Mosche, mosche ovunque..

Non so se ridere o se piangere, oggi è successa un’altra “prima volta”, di quelle che ovviamente pochi hanno visto/affrontato, io in 34 anni non avevo mai visto una cosa simile, idem mio padre.

Questo pomeriggio ho iniziato a sentire un rumore sempre più insistente di “mosconi”, in realtà mi era capitato di vederne qualcuno in casa in questi giorni, non capendo da dove sbucassero fuori, ma non dandoci molto peso, dopotutto pur essendo a Dicembre la temperatura non è mai stata invernale, con sbalzi fin troppo elevati, e aprendo qualche porta/finestra potevano essere entrati.

Invece no.

Quando ho acceso la luce dell’ultimo piano [ex ufficio di mio padre ed ex sua camera, ora è abitato solo dai gatti], mi sono ritrovata davanti a una scena surreale: mosconi ovunque, che quasi coprivano totalmente i vetri degli abbaini, sia nello studio, sia nella camera, anche se quest’ultime sono divise da una finta parete+porta, realizzata solo con perline, legno e polistirolo isolante interno.

Per alcuni istanti mi è sembrato di ritrovarmi in un film sul paranormale/horror e non è stato per niente piacevole, poi sono corsa a prendere le bombolette insetticida e ho iniziando a spruzzare ovunque, lottando con i gatti per farli restare al piano di sotto, ma ovviamente sentendo i mosconi non ne volevano proprio sapere.
Credo di averne uccisi un centinaio, poi ho pulito tutto, usando anche Fluffy, sperando che la questione fosse chiusa, ma così non è stato.

Qualche ora dopo sono risalita… ed erano di nuovo lì, molti a terra stecchiti, altri di nuovo a sbattere contro i vetri degli abbaini.
Ho spruzzato l’insetticida di nuovo ovunque, andando molto vicino all’intossicazione, finendo addirittura la bomboletta, cercando in giro dove potessero mai essere entrati.. anzi, no, a quel punto era già più che evidente che ci doveva essere “un nido” da qualche parte, ma siccome erano ovunque, sempre di più, sia a terra morenti, sia in giro a ronzare, non riuscivo proprio a capirci niente, iniziando seriamente a preoccuparmi.

Alla fine, dopo aver raccontato tutto a mio fratello, ho provato a chiamare un’Azienda che si occupa di disinfestazione, ma quando – dopo tutto lo spiegone – mi ha detto il prezzo finale, ho deciso di fare da me, anche a costo di smontare tutto, perché spendere più di 500 euro per uccidere delle mosche, non sta né in cielo, né in terra.

Quindi una volta chiusa la chiamata, sono ritornata all’ultimo piano, assieme a mio padre, iniziando a intuire che quei maledettissimi mosconi uscivano proprio dal “finto-muro” di perline, per cui abbiamo tolto qualche pezzo e poi sono scappata velocemente in macchina, per tentare di arrivare in un negozio a Ponte prima che chiudesse, dato che dovevo riprendere gli insetticidi, sia lo spray classico, sia le bombolette a erogazione automatica, che generalmente sono molto forti, per tentare di “sterminare” tutto [..prima o poi dovevano pur finire, no?].

Quando sono tornata in realtà ce n’erano già molte meno, dopo che molte erano nuovamente morte, infatti anche i gatti erano più tranquilli e non si sentiva quasi più nessun rumore, motivo per cui mi auguro vivamente che la bomboletta che ho attivato subito dopo abbia fatto totale pulizia, anche se comunque per sicurezza credo che domani ne aprirò un’altra.. e se sarà il caso un’altra ancora.

..ammetto che pur essendo estremamente razionale, per un momento ho pensato veramente a tutto, specialmente considerando quest’intero periodo assurdo, in cui continua ad accadere qualsiasi cosa, arrivando a toccare anche l’inverosimile.
Pensavo.. speravo, che una volta che tutti i nodi fossero venuti al pettine, la pace potesse finalmente avere inizio… e invece no, perché qui il Destino, la Vita, il Fato, la Sfortuna, qualsiasi cosa sia, ha iniziato a giocare veramente sporco e in questo modo non c’è proprio alcuna speranza di poterne uscire, neanche facendo tutto nel modo giusto e sistemando ogni singola questione in sospeso.
..ed è proprio quello che sta accadendo nelle ultime settimane.

Non so proprio più cosa pensare, anzi, nessuno di noi lo sa più, essendo tutto così assurdo e sempre più esagerato.

Articoli Correlati

Lascia un commento