A Lourdes

È lì che io e la mia famiglia dobbiamo andare, a Lourdes, perché l’universo ha improvvisamente deciso di scaricarci la sfiga del mondo addosso. 

Oggi è arrivata una raccomandata dalla Guardia di Finanza, in cui chiedono a mio padre di presentarsi presso di loro in data x per un accertamento. 

Eh??

Un’altra cosa di cui mi sono dovuta occupare io spiegando la situazione di salute e poi presentandomi con lui appena sarà nuovamente dimesso, per capire cosa vogliono, se il loro intento è arrivare al Bastardo o se vogliono fare loro gli infami rifacendosi su chi già è vittima.

In ogni caso dovrò fargli prestare la massima attenzione per ogni parola, per evitare un’autoincriminazione e se vogliono l’altro devo pretendere garanzia di tutela e di non procedimento verso mio padre, ma siccome non so quanto sarò ancora lucida probabilmente dovrò chiamare un avvocato.

Non ne posso più. Domani – a Milano – cos’altro accadrà? O nei prossimi giorni?

E per fortuna che oramai avevo già indagato e scoperto per conto mio, altrimenti sarebbe stata una situazione ancora più di merda cadendo dal nulla.. e sempre per fortuna sono qui, altrimenti non so in quale altro casino si sarebbe messo, magari parando ancora il culo a quell’essere spregevole che lo ha tirato in tutto questo caos.

Articoli Correlati

Lascia un commento