Il Narcisista

Come riassumere in un video di 27 minuti, 7 anni [passati e buttati] della mia vita: parola per parola, per fortuna anche la fine, la libertà!

Una serie di video molto interessanti, che consiglio di vedere a chiunque.

Un anno

Oramai aggiorno sporadicamente questo Blog, ma credo di avere ragioni più che valide, specialmente questo mese appena passato in cui praticamente ho avuto pochissimo tempo, essendo sempre in viaggio da/verso Aosta, ma non solo.

La Radioterapia è terminata venerdì 18, anche se tutt’ora devo prestare attenzione con creme, oli, etc. e tra 3 mesi dovrò fare un controllo con RX Toracico per escludere possibili complicazioni al polmone sottostante, ma per il resto tutto sommato direi che è andata abbastanza bene, meglio di quanto temessi, forse grazie solo alla Connettivina e agli impacchi fatti usando la pellicola trasparente come copertura, sia per non sporcare i vestiti – specialmente la notte – sia per facilitarne l’assorbimento, che stava diventando sempre più lento e difficile, amplificando la naturale idratazione proprio per l’effetto “barriera” [stesso meccanismo dei cerotti di silicone usati per mantenere idratate e morbide le cicatrici. sì, funzionano anche loro].

Ho provato dolore?
Uhmm… ci sono stati alcuni giorni verso l’inizio della terza settimana, in cui mi stava sorgendo l’eritema e una secchezza/durezza centrale spiccata, proprio perché la crema e l’olio faticavano ad assorbirsi, non riuscendo quindi a fare il loro lavoro, ma tutto è passato velocemente quando ho iniziato ad usare la pellicola trasparente e tutt’ora il seno – sebbene sia arrossato e più scuro, praticamente abbronzato – è morbido, non ha lesioni e non mi fa male, anzi, al contrario di ciò che mi avevano detto sembra anche che si stia riprendendo velocemente, senza un ulteriore peggioramento, quindi ne sono decisamente contenta.
L’unico piccolo inconveniente lo sto vivendo da un’altra parte, nell’ascella, la parte più vicina al seno, perché per qualche strano motivo è stata irradiata… secondo me le ultime volte e per errore, visto che nessuno mi ha mai detto nulla in merito, non hanno neppure mai controllato,.. ma non avendoci mai messo niente ovviamente non ha avuto una bella reazione e ora mi fa un po’ male. Che noia.

Al termine della Radioterapia però “casualmente” c’è stato un altro evento abbastanza importante, anzi, non un evento, bensì un triste anniversario, quello della morte di mio padre, che inevitabilmente si è fatto sentire, cogliendomi forse anche un po’ impreparata, infatti credo che il contraccolpo si stia facendo sentire ora.. con tante sfaccettature diverse, che influiscono sul mio modo di essere, il mio carattere, le mie scelte, i miei comportamenti, che con tutto ciò che è successo negli ultimi anni.. sono decisamente cambiati, IO sono cambiata, non so se in bene o in male, ma in parte sono quasi più “rilassata” e mooooolto meno insicura, forse perché sto molto meglio con me stessa e prendo semplicemente le cose come vengono, nulla di più, senza crearmi problemi o paranoie varie e allontanando quasi immediatamente chi lo fa, o chi cerca di minare in qualche modo la mia autostima, perché la mia prima regola fondamentalmente è diventata questa: non farmi mai più ribaltare addosso le “tare mentali”, la negatività, il caratteraccio e le scelte altrui, prima di tutto CI SONO IO. Se una persona non mi fa stare/sentire bene: tanti saluti.
Incredibilmente semplice e lineare, peccato non averlo fatto prima.

