Post Taggati ‘amazon’

Amazon e le votazioni sabotanti

Su Amazon c’è un’altra cosa che ho notato delle Recensioni, a cui francamente non avevo mai dato troppo peso e riguarda proprio la votazione di quest’ultime, che personalmente io do cliccando su “UTILE” quando realmente una recensione mi è stata utile, per le informazioni fornite o le fotografie presenti, mentre aggiungo una votazione negativa solo ed esclusivamente nel caso di utenti idioti, in cui non scrivono alcuna recensione/opinione, ma pubblicato lettere a caso o danno un voto negativissimo al prodotto solo per via del corriere, senza riportare null’altro, neppure il nome del venditore [..e sono moltissimi].

Ecco perché non mi ero mai soffermata su una strana dinamica che in realtà avevo notato da un po’: le votazioni negative a caso, anzi no, messe esclusivamente con lo scopo di “danneggiare” chi ha pubblicato la recensione, per farlo scendere dalla Top10 o Top500 dei recensori, quasi sicuramente per auto-elevarsi, quindi fondamentalmente giocando MOLTO sporco sabotando altre persone sconosciute per favorirsi, quando basterebbe semplicemente scrivere delle recensioni utili, che poi è l’unico scopo di Amazon e delle sue Liste, che però vendono usate dai venditori per RICHIEDERE delle recensioni, anche regalando i prodotti, ed ecco cosa sta alla base di tutta questa dinamica assurda: AVIDITA’ spiccia.

È una cosa tristissima e non so se accada anche negli altri Stati, perché fondamentalmente è un comportamento osceno classico italiano: danneggiare gli altri per tentare di auto-elevarsi, al posto di farlo con il proprio reale merito.

Ed ecco spiegato perché quando vado tra i Top300 mi ritrovo di colpo tanti singoli voti negativi, fatti palesemente contemporaneamente, su prodotti differenti che non c’entrano l’uno con l’altro e che magari non avevano alcuna votazione, o che le avevano TUTTE POSITIVE, perché oggettivamente non c’era motivo – e non c’è tutt’ora – per mettere una valutazione negativa, essendo utile e completa.

..veramente, ma quanto piccola può essere la gente? E la cosa più sconvolgente è che sono proprio quelle persone le uniche che qui in Italia vanno sempre avanti e alla fine usufruiscono pure dei meriti altrui.

 

lunedì, 12 dicembre 2016, ore 13:47
Il n. 1 delle Recensioni su Amazon insegna: nascondere i prodotti recensiti dal proprio profilo, ecco una soluzione “tamponante” al malcostume sopra citato! Grazie!
..da quando l’ho fatto – guarda un po’ – non ho più avuto votazioni negative. Ehhhhh..

Amazon Prime: E DUE!

Non ci siamo proprio, la prima volta mi era stato detto che lo smarrimento del mio pacco inviato con Prime era solo un caso più unico che raro, che era solo sfortuna, etc. etc… ma ora è nuovamente successo!

Allora, oramai è più che evidente l’Amore che MissSfortuna prova per me, però direi che sta decisamente degenerando in vero e proprio Stalking.

In ogni modo ieri ho ricevuto un’e-mail da Amazon, in cui mi veniva detto che avevano iniziato il procedimento per il rimborso dell’ordine da me effettuato, al che ho subito pensato «eh?? why? non voglio il rimborso, voglio il mio pacco! cos’è successo?», quindi ho chiamato Amazon – nel caos più totale – e l’Operatore dopo alcuni accertamenti mi ha informata del fatto che il mio piccolo pacchetto risulta essere smarrito da BRT.
Ecco spiegato perché il tracking non era mai disponibile.

Prime porta sfiga doppia ai miei pacchetti, specialmente se sono piccoli, punto, non c’è altra spiegazione: 2 su 2, puff, svaniti.

Non so se c’è la possibilità che prima o poi risalti fuori, com’era successo per il primo pacchetto – la chiavetta USB – motivo per cui francamente non ho ancora rifatto l’ordine, dato che vorrei evitare di complicarmi la vita da sola rimettendoci, ma è anche vero che in quell’occasione me ne inviarono una seconda dopo 3 settimane, aspettando per vari giorni di reperire qualche aggiornamento e solo in seguito al mio reclamo, mentre questa volta hanno fatto tutto loro e subito, io francamente non mi ero neppure posta il problema pensando semplicemente che prima o poi sarebbe arrivato [..e invece..].
Evidentemente per qualche motivo questa volta ritengono di avere la certezza assoluta di tale smarrimento irrecuperabile, ma al contrario della prima volta non mi hanno neppure proposto il rinvio della merce perché il venditore è esterno, anche se della spedizione se ne occupa direttamente Amazon, quindi dovrei appunto rifare totalmente l’ordine.

