settembre 2016 archive

Acquisti “Falliti”

Ebbene sì, talvolta ci sono alcuni acquisti che proprio non ne vogliono sapere di andare a buon fine e solitamente riguarda quasi sempre un prodotto a cui si teneva particolarmente,.. almeno nel mio caso.

Amazon in realtà mi ha fatto più di una volta questo “tiro mancino”, allungando i tempi di spedizione all’infinito, portandomi poi all’annullamento dell’ordine, dato che no.. saper attendere non è il mio pregio principale, per un tot di tempo riesco anche a farlo, ma poi l’ansia e il nervoso hanno la meglio, spingendomi a trovare altre soluzioni più “sicure e immediate”,.. se e quando posso intervenire ovviamente.

Aliexpress invece è nuovo in questo campo, dato che generalmente tutti i venditori con cui ho avuto a che fare sono sempre stati veloci, rispettando comunque la tempistica indicata dal portale.. tranne questa volta, in cui ho anche esteso il tempo d’attesa, sperando si trattasse di un semplice contrattempo, fino ad arrivare al 15esimo giorno senza alcuna risposta e/o aggiornamento.

In entrambi i casi alla fine ho annullato l’ordine, il primo era relativo la Cover dell’S7 Edge, quella S-View, che non vedevo l’ora di avere per aumentare ulteriormente la protezione, sentendomi un po’ più sicura nell’uso quotidiano, mentre il secondo riguardava i bellissimi cuscini, di cui comunque farò tranquillamente a meno, peccato, perché li avevo trovati a un costo veramente basso, ma tanto vale se poi non mi vengono inviati e francamente di aspettare un mese per la spedizione, quando poi bisogna attendere circa altri 2 mesi per la ricezione,.. direi che anche no.

Tra l’altro, guardando distrattamente l’estratto conto della Poste Pay, che uso sempre per Aliexpress, mi sono resa conto di aver ricevuto due accrediti da parte del sito, il primo di 1 euro, il secondo di 0,34 centesimi, che non combaciano con alcun ordine da me fatto, anche perché non ho richiesto alcun rimborso e non risulta nessun problema con gli ordini fatti in quella data, che sono tutti in transito.
Dovrò aspettarmi qualche sorpresa strana? In tal caso però qualcuno avrebbe comunque dovuto avvisarmi, motivo per cui sono veramente moooolto perplessa.

…mi avranno “pagata” per aver acquistato? sarebbe bello così..
..i Cinesi a volte sono proprio strani, specialmente nel business, quindi tutto in fondo è possibile :D

Filofax Malden Kingfisher Blue

Ed eccola qui, il mio “unicorno”, la Filofax A4 Malden Kingfisher Blue, che altro non è che un color Petrolio, lo stesso della mia adorata Saffiano ed è ovviamente bellissimo <3

L’avevo acquistata mesi fa, ma mi è stata inviata solo il mese scorso, quando la filofax ha ricevuto i nuovi i rifornimenti precedentemente svaniti in pochi giorni,.. quando si dice fare pessime previsioni di vendita, causando solo malcontenti vari, eppure non era così difficile da immaginare, visto che già anni fa misero in commercio una Malden color Aqua, che non solo andò a ruba, ma che divenne un vero e proprio “unicorno” per tantissimi/e appassionati/e di Planner, un pezzo da collezione e in quanto tale introvabile, se non per pochi pezzi venduti da privati a prezzi spaventosi.

In ogni modo finalmente è nelle mie manine, anche se francamente dal suo arrivo non l’ho considerata moltissimo, ma credo che il motivo sia più che ovvio, dopotutto gli ultimi mesi non sono stati per nulla leggeri.. specialmente Agosto, inoltre non avendo uno smartphone decente fino a poco tempo fa, non mi era neppure possibile scattare qualche fotografia o fare uno dei miei video “illustrativi”, come avevo fatto per le altre agende.