Diciamo che sto pensando decisamente di più a me stessa, anche per via di ciò che mi è successo negli ultimi mesi, ho infatti cambiato anche alcune mie abitudini, o meglio, le sto tutt’ora cambiando specialmente sotto il punto di vista alimentare, seguendo la cucina “macromediterranea“, che fondamentalmente è quella suggerita da tutti gli oncologi. anche dai miei [niente zucchero, di alcun tipo, niente latte e derivati, niente farine raffinate 0 e 00, niente salumi e prosciutti, poche proteine animali e sostanzialmente da pesci piccoli e grassi, come lo sgombro, solo poco sale marino integrale, cereali non raffinati, quindi sempre integrali, anche per la pasta/riso/farina/latte vegetale, tutti i legumi, tutti i semi oleosi, frutta non zuccherina, non esotica e sempre di stagione, verdura non amidacea], ho acquistato vari libri, seguo alcuni gruppi, faccio, sperimento e un po’ mi sorprendo, visto che io non ho mai amato cucinare e ritrovarmi ad acquistare tutto bio, tra cui gli ingredienti base come farine integrali di vario tipo, cereali, etc. per poter realizzare da me cose in casa, un po’ è strano, diciamo che anche questa è una cosa nuova e sto provando tante altre, anche nel cibo, partendo dai legumi, che mai avevo mangiato, dai vari cereali, da svariate ricette per “trasformarli” in vari piatti, ma anche per la frutta e la verdura, dato che ho deciso di provare ogni volta qualcosa di nuovo, che non avevo mai usato/assaggiato… e mi piace, molto, è strano non averlo mai fatto prima.

Il discorso sarebbe molto più lungo e complesso, ma guardando l’ora mi rendo conto di non avere tempo e forse non sono neppure ancora pronta per farlo, però consiglio a chiunque di approfondire la questione.. e inserisco anche dei video del Dottor Berrino, che fondamentalmente riesce a spiegare molto bene alcuni concetti importanti [non suoi, ma portati avanti proprio da tutti gli oncologi su scala mondiali e da chi studia le cause tumorali e non solo].

Marché Vert Noël

Come anticipato nel post di ieri, oggi sono andata al “Marché Vert Noël“, cioè al Mercatino di Natale di Aosta aperto qualche giorno fa e che rimarrà fisso fino a Natale e oltre [credo].
C’era più gente di quanto mi aspettassi, anche in mezzo ad Aosta, però non è stato male, le casette di legno/mini-negozi sono carine come i prodotti venduti, anche se purtroppo non ho trovato i “fiori di legno” che solitamente sono presenti in queste occasioni, peccato, rimedierò con un’altra fiera del legno e dell’artigianato.

L’ho girato tutto-tutto, sotto, sopra, nella piccola “galleria” e poi ovviamente ne ho approfittato anche per vedere meglio le rovine del Teatro Romano, prima o poi però dovrò vederlo di notte con tutte le luci accese che rendono l’atmosfera ancora più particolare e romantica [folla permettendo].
Bello, bello, bello..
..in più questa volta mi sono ricordata di fare un po’ di fotografie, cosa che non facevo da un po’, quindi sono ancora più contenta sebbene non mi piaccia per niente fare foto quando c’è tanta gente, sia perché non mi imbarazzo a fotografare “la gente” [..sono la prima a non voler essere fotografata da altri], sia perché c’è sempre qualcuno davanti al mio obiettivo e in mezzo ai piedini, obbligandomi ad aspettare, a spostarmi, a passare davanti, a trovare il posto più giusto, etc, perdendo alla fine veramente troppo tempo e anche un po’ “il gusto” di scattare con leggerezza una foto-ricordo, specialmente se non sono sola..