Vabbè, per ora aspetto, anche se in realtà se avevo fatto tale ordine un motivo c’era.. quindi mi sa che tra non molto proverò a rifarlo… incrociando le dita.

Amazon Prime: che delusione

Niente, Amazon Prime con me non funziona: i tempi di consegna alla fine sono SEMPRE pari a quella standard, forse addirittura peggio [3 settimane nella mia prima esperienza di qualche anno fa..] -_-‘

..per fortuna che mi hanno ri-concesso la prova gratuita per 30 giorni, dato che stava per venirmi la malsana idea di provare ad attivarlo dietro pagamento, ma a questo punto, con queste dinamiche, non comporta alcuna convenienza per me, quindi alla scadenza del periodo di prova credo proprio che cancellerò l’iscrizione.

È inutile promuovere servizi in modo incessante e pressante, aumentandone tra l’altro il costo, se poi non si è in grado di renderli realmente fruibili per tutti i clienti e non solo a chi abita a Milano o nelle città più importanti.

Le Recensioni di Amazon

Una volta mi fidavo delle recensioni di Amazon, fino a quando ho iniziato a notare una cosa strana: tante valutazioni massime, con recensioni apparentemente complete e molto simili, comprensive di tante foto + video, con al termine di quest’ultime un piccolo appunto sul fatto che il prodotto fosse stato preso con un codice sconto fornito dal venditore.

IL MALE.

Francamente fino a oggi pensavo che quel codice sconto fosse sul 20-30-40%, ma avevo comunque la speranza che tali recensioni fossero sincere e oneste, come viene aggiunto alla fine delle “precisazioni” di cui sopra [..tra l’altro NON inserite da tutti..], in realtà ho capito che non è così, proprio per una questione di TEMPO e leccaculaggine.

Come faccio a dirlo?
Perché oggi ho ricevuto una mail da un venditore [la mia mail è sul profilo di Amazon] in cui mi veniva richiesto di recensire un loro prodotto, scrivendomi il link di Amazon, aggiungendo che tale recensione sarebbe dovuta essere di minimo 250 caratteri, avrebbe dovuto contenere foto/video e la tempistica a disposizione era di massimo 5 giorni dalla ricezione [come fai a testare/valutare bene un prodotto? specialmente se “tecnologico”?].
Inoltre se avessi pubblicato il link del prodotto su Facebook o il mio canale Youtube, ci sarebbero state altre proficue collaborazioni future per altri prodotti.

..la ciliegina sulla torna però è il codice sconto, pari al 100%, quindi vengono R-E-G-A-L-A-T-I !!!!

Sono andata alla pagina Amazon del suddetto prodotto [che NON riporterò] e guarda un po’ il caso, aveva tutte recensioni a 5 stelle, che avevano esattamente le caratteristiche sopra riportate, con la frase d’avviso finale sul contatto del venditore o il “codice sconto” [ma col cavolo che dicono che è totalmente gratuito..] e comunque solo una parte ha inserito tale precisazioni, altri fanno invece i furbi fino alla fine, OMETTENDO PALESEMENTE questo piccolo particolare.

Lo schifo totale.

Da oggi in poi nelle mie recensioni su Amazon aggiungerò la precisazione che il prodotto l’ho acquistato/voluto io senza contatti con i venditori o codici vari, dato che io tendo a inserire foto o video, cercando di essere abbastanza esauriente o indicando ciò che per me è rilevante e francamente ODIO chi non mette neppure una misera fotografia, specialmente se poi viene fatta una critica,.. ma in generale sarebbe molto più facile acquistare online prendendo meno fregature se TUTTI facessero ONESTAMENTE la loro parte, senza vendersi per dei prodotti gratuiti, che solitamente sono pure delle mere Cinesate…
Che poi alcuni hanno pure la faccia tosta di scrivere che il prezzo è basso/economico/ottimo per il prodotto ricevuto aggratis….. che falsoni.

..che poi che diavolo se ne faranno?? Tutti accumulatori compulsivi? Bah..

Acquisti “Falliti”

Ebbene sì, talvolta ci sono alcuni acquisti che proprio non ne vogliono sapere di andare a buon fine e solitamente riguarda quasi sempre un prodotto a cui si teneva particolarmente,.. almeno nel mio caso.