Comunque è ancora assolutamente vuota, anzi, fino alla settimana scorsa era ancora imballata nella sua scatola, poi quando ho portato tutte le mie agende in salotto, ho deciso di “esporre” anche lei, dopotutto è troppo bella e non l’ho certo presa per lasciarla nascosta nella scatola, sebbene sia indubbiamente molto delicata essendo di pelle e morbidissima, per cui sicuramente non potrei mai [mal]trattarla/usarla come la mia Saffiano, ma questo lo sapevo già.

Tra l’altro contiene già i Refill del 2017, ma essendo quelli settimanali nel formato verticale non credo che li userò, proprio come quelli del 2016, dato che mi trovo molto meglio con l’impostazione dell’agenda fatta da me.. che tra l’altro devo rifare visto che siamo già a Settembre, anche se in realtà ho ancora qualche mese di tempo e spero vivamente di avere ancora i file creati/stampati – un anno fa – da qualche parte, perché proprio non ho voglia di rifare tutto da zero.

..amo il mio unicorno Kingfisher Blue <3

Sweet Home

Piano-piano la sto sentendo sempre più mia, ma di contro mi sembra anche sempre più grande..

Sabato alla fine sono andata da Ikea, dove ho guardato un po’ di divani, confondendomi ancora più le idee, perché il NORSBORG era visibile solo a due posti, quindi non sono riuscita a rendermi conto delle reali dimensioni del 3 posti e poi mi sono imbattuta nel KIVIK e nell’EKTORP, il primo ben piazzato e dall’idea di estrema comodità, mentre il secondo ha uno stile un po’ “Provenzale” e dalle misure più contenute, ma ugualmente comodo.

Sono tornata a casa senza aver preso alcuna decisione, ma in compenso ho portato con me i cuscini per le sedie, 3 vasi/ciotola di vetro a forma cilindrica, 2 confezione di Pot-pourri, 3 portaritratti [2 azzurri, 1 bianco], 1 telo multiuso bianco [il mio attuale “copridivano”], 2 cuscini 20×50 VALLINGBY dello stesso tessuto/colore azzurro del divano NORSBORG che mi piace, qualche candela e due erogatori di sapone, per bagno e cucina e 1 zerbino da esterno, visto che quello precedente era veramente troppo piccolo.
In realtà avrei preso molte altre cose, ma ho cercato di contenermi, anche se non è mica facile…

Lunedì poi sono venuti a prendere il letto che ci aveva prestato il Comune, quindi improvvisamente mi sono ritrovata col salotto vuoto.. e siccome non avevo preso ancora alcuna decisione relativa il divano – che in ogni caso sarebbe comunque stato consegnato non prima del prossimo mese – ho deciso di portare giù l’ex letto singolo di mio fratello, mettendoci sopra i cuscini dello schienale del precedente divano, che in fondo avevo conservato proprio per questo scopo… e voilà: ho un nuovo divano/letto, mooooolto più comodo del precedente, quindi attualmente l’urgenza relativa l’acquisto di un nuovo divano è decisamente rientrata.. motivo per cui posso prendermi più tempo per pensare alla scelta.

Ho preso anche un vaso molto più grande per la mia Spathiphyllum, che stava veramente soffrendo, tanto che varie piantine interne erano morte a causa del poco spazio, ma dopotutto non è più stata travasata per ben 6 anni. Ora però devo trovare un nuovo coprivaso, meglio se bianco e molto alto, visto che essendo la pianta molto grande e tendente ad aprirsi/abbassarsi, non posso metterla a terra e neppure su un mobile.
In realtà ne ho già adocchiati due, uno è un semplice coprivaso adatto al vaso attuale, però è poco più alto e dovrei metterlo ugualmente sul rialzo, mentre un altro è “quadrato” e molto alto, con al suo interno un altro vaso più piccolo, ma fondamentalmente della grandezza/altezza di quello attuale, quindi in realtà sarebbe perfetto se non fosse per due piccoli particolari: il costo di circa 55 euro e il fatto che dovrei travasarla nuovamente, cosa non molto idilliaca per la pianta che già sta faticando a riprendersi.