I Negozietti più “sculture bizzarre di legno a random”:

 

Le rovine del Teatro Romano:

 

Sprazzi di Aosta:

 

Una piccola deliziosa scoperta “Bar Arco di Gusto“, che però era inspiegabilmente vuoto, forse perché nuovo-nuovo [ci tornerò..]:

On The Road

Lo so che questi “video” piacciono solo a me, però mi piace farli, non posso farci niente, forse perché adoro il panorama da quando sono tornata in Valle D’Aosta, che tra l’altro si modifica continuamente, in base alla stagione, al tempo e alla direzione,.. oppure mi piace constatare l’assurdità di alcuni guidatori, specialmente se sono turisti.. e risentire le mie varie “maledizioni” :D
Inoltre li vedo un po’ come delle “assicurazioni”, specialmente dopo alcuni accadimenti assurdi, ma fortuiti [perché non è successo nulla], tra cui la psico-suicida che mi ero ritrovata dietro la curva cieca il giorno stesso in cui avevo ripreso a guidare…

Youtube ovviamente mi ha tolto immediatamente l’audio a causa della Radio accesa e quindi per la “violazione del copyright”, anche se in realtà non si sentiva quasi nulla col rumore della macchina,.. quando si dice “esagerare”, avessi voluto lucrarci sopra ok, ma così non ha molto senso.

Il Ritorno, che sembra ripetitivo, ma in realtà come ho scritto prima.. il panorama varia sempre.

…uhmm… no, non vado esattamente piano al volante e non sopporto proprio chi lo fa [e si nota/sente], magari tra qualche mese/anno mi “ricalmerò” nuovamente un po’ alla guida, o quanto meno è quello che sperano i miei parenti terrorizzati :D

Questo merita..

Cosa succede quando cerco di usare il portatile stando alla scrivania?
Semplice: che non riesco mai ad usarlo, perché convivo con due felini egocentrici, che tra l’altro mi tirano “codate” in faccia a ogni loro passaggio, cioè costantemente [ecco perché in camera mia lo uso stando seduta a gambe incrociate sul letto..].

 

Un video pubblicato da Silvia T. (@syliat) in data:

Ho raggiunto un livello di menefreghismo/apatia così acuto verso l’esterno e ciò che non c’entra con le mie questioni familiari, o problematiche veramente rilevanti, che non mi vergogno neppure più di pubblicare certi video con il mio faccione da cartone animato sfatto in primo piano.

Ebbene sì, credo che sia evidente che questo periodo mi abbia cambiata e mi stia tutt’ora cambiando alquanto, quanto meno per la “prospettiva esterna” e la “scala dei valori” di ciò che è realmente importante, che mi deve importare/preoccupare e ciò di cui invece me ne devo totalmente fregare, tra cui anche le opinioni altrui, spesso così vuote e totalmente insensate, che comunque – per le questioni che mi riguardano – sono a prescindere meno rilevanti delle mie [direi inutili] a maggior ragione se non richieste.

.. che poi si sa: nessuno è perfetto, nemmeno voi! Tzè!!!

…e i miei difetti quasi-quasi stanno anche iniziando a diventarmi simpatici: sun me!

#PalePrincess

L’ho scoperta ieri [assieme a una youtuber italiana, una delle poche chiarissime come me] ed è stata subito empatia e dopo questo video è finita immediatamente tra le mie youtuber preferite.

Perché le persone si credono in diritto di poter definire quanto deve essere chiara/scura la pelle altrui? Come se da questo dipendessero tutti i mali del mondo…

Come si usa la coppetta [video]

Chi non conosce ancora la coppetta mestruale? Questo video, molto chiaro, credo risponda a molte domande delle indecise, su come si usa e funziona.

Oramai dovrebbero essere 3 anni che la uso e non tornerei indietro, agli assorbenti [bleh], per nulla al mondo.

La Guida della Vagina

Dovevo postarlo, guardandolo sono morta dal ridere e dovrebbe essere visto da tutt*.
Quante preziose verità in pochi minuti :D

Magisto

Ho da poco scoperto il servizio online e l’app. abbinata Magisto, per ottenere estratti di video montati automaticamente, con svariati effetti e audio musicali.
Devo dire che i risultati sono carini e molto apprezzabili, peccato solo che per scaricarli sia necessario effettuare un abbonamento, motivo per cui io mi accontento di embeddarli..

Perché la riprendo sempre quando ha gli occhi tutti zozzi? Non posso farlo dopo averglieli puliti? Bah.


1 2 3 4