Un Altro Addio

Alle 15 è venuta la ragazza – assieme a una bimba di 8 anni – a prendere Noemi, quel botolo di pelo esagitato.

Sinceramente non credevo che ci sarei rimasta così male, come non pensavo che mi sarei messa a piangere, non lo so.. non siamo mai andate molto d’accordo, o meglio, io non sono mai andata molto d’accordo con lei, troppo viziata, troppi danni, troppe lotte su troppi fronti contemporaneamente, cosa che non ha aiutato per niente la nostra convivenza, anche perché fondamentalmente “imposta” dopo ben 6 anni.. e credo sia questa la parola chiave.

In ogni modo mi sono sembrate molto in sintonia, lei come sempre tende ad agitarsi e a saltare come una cavalletta, senza quasi farsi toccare, però alla fine si avvicina e lecca-lecca-lecca a non finire, cosa che alle nuove padrone non sembrava dare fastidio, anche perché la ragazza in questione ha già 5 cani, motivo per cui in realtà la lascerà ai suoi nonni, che da quanto mi ha detto se ne sono innamorati quanto lei quando hanno visto il video che poche ore prima avevo inviato all’amica di mio padre – che ci aveva dato Noemi da piccola – che poi glielo ha rigirato.

Non so, me ne pentirò? Quasi sicuramente sì, mi dispiacerà sempre di più, dopotutto è un’altra perdita, anche se questa volta “volontaria”, come se fondamentalmente mi stessi letteralmente isolando e credo proprio che sia così, prendendo le distanze da tutto e da tutti, probabilmente le prenderei anche da me se potessi..

L’unica cuoricina da cui non mi stacco mai e che mi porterei ovunque, è la mia Leela, a cui sono maniacalmente affezionata, la amo tantissimo, ho anche pensato di prendere un altro gatto già adulto per farle compagnia, ma non ce la faccio..  egoisticamente la voglio tutta per me, non volendo dividere le attenzioni con nessun altro, anche perché mi sentirei in colpa a coccolare un altro gatto, quindi alla fine poverino si ritroverebbe ad essere ignorato o guardato pochissimo, dato che Leela verrebbe sempre prima, cosa che alla fine ho già visto con Loki, povero cucciolone,.. ma lui lo vorrei comunque ancora con me.

Tornando a Noemi ho già fatto la segnalazione al Comune per via del microchip, dato che a quanto pare in Valle funziona logicamente in modo differente rispetto al resto d’Italia, ma questa volta stranamente la procedura sembra semplificata, infatti teoricamente è già conclusa con la sola segnalazione, almeno da parte mia, mentre la ragazza dovrà poi andare nel suo comune di residenza per dare la conferma, stop, niente ASL, niente doppia firma,.. o almeno così sembra.

In ogni caso hanno cercato di rassicurarmi un po’ tutti sul fatto che andrà a stare bene e anche la signora che ci ha messe in contatto ha detto che comunque “la seguirà” e si informerà sempre su come sta, dato che lei li conosce e che la figlia spesso da quelle parti, dicendo che se dovesse andare male al massimo la prenderanno loro e quindi di non preoccuparmi.

Più ci penso, penso a questi mesi, più resto perplessa per le complessità e i problemi tirati avanti per mesi, quando potevano essere facilmente risolti, addirittura quando ancora c’era mio padre, che sarebbe stato molto più tranquillo.
Non me ne capacito, specialmente perché a complicare le cose, anzi, a chiudere una strada in modo quasi definitivo è stato proprio mio fratello, per la sua non voglia di parlare con le persone, mentendomi, ancora e ancora, quando poteva semplicemente dirmi di non averlo fatto, punto.
..è stato mio padre a risolvere la questione, assurdo ma vero, perché la signora mi ha contattata per il suo compleanno e una vocina mi ha suggerito di parlarle di Noemi, capendo così il tutto e arrivando a oggi, dopo neppure 24 ore, con una nuova famiglia, senza intermediari e con persone residenti in Valle, amici di conoscenti che sicuramente chiederanno spesso di lei, quindi giungendo alla soluzione migliore, a cui oramai non speravo più.

Tra l’altro a distanza di ore ho già guardato nella zona dov’era la sua cuccia innumerevoli volte, convinta di vederla, stavo anche per chiamarla…. è decisamente molto strano, ma mi abituerò anche io.

Vorrei scrivere per sapere come la sta prendendo, ma nello stesso tempo non voglio risultare invadente, quindi non so… al massimo provo a scrivere un sms domani..

Lascia un commento