Nuovo Step

Ho perso il conto di quanti mesi sono passati dall’ultima volta che ho scritto qui sopra, oramai questo “luogo” è lasciato decisamente a sé stesso, ma forse è un bene, vuol dire che non ho nulla per cui dovermi “lamentare” o nulla di particolare da dover trascrivere su un Diario online, com’è invece capitato negli anni passati, quindi fondamentalmente: se non scrivo, vuol dire che è tutto ok! :D

Detto questo, sono ritornata per segnare effettivamente “un nuovo step”, anche se è più una continuazione, ed è relativa al mio lavoro, dato che sì, è passato quasi un anno dalla mia assunzione nella mia attuale azienda, che risale al 20 novembre 2017, in cui mi era stato fatto un contratto a tempo determinato e part-time, dalle 8 alle 13.
In quest’anno sono successe moooolte cose, diciamo che il mio caratterino è nuovamente spiccato sotto svariati contesti, ma sempre “nel bene”, nel senso che sono consapevole di aver apportato tante migliorie [non senza “contrasti” ovviamente, ma le sfide mi piacciono.. e la rivalsa ancora di più! ihihihih!], cosa che non mi dico da sola ovviamente…  è vero che in questi ultimi anni sono decisamente diventata molto più egocentrica e sicura di me, ma non al punto di non considerare più ciò che mi circonda, che per fortuna me lo ha confermato non solo con le parole [Colleghi, Dirigenti e CEO], ma anche con i fatti, che alla fine sono gli unici realmente importanti: ieri ho firmato il rinnovo del contratto, ma questa volta indeterminato e full-time [dalle 9, alle 18], con ulteriori “mansioni” che saranno affidate al mio ruolo per volere del CEO, sempre per quanto riguarda l’accoglienza [segretariato a parte], ma più ampia, che dovrebbe prevedere anche l’organizzazione dei vari eventi, catering, con relative responsabilità, assistenza ai clienti, etc.

Diciamo che è “un ruolo” ancora in costruzione, dato che è l’Azienda stessa che si sta evolvendo, infatti in questi mesi c’è in atto proprio la riorganizzazione dell’Organigramma aziendale, partendo dalle punte Dirigenziali e relativi settori, per auto-definirsi nel miglior dei modi e anche per tentare di “svecchiarsi” un po’, inseguendo il rinnovo sotto ogni punto di vista, cosa non semplice, dato che la mentalità predominante è estremamente “conservativa” ed ereditata dall’Olivetti… anzi dagli “ex-dipendenti-olivetti”.. il che è ancora un’altra cosa e rende il tutto molto più difficile, il CEO stesso me lo ha confermato, sottolineando però di non aver alcuna intenzione di farsi abbattere e di voler portare fino alla fine la sua “visione del cambiamento”,.. cosa che ammiro molto, perché so.. lo vedo.. lo sento.. che non è per nulla facile, spesso infatti sembra una battaglia contro i mulini a ventoanche nel mio piccolo.

Quindi sì: nuovi cambiamenti, portati prima di tutto dalla totale modifica dell’orario lavorativo, cosa che francamente dopo un anno di part-time non so come potrò prendere, anche se mi era comunque già capitato di dovermi fermare per più ore, generalmente per sostituire la mia collega o per seguire un evento “fuori orario”, ma tra l’eccezione e la normalità, il salto è grande e sono quasi certa che “il mio tempo” inizierà seriamente a mancarmi, perché diciamolo: il part-time è uno spasso e chiunque lo vorrebbe!! [stipendio ridotto a parte]
Eppure in quest’ultimo anno sembra che io abbia fatto di tutto per “spingere” al full-time, me ne rendo conto, ma era solo per una questione di “rivalsa”.. ebbene sì.. perché mi era stato brutalmente detto da “una-piccola-persona” che non avevo proprio speranze in tal senso, dato che si faticava già così a “giustificarmi a Roma” [l’invidia è una brutta bestia], parole che mi avevano fatta infuriare a tal punto da rivolgermi subito al Capo del personale e al mio Dirigente, trovando appoggio e parole di smentita netta, ma “il dubbio”… l’eco… mi era comunque rimasto nella mente e non solo, dato che quel piccolo soggetto non ha mai smesso di sputare il suo veleno [lo fa con tutti, non solo con me, purtroppo non ho un “trattamento speciale”.. neppure quella soddisfazione..].

La rivalsa comunque ieri c’è stata e bella grande direi, infatti dopo “l’annuncio” sono passata immediatamente da “aiuto-ho-la-febbre-e-sto-per-morire-addio” a uno status di euforia costante con annessa paresi facciale, con un sorriso da un orecchio all’altro, e non tanto per il contratto firmato e rinnovato, quanto per l’idea dello “smacco” a quella “piccola-persona” [zittita per sempre, anche se lo avevo già zittita per i fatti miei..].. se ci penso rido ancora adesso… addirittura il Capo del Personale gli ha fatto una frecciatina diretta che mi ha fatta morire: “alla faccia di chi diceva che la tua assunzione non era utile e giustificabile! ci servi eccome!!

Piccole soddisfazioni, ma che rendono più sensate le ore trascorse dentro a un’azienda,.. stipendio a parte [che da dicembre aumenterà].

..e comunque, la cosa che mi ha fatto più piacere, è che praticamente tutti i Dipendenti e Dirigenti con cui ho parlato e che sapevano della scadenza “a breve” del mio contratto, mi dicevano che mi avrebbero sicuramente tenuta, che non poteva essere in altro modo e che “nel caso” si sarebbero fatti sentire [i Dirigenti], senza contare che un altro ufficio interno – relativo alla contabilità, firma contratti, etc – era comunque pronto a richiedere il mio passaggio da loro [e quindi nuovo contratto]: questo è il bello di essere nella posizione di poter “conoscere e farsi conoscere” da tutti, lavorando proprio nell’accoglienza e quindi con il costante contatto con le persone, di ogni tipologia e “livello” [il brutto, di contro, è che non puoi mai permetterti il lusso di non essere sorridente, educata, ben vestita/sistemata e ben disposta, qualsiasi cosa accada – cosa che non mi invidia proprio nessuno :D].

2 Commenti per Nuovo Step

  1. gmz
    lunedì, 05 novembre 2018 at 17:14 (1 settimana ago)

    congratulazione per il rinnovo e il cambio di orario!
    si, il part time è davvero una cosa meravigliosa, davvero!!! magari fosse obbligatorio per tutti! avremmo certamente più tempo libero da dedicare a quello che ci piace fare, altro che svernare in ufficio duemila ore al giorno!
    detto questo, bene anche per la tua “rivalsa” su certe persone!
    in bocca al lupo per tutto, allora!

    0
    Rispondi
    • Sylia
      lunedì, 05 novembre 2018 at 17:31 (1 settimana ago)

      Ti ringrazio, gentilissimo come sempre :)

      0
      Rispondi

Lascia un commento