Anche in questo caso sono in fase decisionale e non ho alcuna fretta, quindi al massimo cercherò/valuterò anche altre opzioni, in attesa che la mia Spathy si riprenda un po’.

Ah.. il 27 verrà il tipo della caldaia & co. per valutare possibili opzioni per l’impianto, specialmente per scaldare l’acqua, visto che a questo punto la cosa migliore da fare sarebbe escludere totalmente il GAS, anche per mettere già da ora le mani avanti per possibili problematiche date dal posizionamento del bombolone, che a quanto pare non è totalmente a norma [..mahhh].
Poi al massimo acquisterò una seconda stufa a pellet da mettere al piano superiore, escludendo così i termosifoni… so che esistono anche le caldaie a pellet, però non mi ispirano particolarmente… temo che la manutenzione possa essere veramente impegnativa, come la è quella delle stufe “normali”, che devono essere pulite continuamente.. e poi da quello che ho capito solo in Italia siamo fissati con questa tipologia di riscaldamento, mentre al di fuori viene evitata come la peste: i Russi mi avevano detto immediatamente di odiare il pellet e che neppure in Francia veniva usato e che anzi, non capivano il motivo per cui qui fosse spinto/consigliato/acquistato ovunque.

Sì, ho ancora tante cose da valutare e decidere…… questione eredità inclusa, visto che mio fratello continua a nascondersi dietro le mie scelte, obbligandomi quindi a farle al suo posto, prendendomi tutte le responsabilità… e infatti continuo a rimandare fino a quando mi è possibile..

Il Sostituto

Oggi dopo più di un mese ho di nuovo uno Smartphone Samsung, anche se non è più il mio amatissimo Note 4, bensì l’S7 Edge White, per sostituire un prodotto che secondo l’Assistenza oramai è “vecchio” tanto da non avere più alcun pezzo di ricambio, perché fuori produzione da troppo tempo. Sig.

Lo sto provando da 8 ore oramai e non posso dire che sia un brutto Smartphone, tutt’altro, è veloce, ha un’alta definizione, la memoria è tale e quale al mio Note 4 e fondamentalmente è abbastanza maneggevole, anche se mi manca la penna… uff… e inoltre sto notando che la batteria dura veramente poco, motivo per cui ho già tolto alcune funzionalità, che innegabilmente influivano, come la data/ora fissa a display “spento”, poi sicuramente dovrò intervenire sulle solite App di Google, che consumavano tanto anche sul Note.

Per il resto ho dovuto sostituire la SIM con una NANOsim, in cui praticamente c’è solo il Chip, cosa che mi ha lasciata alquanto perplessa quando ho tentato di inserire la MICROsim di sempre – che per me era già nel formato piccolo. Per cui successivamente ho dovuto fare un salto alla WIND, sborsando 10 euro per avere la misura richiesta… anche se in realtà avrei potuto semplicemente provare a tagliare la mia, ma siccome ero in giro e poi volevo evitare casini, ho optato per la soluzione più immediata e sicura, che tra l’altro si è attivata in veramente pochi minuti.