Amazon in realtà mi ha fatto più di una volta questo “tiro mancino”, allungando i tempi di spedizione all’infinito, portandomi poi all’annullamento dell’ordine, dato che no.. saper attendere non è il mio pregio principale, per un tot di tempo riesco anche a farlo, ma poi l’ansia e il nervoso hanno la meglio, spingendomi a trovare altre soluzioni più “sicure e immediate”,.. se e quando posso intervenire ovviamente.

Aliexpress invece è nuovo in questo campo, dato che generalmente tutti i venditori con cui ho avuto a che fare sono sempre stati veloci, rispettando comunque la tempistica indicata dal portale.. tranne questa volta, in cui ho anche esteso il tempo d’attesa, sperando si trattasse di un semplice contrattempo, fino ad arrivare al 15esimo giorno senza alcuna risposta e/o aggiornamento.

In entrambi i casi alla fine ho annullato l’ordine, il primo era relativo la Cover dell’S7 Edge, quella S-View, che non vedevo l’ora di avere per aumentare ulteriormente la protezione, sentendomi un po’ più sicura nell’uso quotidiano, mentre il secondo riguardava i bellissimi cuscini, di cui comunque farò tranquillamente a meno, peccato, perché li avevo trovati a un costo veramente basso, ma tanto vale se poi non mi vengono inviati e francamente di aspettare un mese per la spedizione, quando poi bisogna attendere circa altri 2 mesi per la ricezione,.. direi che anche no.

Tra l’altro, guardando distrattamente l’estratto conto della Poste Pay, che uso sempre per Aliexpress, mi sono resa conto di aver ricevuto due accrediti da parte del sito, il primo di 1 euro, il secondo di 0,34 centesimi, che non combaciano con alcun ordine da me fatto, anche perché non ho richiesto alcun rimborso e non risulta nessun problema con gli ordini fatti in quella data, che sono tutti in transito.
Dovrò aspettarmi qualche sorpresa strana? In tal caso però qualcuno avrebbe comunque dovuto avvisarmi, motivo per cui sono veramente moooolto perplessa.

…mi avranno “pagata” per aver acquistato? sarebbe bello così..
..i Cinesi a volte sono proprio strani, specialmente nel business, quindi tutto in fondo è possibile :D

Le Stranezze..

..Amazon, che non perde mai un colpo, dopo una settimana [ordine fatto il 17 e il 18 gennaio] non mi ha ancora spedito nulla, sebbene le date previste per la consegna fossero dal 21 al 25 [ciao-ciao].
Cosa ancora più strana, due operatori del relativo servizio clienti – uno oggi su twitter, che neanche avevo contattato – hanno continuato a dire come un disco rotto di essere comunque PUNTUALI, dimostrando di avere una percezione assai bizzarra di puntualità, facendomi solo salire il bile, tanto da aver cancellato un ordine – quello del 17, che non si erano proprio calcolati – e aver scritto nuovamente all’assistenza, per chiedere – visto il forte ritardo di SPEDIZIONE, che solitamente fanno sempre entro 48 ore, altro che puntualità – se eventualmente potevo anche cancellare il secondo ordine, quello effettuato il 18 e che era appena entrato in “preparazione per la spedizione“, con tanto di importo prenotato sul mio conto corrente.

Alla fine mi ha direttamente chiamata un’altra Operatrice, Ramona, che si è scusata immediatamente per il forte ritardo, non ostinandosi come i suoi colleghi maschi a dire che tutto era perfetto e puntuale […bile…], cosa che mi ha da subito ben predisposta, dopotutto i ritardi possono esserci ovunque, ma ciò che mi indispone fortemente è la negazione-negazione-negazione, come se fossimo tutti idioti, quando basterebbe prende atto del fatto, scusarsi a nome dell’Azienda, verificare la situazione, tranquillizzare il cliente sulla reale presa in carico dell’ordine e stop, tutti felici e contenti.

Sostanzialmente è ciò che ha fatto lei, spiegandomi l’attuale situazione dell’ordine attivo e che se volevo, non essendo ancora stato spedito, poteva effettivamente procedere con la cancellazione, sottolineando che l’importo prenotato sarebbe stato “sbloccato” dopo pochi giorni, aggiungendo che altrimenti si sarebbe presa in carico il monitoraggio dell’ordine, richiamandomi lunedì per un ulteriore aggiornamento e anche per decidere se attendere ancora nel caso di un’ulteriore mancata spedizione, o se procedere con l’annullamento.
Ho accettato questa seconda opzione, sebbene l’annullamento immediato anche del secondo ordine – che ovviamente alla fine non è stato spedito neppure oggi – francamente non mi sarebbe dispiaciuto affatto.

