Questa non me l’aspettavo

Questa mattina ho ricevuto una chiama dalla Randstad, sì, proprio loro.. stavo per mandarli a quel paese senza neppure ascoltare il motivo del “loro disturbo”, poi ho deciso di aspettare per incalzarle nel momento in cui avessi sentito nuovamente la parola “Call center”, che però non hanno pronunciato.

Mi hanno chiamata dopo aver trovato il mio curriculum su infojobs, cosa ridicola visto che hanno il mio curriculum direttamente nel loro archivio.. e questa è la conferma che non se lo filano MAI, ma proprio mai.

Mi hanno proposto loro un lavoro di amministrazione, per import/export, con contatti prevalentemente esteri, inglesi e francesi, ma solo per un tempo limitato per una sostituzione maternità.
Ovviamente non è nulla di certo, bla bla bla.. avevano semplicemente bisogno di alcuni curriculum/candidature da presentare al loro cliente di Aosta, tutto qui.

Quindi sì.. altro tempo perso per far fare loro “bella figura” stop.. e questa volta hanno fatto tutto da soli, visto che io non ho inviato loro proprio niente.
..è quasi il colmo.. anche perché l’ultima volta via E-mail sono stata chiara su ciò che pensassi di loro e della totale mancanza di professionalità, ma proprio non si soffermano minimamente a pensare che hanno a che fare con esseri umani e non meri numeri, per cui cancellano tutto, fregandosene a prescindere.

Poi boh.. altri problemi dati da questo Stato di cacca: dal 1 giugno i residenti della valle d’Aosta possono fare visite fuori valle solo DOPO aver chiesto l’autorizzazione ALL’ASL del proprio distretto.. che possono anche rifiutarsi.
Sono delle merda e se si azzardano è la volta buona che chiamo carabinieri e avvocato per citare i responsabili per impedimento alla cure.
Veramente.. non so più cosa pensare oltre al fatto che sono stufa di vedermi complicare la vita da terzi e senza poterci fare nulla.

Articoli Correlati

4 Commenti per Questa non me l’aspettavo

  1. gmz
    venerdì, 10 giugno 2016 at 08:10 (1 anno ago)

    ho una decennale esperienza con le agenzie interinali, tutta gente messa li a poltrire che si ricorda di te solo quando vai lì o chiami per sollecitare (senza alcun riscontro ovviamente).
    negli anni ho accumulato decine di prese in giro, dall’azienda che cerca ma poi non cerca più, a milioni di falsi annunci che non sapeva più come giustificare data la mia insistenza che palesemente aveva scoperto il loro gioco.
    e poi ci sono le frasi fatte: “al momento non abbiamo niente” o “ci facciamo sentire noi”, anche quando sono passati 3 anni e il mondo ne ha fatti di giri su se stesso.
    fosse per me le farei chiudere tutte e carcere duro a vita a chi le ha promosse e a chi ci lavora.
    così almeno imparerebbero cosa vuol dire LAVORARE.

    0
    Rispondi
    • Sylia
      venerdì, 10 giugno 2016 at 18:01 (1 anno ago)

      Da quanto mi hanno detto apriranno addirittura una nuova sede vicino ad Aosta, quindi i soldi in qualche modo – e vorrei proprio sapere quale – li hanno fatti.
      Quello che mi ha lasciata ulteriormente perplessa è che sono andati a spulciare i curriculum pubblicati su infojobs.it [si vede che nessuno si era candidato al loro annuncio, io sicuramente NO], ma NON sul loro, non nel loro database, il che non ha assolutamente senso.. come tutto ciò che li riguarda in effetti.

      Ovviamente questo non porterà a nulla, volevano solo “nomi/curriculum” per farsi belli col nuovo reale cliente, cioè l’azienda di turno, proprio in previsione della loro nuova apertura… bahhh..

      0
      Rispondi
    • Sylia
      venerdì, 10 giugno 2016 at 18:02 (1 anno ago)

      Da quanto mi hanno detto apriranno addirittura una nuova sede vicino ad Aosta, quindi i soldi in qualche modo – e vorrei proprio sapere quale – li hanno fatti.
      Quello che mi ha lasciata ulteriormente perplessa è che sono andati a spulciare i curriculum pubblicati su infojobs.it [si vede che nessuno si era candidato al loro annuncio, io sicuramente NO], ma NON sul loro, non nel loro database, il che non ha assolutamente senso.. come tutto ciò che li riguarda in effetti.

      Ovviamente questo non porterà a nulla, volevano solo “nomi/curriculum” per farsi belli col nuovo reale cliente, cioè l’azienda di turno, proprio in previsione della loro nuova apertura… bahhh..

      0
      Rispondi
  2. gmz
    lunedì, 13 giugno 2016 at 09:36 (1 anno ago)

    le agenzie interinali lavorano grazie al numero dei CV che raccolgono.
    più CV hanno in archivio e più alta è la percentuale di contributo europeo che gli spetta.
    in pratica piovo soldi dal cielo solo per aver presentato l’elenco degli iscritti (ecco perchè rompono subito chiedendo il codice fiscale!).
    poi lucrano alla grandissima sui corsi professionali che fanno, tipo “corso di cucito pagato il 90% della UE” che loro vendono a cifre folli così la quota che paghi tu è quella che loro spendono per il corso e tutto il resto, cioè il contributo UE, è tutto netto da mettere in tasca.

    fonte: ragazza che ha lavorato in due agenzie molto famose.

    se hai notato (io si!) appena iniziata la crisi, tante agenzie piccole o non molto famose, hanno chiuso i battenti… motivo: non avevano abbastanza CV per ottenere il contributo e non organizzando corsi sono morti di fame.
    qualche anno fa ADECCO chiuse il bilancio con una perdita che superava il 90%… a distanza di anni sono ancora aperti…

    da dove vengono i soldini?

    ecco qua.

    ho sempre odiato le agenzie, non servono a niente se non a prendere in giro le persone.
    dovrebbero essere dichiarate illegali e dovrebbe essere istituito in ogni comune un ufficio di collocamento unico aperto tutti i giorni (anche sabato e domenica) a orario continuato.
    e basta.
    gli annunci di domanda e offerta li troveresti tutti lì e se c’è lavoro lo trovi lì, altrimenti ti attacchi perchè se non lo offrono lì sai che l’alternativa è solo il porta a porta.
    niente prese in giro, niente perdite di tempo, niente scazzo.
    punto.

    figurati!!!

    0
    Rispondi

Lascia un commento