Inoltre con me avevo già una cover basica, acquistata su Amazon pochi giorni dopo che Samsung mi ha fatto la proposta di sostituzione, giusto per non farmi cogliere impreparata, ma francamente non riesco a capire se sia la più indicata per questo modello, dato che il display curvo mi mette un po’ ansia, specialmente perché è risaputo – e mi è stato confermato dall’assistenza – che c’è un boom di richieste di riparazioni Display proprio a causa della fragilità e tipologia di quest’ultimo, che si spacca appena lo smartphone cade essendo proprio nel bordo e quindi soggetto a ogni minimi botta.
Teoricamente è più sicura della cover che usavo col Note 4, anche perché la versione flip per l’S7 è differente, con gli angoli protetti, quindi in realtà potrebbe essere l’ideale, specialmente se lo sportellino resta chiuso, perché aiuta a proteggere il display.
Buh.. diciamo che prima di pensare di acquistare una Cover Samsung decisamente non economica come la Flip, volevo vedere come potevo trovarmi con lo Smartphone S7 Edge e per ora devo dire che probabilmente me lo terrò, sia perché non ho proprio voglia di riperdere e riinserire tutti i miei dati, sia perché non ho voglia di acquistare un nuovo smartphone, specialmente perché oggettivamente sul mercato attualmente non c’è proprio nulla che mi piaccia particolarmente, quindi tanto vale tenermi quello che già ho senza complicarmi la vita con annunci di vendita, trattative, spedizioni mai totalmente sicure, ansia assicurata e ricerche/acquisti non convinti.
..però lo riscambierei volentieri con il mio amato Note 4 Bianco…

Ho anche già provato il caricabatteria da tavolo wireless con Quick Charge, acquistato sempre assieme alla cover, e pagato 19,50 euro che per me sono stati un po’ un rischio, non avendolo mai provato prima, ma devo dire che è perfetto e funziona molto bene con l’S7, anche se per far funzionare l’opzione Quick Charge ovviamente bisogna usare anche lo spinotto/caricatore USB da muro con tale opzione, altrimenti c’è l’intoppo, e purtroppo quest’ultimo non viene fornito assieme al caricabatteria da tavolo, che arriva solo col cavo, quindi o si usa il caricatore originale oppure se ne deve prendere un secondo, cosa che farò io, dato che l’originale mi serve per ricaricare l’S7 in camera mia.. mentre l’altro l’ho posizionato in salotto.

ehmm.. ho appena ordinato la Cover Samsung S-View Flip ovviamente bianca, ci sono troppo affezionata dopo averla usata per più di un anno col Note e mi da un’idea di maggiore protezione rispetto a quella attuale, quindi credo che sia la scelta migliore, a maggior ragione perché spero di poterlo usare per più tempo possibile [..ho solo 7 mesi di garanzia rimanente del Note, ma spero che almeno questo mi duri di più…].

Carinerie

Le piccole “carinerie” non dovute e quindi totalmente gratuite sono la cosa più bella.. riscaldano l’animo e alleggeriscono lo spirito, regalando un preziosissimo sorriso inaspettato.

Smartphone arrivato!

Poco fa mi ha chiamata l’Assistenza Samsung di Aosta, per farmi sapere che gli è appena stato consegnato l’S7 di sostituzione al mio Note 4 e di riportare loro la scatola di quest’ultimo, con tutti gli accessori, visto che la sostituzione è totale, infatti al contrario di quanto pensassi a quanto pare l’S7 è stato consegnato come nuovo, cioè con la scatolina e accessori inclusi, che apriranno quando andrò a ritirarlo, probabilmente sia per controllare che il prodotto sia integro e giusto, sia per evitare che io possa poi rivenderlo come nuovo… anche se sarebbero solo fatto miei, dopotutto io il mio Note 4 l’ho pagato e questo non è un regalo, un premio o simili, ma è una sostituzione DOVUTA per un qualcosa di mio che si è rotto sotto garanzia.. e tra l’altro non è neppure lo stesso prodotto, bensì uno con caratteristiche comunque inferiori al Note, anche se più nuovo e dal costo simile.

Lo avrei aperto in ogni caso dato che voglio vedere com’è per capire se può fare realmente al caso mio o meno, dato che non mi piace lo schermo Edge e ne ho sentito parlare alquanto male, quindi in realtà non è affatto un problema, però la riflessione mi è partita ugualmente.

Non so quando lo andrò a ritirare essendo ad Aosta, se fossero stati aperti nel fine settimana sarei andata domani, ma no.. è l’unico negozio che chiude totalmente del Week End, anche il sabato mattina, quindi vedrò lunedì, dato che oggi la voglia è sotto zero, anche a causa della pioggia incessante che non è il massimo se si deve prendere il treno, per poi farsi qualche chilometro a piedi per giungere a destinazione.