Cosa sarà successo? Boh.. avranno dato il giro, mai visto un tale ritardo e addirittura con due ordini differenti!

La cosa positiva è che con l’Operatrice abbiamo riso tutto il tempo – dopo aver deciso sulla questione – parlando sia degli sconti sostanziosi che arrivano SEMPRE dopo che io ho effettuato l’ordine, anche dopo pochi minuti/ore [è automatico oramai, aspettano me] e della mia pessima esperienza con Prime a inizio 2015, quando decisi di usare la prova gratuita per ricevere velocemente una chiavetta USB che mi serviva urgentemente… peccato che fu l’unica volta in cui il pacco ci mise ben 3 settimane ad arrivare [con spedizione immediata, ma poi il pacco si perse chissà dove..]. Epic Fail. Per me è stata la prima e ultima volta, ovviamente.
Mi ha salutata che stava ancora ridendo di gusto. Felice di essere stata utile anche io in qualche modo.

…poi ho deciso di fare la ricarica Wind direttamente dal conto BancoPostaClick, visto che a breve l’opzione mensile attiva si rinnoverà.
Ho fatto tutto come sempre, ho concluso la procedura e…. un minuto.. niente… due minuti… niente… 5 minuti… niente.. 10 minuti.. NIENTE.
Ok. Houston, abbiamo un nuovo problema.
Controllando il saldo sul conto ho visto che era immutato, infatti non era stato fatto alcun prelievo e nella bacheca non avevo ricevuto alcuna conferma.
Ho deciso di aspettare.
Dopo 5 ore ancora niente, ho ricontrollato sul conto, sempre uguale, poi ho guardato di nuovo la Bacheca, dove ho finalmente trovato un avviso di annullamento della richiesta di ricarica, per problemi vaghi non spiegati e con scuse per il disservizio.

…certo che così diventa improvvisamente MOLTO più semplice tenere sotto controllo e a bada la contabilità e finanze varie, visto che mi stanno improvvisamente ignorando tutti gli ordini!

…la cosa però non mi solleva per niente… -_-‘

Houston, abbiamo un problema

La Stabilizzazione si è interrotta? No, per nulla, tutto procede con tranquillità, anche se trovo sempre qualcosa da sistemare in casa, cercando di rendere partecipe anche mio padre, per fargli fare qualcosa, facendogli passare un po’ il tempo, anche tra i ricordi e magari riscoprendo qualche hobby, visto che negli ultimi 15 anni si era totalmente dedicato al lavoro, annullando tutte le sue passioni, come quella per i PC [..era stato proprio lui a trasmettermela, eppure non si direbbe], per la macchina fotografica, per le passeggiate tra i monti e molto altro, che io fondamentalmente non ho neppure avuto la possibilità di sapere/conoscere.

Oggi ad esempio ho riaperto una grande scatola di metallo, in cui molti anni fa avevo messo un po’ di tutto, tra cui svariate fotografie vecchie, riguardanti sia l’infanzia di mio padre – e quindi in bianco e nero – sia uno dei suoi errori più grandi, mia madre, nello specifico delle piccole foto del viaggio di nozze a Venezia.
Non chiedetemi il perché le avessi conservate in una scatola in camera mia, ma fatto sta che alla fine ho deciso di non buttarle, perché fondamentalmente non riguardano me, bensì solo mio padre e poi fanno comunque parte della sua vita e suppongo tra l’altro di uno dei pochi bei periodi [l’Album pomposo del Matrimonio esiste ancora proprio per lo stesso motivo, mentre il vestito da sposa l’ho ritrovato con sommo stupore/orrore pochi mesi fa, gettandolo immediatamentissimamente. Questo era decisamente troppo.. e anche un po’ inquietante].
Ho portato tutto in cucina, mostrandole a mio padre, che ha guardato con molto interesse quella della sua infanzia, raccontandomi del suo passato e facendomi vedere anche i miei Bisnonni, ignorando invece totalmente le altre, dopo aver capito di cosa si trattava, non so se lo ha fatto più per lui o più per me, in ogni modo successivamente gli ho chiesto se poteva sistemare le foto in B/N in uno degli Album ufficiali che ho messo in bella mostra in salotto, dove ci sono tutte le foto “di famiglia”, cioè di mio fratello e me quando eravamo piccoli, dato che successivamente mio padre ha smesso di fare foto e io di farmele fare..

