Così Non Può Andare..

Io sono una persona molto cauta e spaventata attualmente, ho il terrore di fare il passo più lungo della gamba, perché fondamentalmente non so proprio se sono pronta a conoscere un’altra persona… e qualche ora fa questo dubbio è diventato ancora più acuto, così come “la paura” del passato, di ripetere determinati errori e di tornare a dipendere dagli “umori altalenanti altrui”, cosa che no.. non posso proprio permettermi in questo momento e NON voglio neppure, dato che non ho bisogno di altri problemi/paranoie..

Quindi probabilmente la risposta è NO, non sono pronta a conoscere/frequentare un’altra persona, sono ancora troppo fragile, troppo spaventata, troppo insicura.

Io vorrei qualcosa di “leggero”, senza paranoie, senza troppi pensieri o aspettative, senza l’oppressione dei dubbi e dell’ansia, ma mi sto rendendo conto che a quanto pare non è possibile e questa volta non “a causa mia”, perché io mi sto facendo in generali pochi problemi/pensieri, limitandomi a vivere le cose un giorno alla volta, mentre l’altra persona… no, si sta già facendo mille paranoie buttandomele tutte addosso e senza alcun motivo apparente, dato che non c’è stata alcuna discussione, niente di niente, eppure durante a una chiacchierata che sarebbe dovuta essere tranquilla e piacevole, di colpo mi sono sentita tirare fuori tutti i problemi del mondo, anzi.. le paranoie… le sue paranoie e insicurezze, tra cui “non so se sono pronto per questo“, “se c’è qualche problema te ne voglio parlare“, “sono in un periodo di stallo“, bla bla bla… cose che francamente avrebbero avuto più senso se fossero uscite dalla MIA bocca, il che rende tutto ancora più assurdo, specialmente perché attualmente non c’è proprio nulla…. non c’è niente di definito, nessuna “promessa” o “impegno”, eppure anche se tutto dovrebbe essere molto più che tranquillo, così a quanto pare non è…

No, non ho bisogno di complicazioni addirittura dove non dovrebbero esserci, perché non ci sono neppure le “basi” per crearle/vederle.

Sono un po’ delusa, perché la piacevole leggerezza dei giorni scorsi è stata improvvisamente cancellata e non ho neppure capito il motivo, però so che così non può andare… e che probabilmente la cosa migliore da fare sarebbe prendere immediatamente le distanze, lasciandolo a confrontarsi da solo con le sue paranoie e il suo “periodo di stallo”.

Articoli Correlati

Lascia un commento