
Mercoledì gli faranno un’altra risonanza per verificare se la situazione nel fegato e dintorni è peggiorata dopo che era stato dimesso o se è sempre la stessa, anche se temono che sia la prima ipotesi. Nel frattempo procederanno con la cura antibiotica, con la sola finalità di controllare la febbre, e attenderanno il trasferimento.

Articoli Correlati

Lascia un commento