Ho anche ritirato fuori la sua “vecchia” macchina fotografica, sempre riposta nella sua grande borsa piena di accessori, tra obiettivi, filtri, etc, peccato però che la custodia sembra essersi rovinata, forse per l’umidità degli ultimi 3 anni, non saprei, però il resto sembra ancora funzionare, in ogni caso mi sono segnata di prendere dei Rullini fotografici [li venderanno ancora?], per cercare di risvegliare almeno un piccolo interesse, portato magari anche solo dalla curiosità di vedere se tutto funziona ancora correttamente.. . quando l’ha vista/presa mi è parso di vedere una nuova luce negli occhi, però non si sa mai..

Non so se si è intuito, ma in queste ultime settimane ho svuotato tutto [nel piano terra, gli altri piani li avevo già svuotati totalmente e risistemati nei mesi passati, complice anche il cambio di camera per mio padre e il mio ri-trasferimento per camera mia], nel vero senso della parola, ho fatto quello che generalmente nessuno fa mai: tirare fuori TUTTO dai cassetti/armadi, per pulire per bene quest’ultimi e valutare successivamente cosa rimettere dentro o meno, conservando SOLO le cose realmente utili e che SI USANO, e dove/come metterle, riorganizzando in pratica tutto quanto. Ebbene, l’ho fatto sia qualche giorno fa per la cucina, sia ieri per il salotto, mettendoci tutto il giorno, ma ora posso finalmente dire di sapere esattamente cosa c’è o non c’è in casa e dove, trovando [e poi mettendo via] tutto facilmente, anche perché ogni cosa si vede subito essendoci molto più spazio libero, tanto che alcuni cassetti/ripiani sembrano addirittura mezzi vuoti.
Bellissimo e rigenerante, finalmente si respira.

Anche se ieri non ho solo tolto, ma ho anche messo, appendendo in salotto – al posto del calendario, spostato poi in cucina, dov’era sempre stato – un disegno in formato A3 che feci io a matita secoli fa della famosissima opera “Relatività” di Escher, abbinandolo così al Poster “Day and Night” che avevo già appeso [sostituendolo a un vecchio e brutto puzzle] sopra il televisore.
Ma non basta, perché ieri ho anche tirato fuori tutti i miei libri, mettendoli nella libreria nel corridoio al posto di troppe vecchie videocassette che nessuno guarderà mai più [le ho sempre odiate] e che per ora ho messo in una grande scatola all’ultimo piano.
…e, colpo di scena, nella scatola – di cui sopra – avevo ritrovato anche una bella cornice pomposa d’Argento, di quelle per le fotografie da mettere sulla scrivania o sui mobili, che mi era stata regalata ai miei 18 anni credo e che non avevo mai usato, visto che in questa casa non abbiamo MAI esposto fotografie nostre, tranne alcune foto di quando io e mio fratello eravamo piccoli, ma sono sempre state all’ultimo piano, dove stava solo nostro padre, mentre da oggi ce n’è una – con tutti e 3 – anche in salotto, su un ripiano – sopra la poltrona – che avevo svuotato proprio ieri e in cui non sapevo proprio cosa metterci.

… è veramente bello esistere.

Tra l’altro – sempre frugando in giro – ho trovato anche svariata cancelleria nuova nascosta in alcuni cassetti nei mobili dell’ultimo piano, che sicuramente mi saranno utili con la Filofax A5 Saffiano Aquamarina, anche se molte cose le dovrò modificare per renderle della dimensione giusta, ma almeno avrò modo di distrarmi con qualcosa, specialmente perché purtroppo gli accessori per tale agenda non sono per nulla economici, i refil/ricariche a mio avviso infatti costicchiano troppo, specialmente se poi vengono anche aggiunti i costi di spedizione e io qui nei dintorni – ma anche a Brescia – non credo di averli mai visti nei negozi, ma forse non sono mai capitata in quelli che li vendono.. non saprei, in ogni modo – refil con diario/giorni a parte – mi piacerebbe riuscire a farmeli da me, sia i fogli normalissimi per appunti liberi, sia alcuni personalizzati, che probabilmente mi sarebbero ancora più utili visto lo scopo principale del mio acquisto: tenere segnato e in ordine tutto ciò che riguarda mio padre, dalle visite, agli impegni, ma anche i farmaci, i miglioramenti/peggioramenti, i riscontri medici, etc. etc.
Dovrò però poi capire bene come fare..