Inoltre non riesco a svegliarmi, è impressionante la cosa, mi sono svegliata verso le 8:30.. ma una parte di me sta ancora dormendo profondamente, tanto che spesso mi ritrovo con gli occhi chiusi.
Qualche ora fa ho preso la macchina per andare alla Posta a ritirarmi una raccomandata ed è stato surreale, dato che ho faticato tantissimo a guidare.. e a tenere gli occhi aperti, credo che anche la postina se ne sia accorta, guardandomi in modo un po’ strano… dopo avermi fatto le condoglianze, a cui io non so mai come reagire, a lei ho risposto semplicemente “grazie” e credo di aver accennato un sorriso troppo marcato, che poteva apparire “compiaciuto”, ma in realtà sono sempre e solo imbarazzata e preoccupata, temendo di avere reazioni incontrollate, come occhi lucidi e un attacco di pianto, quindi tendo a reagire o con distacco oppure sorridendo, cercando di allontanarmi dalla reazione più logica forse… ma anche da me più temuta e non voluta, però mi rendo conto che può spiazzare un po’.. non so… io a parti invertite mi faccio bellamente i fatti miei, proprio per evitare di causare tutto questo.

Il mio FitBit ha comunque decretato che questa notte ho dormito 4 ore e 29 minuti, ieri 7 ore e 24 minuti, due giorni fa 3 ore e 44 minuti, poi 5 ore e 29 minuti, 4 ore e 19 minuti e così via…. non si può dire che le ore di sonno siano tante, però fondamentalmente rientrano nelle mia normalità di quest’ultimo anno, in cui mi è capitato di dormire anche molto meno, quindi non capisco quest’improvvisa stanchezza devastante,.. sarà per il freddo e la pioggia incessante degli ultimi giorni? Bah..

Anika: Lastra in vetro proteggi ripiani

Oggi mi è arrivato un acquisto che bramavo da qualche tempo, sia per un motivo estremamente palese e puramente estetico, sia per utilità, dato che si tratta di un “tagliere di vetro” o semplice “proteggi ripiano” di Anika, che per le mie esigenze è perfetto, specialmente per il posto in cui l’ho collocato, cioè la parte del ripiano della cucina che uso fondamentalmente di più e che mio padre aveva rovinato con una brutta e antiestetica bruciatura, purtroppo non sistemabile se non con la sostituzione totale del ripiano, oppure con un modo fittizio e molto più economico: coprendolo con la bellissima lastra di vetro, che sembra stare lì solo per utilità, facendo in aggiunta la sua bella figura.

Neanche a dirlo ovviamente è azzurra, con una scritta “home” centrale, ed è grande circa 40x30x0,7 cm [senza piedini è spessa 4 mm], il vetro è liscio e francamente non ho ancora capito se è temperato e può resistere alle alte temperature o meno, dovrò leggermi meglio le varie recensioni sul sito Amazon inglese, visto che sul web in realtà non si trova nulla, neppure uno straccio di fotografia reale, che ho messo io appena ho potuto, anche se purtroppo col mio attuale smartphone vengono male.. ma è sempre meglio di niente.

E niente, sono decisamente contenta e soddisfatta del mio acquisto di 10,37 euro [non ho capito perché su ebay etc. il prezzo sia molto più alto], anche perché temevo che fosse troppo piccolo, ma in realtà è perfetto così e ovviamente ho già avuto modo di usarlo/testarlo.

 

Dove si può trovare questo prodotto?

Io l’ho trovato su Amazon.it al costo di 10,37 euro nella versione Azzurra, ma so che esiste anche la versione Rossa, non venduta però su tale sito.

È presente anche su eBay, ma io l’ho sempre visto a prezzi più alti, specialmente considerando le spese di spedizione.

1 2