Stufa a Pellet Piazzetta P963 T

Acquisto fatto, alla fine ha “vinto” la Piazzetta P963 T Bianca, anche se io avrei optato per la versione Metallica che è più economica di quella rivestita in Maiolica, anche perché ha alcune implementazioni in meno e una potenza inferiore per quanto riguarda le ventole, ma mio fratello come sempre ha spinto per “il meglio“.

Le caratteristiche tecniche sono:
Multifuoco System®
Sistema di ventilazione forzata a 5 livelli di velocità.
Aria canalizzabile fino a 16 mt

Dual Power System
Due ventilatori autonomi per temperature differenti in ambienti diversi

App di gestione
Consente di gestire tutte le funzionalità della stufa tramite smartphone e tablet

Telecomando multifunzione
Con display LCD, cronotermostato e funzione Multicomfort

Programmazione
A 6 fasce orarie giornaliere

Remote Control System
Kit optional per gestire a distanza la stufa con un semplice SMS

Funzione Notte
La stufa rimane accesa e si arresta il ventilatore dell’aria calda

Struttura
Monoblocco in acciaio, porta e braciere in ghisa

Rivestimento in maiolica
Pezzi fatti a mano di grandi dimensioni

Air Glass System
Vetro ceramico ventilato autopulente resistente a 750°C

Energy Saving
Spegnimento e accensione automatica per il massimo risparmio

Wellness
Umidificatore-diffusore anche per essenze

Funzione Eco
Controllo automatico della potenza della fiamma

Sensore Livello Pellet
Consente di monitorare la quantità di pellet nel serbatoio e ne segnala sul display il livello minimo e la necessità di rifornimento.

DATI TECNICI
Volume riscaldabile (min-max) m3 185 – 315
Potenza nominale (min-max) kW 3,5 – 11,0
Regolazione potenza (posizioni)   5
Rendimento termico % 89,2
Consumo nominale (min-max) Kg/h 0,8 – 2,4
Dimensioni LxPxH cm 62 x 58 x 126

Calcolato su Potenza Nominale e fabbisogno termico da 0.06 a 0.035 Kw/m3

 
Il preventivo totale è di circa 6.000 euro [meno se alcune cose le facciamo noi], lavori inclusi, quindi il rivestimento della canna fumaria, la relativa certificazione, la procedura amministrativa per il rimborso, la rimozione del caminetto, l’installazione di questa stufa e di quella che ho attualmente, che porteranno al secondo piano, più l’installazione dei tubi per la canalizzazione dell’aria anche al piano superiore [dove sarà messa anche la seconda stufa più vecchiotta, sì, che userò in caso di freddo-freddo-freddo.. spero].
A tutto questo bisogna poi sottrarre il rimborso Statale del 65% della stufa – entro 3/6 mesi – e 2.000 euro ulteriori, “regalo” di mia Nonna.
Se avessi fatto come volevo io la spesa finale reale “a carico” sarebbe stata veramente esigua, dato che la versione in Metallo costava sui 2.600 euro, mentre avendo optato per la versione più “completa” e che teoricamente scalda di più, dal costo medio di 3.800 euro [meno con l’iva al 10%, che devo “richiedere” in Comune], ci sono quei 1.000 euro in più.
 
Io avrei preferito senza alcuna ombra di dubbio optare direttamente per la caldaia a pellet, ma purtroppo non ci sarebbe stata, almeno così mi è stato detto e avrebbe in ogni modo comportato ovviamente un consumo maggiore, mi è stato fatto anche un preventivo per la Termostufa a Pellet, che è risultato essere inferiore al precedente, anche il tal caso però il consumo finale sarebbe stato maggiore.
Certo, come investimento sebbene sarebbe stato molto più alto, ma sarebbe stato anche sensato, infatti ci ha solleticato molto l’idea, attualmente però sono io a non sentirmela, perché comunque ci sarebbero dei lavori molto più importanti da fare e in ogni caso potrebbero sempre essere fatti in un futuro, a un costo inferiore, visto che non ci sarebbe più bisogno di rivestire la canna fumaria o di togliere il caminetto.. e nel caso si potrebbe vendere la stufa attualmente acquistata + l’altra più vecchiotta, con a disposizione nuovi incentivi [per la conversione della caldaia.. ].
 
La Stufa Piazzetta P963 T Bianca è proprio quella dell’immagine sottostante [trovata sul web], che può sembrare uguale a quella inserita nel precedente post, ma no, quell’altra era la versione in Metallo [per cui IO avrei optato], che esteticamente varia per il vetro piatto e non curvo come questa versione, più la presenza di un display per fare tutto direttamente “alla stufa”, mentre la versione qui presente ha il telecomando [con termostato incorporato, quindi può essere messo in qualsiasi stanza] e se non erro può essere gestita anche tramite Smartphone, più doppie ventole più potenti e non mi ricordo più cos’altro, ah sì, essendo rivestita in Maiolica resta calda per molto tempo anche dopo lo spegnimento, cosa che non accade con la versione in metallo e sempre al contrario di quest’ultima nella parte superiore è totalmente rivestita, senza alcuna parte “grigia/nera in vista”.
 
stufa-a-pellet-piazzetta-p963-t
È la versione “più grande” cioè 11kw e 30 kg di capienza [2 sacchi di pellet], mentre la mia attuale è la media, da 8kw, in realtà se non avessi optato per la canalizzazione dell’aria al piano superiore sarebbe stata sufficiente questa stessa misura/potenza e quindi anche meno costosa a prescindere, spendendo fino a 2.000 euro, però visto che questa casa è MOLTO fredda e che vicino ci sono le scale che tendono a portare via subito un po’ di calore, credo che “abbondare” sia stata a prescindere la soluzione migliore [con o senza canalizzazione, che diventa realmente utile SOLO se si innesca un ricircolo dell’aria].
 
I documenti sono stati già tutti firmati questa mattina, anche se lunedì devo andare in Comune per portare la comunicazione del “cambio” per segnalare la Manutenzione Ordinaria, dato che devono mettermi il timbro sul documento che poi servirà per la pratica del rimborso confermando l’IVA al 10% [burocrazia a gogo..], stesso motivo per cui ho fatto ogni tipo di foto al caminetto – da lontano e da vicino – e per cui poi dovrò andare in banca, dato che il bonifico DEVE essere fatto riportando una causale specifica complicatissima, ma ESSENZIALE per la validità della pratica [..cercano di fare i tranelli.. è mai possibile?].
I “lavori” potrebbero iniziare la settimana prossima, dipende fondamentalmente da me e infatti lunedì – dopo essermi occupata della parte burocratica – vedrò di azzardarmi a smontare il caminetto [non da sola] o meno, per far sapere di cosa dovranno poi occuparsi.
 
..e comunque è veramente molto grande e alta, ma credo che questo modello “tondo” [e non a mezza luna come sembra dalla foto] sia il più ideale di tutti gli altri, ed è quello che mi piace maggiormente.. tra l’altro è anche “nuovissimo”.

Lascia un commento