Per ora posso comunque dire di aver fatto fin troppi danni, sia per l’acquisto dell’agenda in sé, anche se ho preso la versione più economica delle Filofax A5, sia per alcuni “accessori” presi contemporaneamente, tra cui le buste trasparenti per i documenti con apertura superiore e laterale con “zip”, più quelle per i biglietti da visita/carte di credito [o meglio per tutte le carte “clienti” che mi stanno occupando il portafoglio], tutte buste che per me sono decisamente importanti, visto che dovrò metterci di ogni cosa.

In più, oggi su Amazon [maledetto] ho trovato e preso anche la Perforatrice Rapesco PF66P0B1 Diary 66-P, che dopo aver letto tutte le recensioni e aver visto anche i tutorial su youtube, sembra essere un’ottima ed economica soluzione per il “fai-da-te” dei refil, per fare i buchi velocemente e nel punto giusto per 3 tipologie di agende Filofax, la Pocket, la Personal e quella che ho preso io, la A5, anche se inizialmente può essere un po’ macchinoso, per via delle varie misurazioni da prendere. Ne avevo viste anche altre, ma il costo era troppo elevato, specialmente quella ufficiale della Filofax, che a mio avviso sono usciti un po’ fuori di testa.

Non contenta però, complici i troppi Gruppi su FB a cui mi sono iscritta [e che non ho ancora neppure guardato benissimo] e la mia innata passione/curiosità/pseudo-ossessione per la cancelleria, ma specialmente dei POST-IT & co, sono andata a curiosare su AliExpress… ed è iniziata la Fine.
Non posso dire di aver speso tanto [tutt’altro con prezzi da 0,44 a massimo neanche 2 euro], anche perché a mio avviso sarebbe stupido a prescindere viste le troppe “incertezze” sull’arrivo/dogana etc, però ho comunque preso tante piccolissime cose da venditori tutti differenti, quindi credo che tra 1 o 2 mesi dovrebbero arrivarmi circa una decina di lettere dalla Cina, cosa che per qualche motivo trovo molto buffa, specialmente se penso ai prezzi di quel sito, paragonati ad alcuni visti sull’Amazon italiano, relativo agli stessi identici prodotti CINESI: da mettersi le mani nei capelli per la scorrettezza di alcuni rivenditori, tra cui uno in particolare che faceva pagare 26 euro, per un prodotto che venduto dalla fonte, cioè dalla Cina, costa 1,20 euro. Bah

Questa settimana quindi – oltre alle lettere cinesi che arriveranno FORSE tra 1 o 2 mesi – dovranno arrivare un po’ di pacchi, peccato però che ci sia il piccolissimo problema che da mercoledì saremo tutti all’Ospedale per ben oltre la mattinata, specialmente per uno che ho deciso di pagare in contrassegno visto che non avevo mai sentito parlare del negozio online, anche se successivamente ho poi visto essere anche un rivenditore di Amazon, che però su quest’ultimo vende a prezzi MOLTO più alti [..il senso??], infatti la coperta elettrica riscaldabile che ho preso io in “promozione” direttamente sul loro sito su Amazon l’avrei pagata ben 30 euro in più, ma anche senza promo il costo sarebbe stato comunque più basso.

E ora la domanda: perché ho speso altri soldi, ri-comprando la MIA stessa identica, morbidissima, caldissima, amatissima coperta riscaldata ARGO DAY, che acquistai sempre IO già un anno fa [a un prezzo tra l’altro ancora più basso, in super-offerta su ePrice]?
Si è rotta? No.
L’ho persa? No.
L’ho regalata? No.
L’ho dimenticata? Assolutamente NO.

Mi è stata bellamente “sottratta” e in modo tra l’altro molto codardo, ebbene sì, dato che non mi è stato neppure detto o chiesto nulla, ma molto semplicemente quando sono scesa a Brescia per riprendermi le mie ultime cose, tra cui la MIA coperta, lei non c’era, perché a quanto pare improvvisamente le erano spuntate le gambette e se n’era andata in macchina a nascondersi con il mio ex. [però almeno – cercando inutilmente quella – mi sono ricordata di riprendermi l’altra MIA coperta classica, quelle pesanti, calde e resistenti di una volta, con cui sono letteralmente cresciuta, che ora sono difficili da trovare e costano tantissimo. Per fortuna non era “scappata in macchina” pure lei..]
Devo aggiungere altro? Non credo che sia necessario, giusto?

