Post Taggati ‘appartamento’

Hanno Vinto i Russi

C’è ben poco da fare, nel momento stesso in cui hanno detto «per noi vi faremmo un assegno anche adesso» hanno vinto, poi la chiacchierata successiva, durata ore, compreso un loro invito a pranzo [hanno pagato loro], ha chiarito molto cose da entrambe le parti, io ho detto loro del pianoterra, mostrando anche un video, spiegando che non lo sistema perché ha intenzione di venderlo, ma che questa cosa non sta bene a nessuno e che è stata inviata da parte nostra – col supporto di Comune e altri Proprietari – una lettera di Diffida, per un danno sia economico, sia per l’appartamento.

Questo in realtà ha risposto anche alla loro domanda e grande dubbio: perché vendete così a poco? Dov’è l’inghippo?
..è quello, il pianoterra.

Per il resto hanno detto che per fare un Assegno sicuramente accettato in Italia hanno già aperto un nuovo conto in una Banca Italiana, che però ci metterà circa una settimana ad essere totalmente disponibile, non per il conto in se, ma per i soldi che ci devono spostare, ma abbiamo risposto che non è un problema, visto che prima bisogna parlare con un Notaio, dare tutti i documenti, inoltre il catasto ci metterà comunque 2 settimane per sistemare la cantina e poi dovremo comunque firmare dal nostro precedente Notaio [loro ne hanno scelto un altro e va bene così].

Comunque tutto sembra andare bene, la situazione dell’appartamento a loro sta bene così e anzi, mi hanno detto che se il tipo idiota del pianoterra abbassa la cifra, chiedendo qualcosa di più ragionevole [quando ho detto 35.000 hanno avuto la stessa mia reazione, facendo le stesse obiezioni paragonandolo al mio appartamento, aggiungendo che sarebbe stato comunque ingiusto] potrebbero anche acquistare tutto loro, sia sotto, sia la stanza/monolocale accanto al nostro, facendo così un appartamento unico e più grande.

..forse dovrei seriamente iniziare a pensare di fare l’agente immobiliare… per i Russi.

Anche la sua amica, che tra l’altro è Ucraina, non Russa [ma sono amici, sì, perché sono “Russi ribelli” per così dire, cioè contro Putin] dopo aver visto il video dell’appartamento ha reagito come il Direttore della Banca, dicendo che si aspettava tutt’altro, qualcosa di malmesso/”rustico”, che lo trovava molto bello e che quasi-quasi ci faceva un pensierino anche lei, dopotutto ha detto di adorare la Valle di Gressoney [abita ad Aosta], e l’amica – l’acquirente – prontamente le ha risposto ridendo di non azzardarsi neppure a pensare di “rubarglielo”.
..però potrebbe esserci un’altra coppia interessata all’acquisto di un immobile piccolino, l’amica Ucraina, col marito Olandese che fa il dentista proprio ad Aosta, ma stavano ipotizzando di poter fare uno studio anche dalle nostre parti, visto che attualmente non c’è uno studio Dentistico fisso, se non a partire da Pont-Saint-Martin.

..sì, eravamo un gruppo un po’ particolare oggi, 2 Italiani adulti, 3 Russi adulti, 1 Russa piccola, 1 Ucraina adulta, 1 Olandese adulto, 2 Ucraine/Olandesi/Italiane piccole… con un continuo cambio di lingue, dall’italiano, al francese, all’inglese, al russo… i camerieri erano un po’ attoniti e “guardandoci da fuori” un po’ lo ero anche io, perché mai mi sarei immaginata di potermi ritrovare in una scena/situazione/pranzo simile… parlandone in positivo ovviamente! :)

..la vita è proprio tanto, ma taaaaaaaaanto strana.

Tra l’altro oggi era anche il compleanno di Irina, l’acquirente, e ne faceva 40.. ovviamente non lo avrei mai detto, infatti non mi sono trattenuta nel dirglielo e come regalo il marito le ha comprato un Orologio Montblanc, che ha mostrato all’amica anche se quest’ultima ha reagito dicendole «.. e cos’è? mai sentito», ma vedendo la mia faccia Irina mi ha indicata e le ha risposto «chiedilo a lei cos’è la Montblanc, che te lo spiega!» e così ho fatto, anche se in modo molto conciso «..è una Marca molto costosa e pregiata, che fa anche penne, borse, agende, etc,… diciamo che è decisamente per ricchi…», al che ha risposto: «ahhh ma quanto lo ha pagato?.. più di 3.000 euro??.. mio marito non mi farebbe mai un regalo simile, mi direbbe che prima ci sarebbero altre spese più importati da fare!» ..ridendoci ovviamente sopra.

Devo dire che è stata una giornata molto piacevole, che loro – tutti – sono stati molto piacevoli e simpatici, tra l’altro hanno anche cercato di conoscerci meglio chiedendoci di noi, la famiglia, etc. abbiamo parlato fondamentalmente di tutto, con e senza traduzione intermedia da parte dell’amica Ucraina, Natalia [mi è venuto in mente ora il nome].

Io ho già telefonato al Geometra e gli ho detto che con i Russi è ok e che probabilmente verrà contattato direttamente dal Notaio da loro scelto, dopotutto lui ha tutti i documenti richiesti e tra l’altro puoi spiegarli meglio la questione della Cantina, per accordarsi per il meglio sulla tempistica, anche perché qui tutti vorremmo concludere al più presto.

Ah… Irina ha ribadito il concetto che quasi subito farà rifare i pavimenti, togliendo le mie bellissime piastrelle e mettendo il Parquet, perché proprio non riesce a farne a meno, non sopportando le piastrelle, mentre per i lampadari ho chiesto se devo rimuoverli e lei mi ha risposto di sì, mentre il marito – quando Natalia ha tradotto – è subito intervenuto rispondendo di no, perché a lui piacciono e se li vuole tenere, quindi faranno parte del “pacchetto.completo” [peccato, anche se non avrei proprio saputo cosa farmene..].

Boh, ora non ci resta che aspettare e vedere, di nuovo, ma questa volta solo ed esclusivamente per via dei professionisti che devono fare la documentazione, sperando che non saltino fuori altri problemi improvvisi, motivo per cui io tutt’ora non do nulla per scontato/fatto/finito, ci crederò solo quando lo vedrò e firmerò.

…cavolo, ora devo dirlo alla signora di qui…. che agonia.

1 2 3