Poi c’è anche il collare antipulci Seresto per il gatto di mio padre, che non fa che entrare e uscire di casa.
In questi mesi ho sempre messo le fialette antipulci FrontLine Combo a tutte e 3 i gatti, ma siccome non costano per nulla poco, la spesa annuale – con impegno mensile – sarebbe stata veramente eccessiva, quindi alla fine ho deciso di optare per il collare Seresto, con una durata di 8 mesi, da mettere a Leo, l’unico gatto che esce, che tra l’altro mesi fa ho messo anche a Noemi [il cane], nella speranza che possa essere sufficiente per non passare le pulci ai miei due gatti sempre in casa, anche senza mettere loro collare o fialetta, risparmiando quindi un bel po’ soldi.
Ovviamente anche questo l’ho acquistato su Amazon, perché qui me lo avrebbero fatto di nuovo pagare sui 40 euro, come quello del cane [ci rimasi di cacca..], oramai ho capito da un bel po’ di tempo che se mi serve qualcosa – e posso aspettare – DEVO cercarla SOLO online, altrimenti finisco per spendere il doppio o comunque 1/3 in più [..e la Valle D’Aosta è cara a prescindere, costa TUTTO di più]..
Per questo i Corrieri imparano a conoscermi/odiarmi subito ovunque io vada.. ahahahah.

Devo inventarmi qualcosa, potrei chiedere a mia cugina, oppure lascerò un post-it sulla porta per chiedere di lasciare il Pacco direttamente in cantina, che è sempre aperta [e questi Corrieri pur di non dover tornare, lo fanno, generalmente chiedono direttamente anche ai vicini, a me ad esempio – senza avermi mai vista, dato che ero tornata in Valle da poco – avevano scaricato 4 pacchi per il vicino che non c’era..].

CURIOSITA‘: La settimana scorsa uno dei rivenditori mi ha chiamata per dirmi che la DHL, il loro servizio di spedizione, aveva risposto loro che non potevano prendersi in carico il mio pacco, in quanto non fornivano la mia zona essendo difficilmente raggiungibile [usando però un altro termine che non ricordo, ma che mi ha lasciata ancora più perplessa].
Pensavo fosse uno scherzo, visto che io la DHL l’ho vista spesso in giro, senza contare che TUTTI gli altri corrieri vengono non essendo per nulla una zona “impervia”, “remota” o quant’altro, non abitando sulla vetta, ma solo in una valle, a metà, che tra l’altro ha una delle strade più belle della Regione. Per fare un’affermazione simile vuol dire che la DHL non fornisce il suo servizio in tutta la Valle D’Aosta e io so per certo che non è così.
Alla fine hanno deciso di consegnare il mio pacco a un altro corriere e qui nasce il “colmo”, perché il giorno dopo ho visto che un altro pacco, nello specifico l’Agenda Filofax, mi è stata spedita proprio con la DHL e senza alcun problema.

Vedremo questa settimana CHI e COSA porterà, sperando che l’Agenda sia una delle prime ad arrivare, perché attualmente – assieme al Collare Antipulci in realtà, visto che il gatto non è più protetto, ma continua a uscire – è quella che mi serve di più […e ho già trovato/stampato 2 fogli con gli ultimi mesi del 2015, iniziando già a segnarci gli impegni più importanti, sono quei calendari riassuntivi utilissimi fatti a “quadratoni”: 1 giorno = 1 quadrato,… perché non mi vengono mai i nomi delle cose quando mi servono?? ufff.. vado a dormire che è meglio].

È Arrivata

Alle 18:15, orario assolutamente insolito, BRT mi ha finalmente consegnato lei: Dyson V6 Fluffy Plus.

Non ho ancora avuto modo di provarla, però l’ho messa sotto carica, quindi domani – se non tornerò troppo tardi – credo proprio che ci conosceremo meglio.
Per ora posso dire che è veramente leggera e che negli accessori già inclusi è presente una spazzolina aggiuntiva rispetto alle mie aspettative, il che è ottimo direi [forse per questo è “plus”? A cui tra l’altro non avevo neppure fatto caso..].

..mi sto decisamente esaltando un po’ troppo per un’aspirapolvere. Aiuto. -_-‘

Prime Volte di..

Continuando la serie infinita iniziata a Giugno di “prime volte” praticamente per tutto ciò che è accaduto nell’ultimo periodo, da qualche settimana ho deciso di riorganizzare la Casa e non per qualcun altro o con solo le cose di qualcun altro, ma per me e cosa più importante con le MIE cose.

Ebbene sì, per chiunque sarà una cosa banale e scontata, ma non per me, dato che non ho MAI vissuto in una casa arredata di mio gusto, anche solo parzialmente, e con cose MIE in giro, sugli scaffali, sui muri, sui mobili [quasi anche dentro i mobili..], tranne per camera mia ovviamente [in QUESTA casa, altrimenti neppure quello].
Fino ad ora, che sto “spargendo un po’ di me” ovunque e dove/come VOGLIO IO, senza dover chiedere il permesso a qualcuno: il quadro che piace A ME [di Escher, ovviamente], i MIEI DVD, i MIEI libri, la MIA pianta, i soprammobili che piacciono a me, anzi, in questo caso ho più tolto che messo, dato che io sono per il Minimal [il vuoto è ordine e pace per la mente] e odio profondamente le cianfrusaglie inutili in giro [praticamente tutti i soprammobili, giocattolini, etc. raccogli polvere], ho inoltre riorganizzato/pulito TUTTA la cucina, togliendo il superfluo, il caos e rendendo finalmente facilmente trovabile/accessibile ogni cosa, cosa che farò prossimamente – forse domani – anche nel salotto.

Credo che questa sia la prima volta – da sempre – che inizio a sentirmi veramente a casa mia, perché ora c’è qualcosa che lo dimostra,… ci sono anche io e finalmente si vede!

Un’altra “prima volta” l’ho fatta questa mattina, cercando e ordinando la mia primissima Aspirapolvere Seria e – purtroppo – costosa, che sicuramente diventerà la mia migliore amica, dato che con 4 animali, 3 piani, 2 rampe di scale di legno che attirano di tutto, più troppe persone – esterne – che quotidianamente vanno avanti/indietro/su/giù, è una vera e propria impresa riuscire a tenere pulito tutto il pavimento, motivo per cui alla fine – esasperata – mi sono decisa a investire in un tale acquisto [per il mio tempo e la mia sanità mentale], optando per la praticità, la funzionalità e per la qualità, avendo letto tantissime recensioni positive in giro e avendone comunque sempre sentito parlare molto bene e da anni, scegliendo quindi la Dyson V6 Fluffy, che non solo è l’ideale per pulire i pavimenti, ma è multi-funzionale, con vari accessori già in dotazione e altri acquistabili a parte, è portatile, leggera e senza alcun filo, tutte caratteristiche che per me erano essenziali, visti i 3 piani e specialmente le 2 rampe di scale perennemente zozze, più le 4 bestioline che lasciano peli ovunque, tessuti e mobili inclusi [più avanti prenderò sicuramente anche la Turbo-spazzola anti-grovigli].

Tra l’altro dopo averla acquistata su Amazon a un prezzo molto più accessibile rispetto ai negozi fisici, o il sito ufficiale, ho scoperto che mio fratello aveva in programma di “regalarmela” a dicembre, dato che anche a lui avevo esternato la mia esasperazione e tra l’altro qualche settimana fa l’avevamo vista assieme all’Euronics, rimanendoci alquanto malino per il prezzo esposto.
In ogni modo anche lui ora sembra esserne interessato [complice il mio infinito elenco dei pregi..], vivendo da solo, su due piani e con poco tempo, quindi attenderà la mia “valutazione finale”, che potrebbe avere prima di quanto credessi, visto che sul sito di Amazon la consegna me la dava per il 7 o l’11 novembre, mentre BRT mi ha inviato un SMS un’ora fa, con scritto che la consegna di quel pacco [ho solo quello] verrà effettuata già domani, quindi dopo 24 ore dall’acquisto!
Ottimissimo direi

È ANCHE da queste cose, dall’esaltazione per un’aspirapolvere, che capisco che anch’io sto veramente invecchiando.. eheheh :D

 

ho appena ricevuto/letto un’e-mail che stranamente non è per niente inaspettata [sono una sensitiva? buh..], dato che ti ho pensata anche io, forse perché è il momento perfetto ed è quindi proprio questo che doveva essere/succedere ora [..siamo entrambe nel momento giusto, al posto giusto, è un sollievo, vuol dire che tutto è andato esattamente come DOVEVA andare. Il cerchio si è chiuso ;)] e francamente – come si è capito dalla mia mail di risposta – ne sono molto-molto contenta.
Ora che ci penso, anche questo rientra tra “le prime volte”… ;)

1 2