Post Taggati ‘divano’

Cof Cof

Non siamo ancora in inverno e io sono già ufficialmente ammalata, che tristesssssa.
Dopo il mal di gola è arrivato il tanto odiato raffreddore, che riesce a mettermi K.O. più di qualsiasi altra cosa, accompagnato da un filo di febbre e purtroppo – come sempre – nessun farmaco da banco sembra funzionare minimamente.
Chi mai riuscirà a trovare un rimedio farmaceutico o meno contro il raffreddore, diventerà ricchissimo in poco tempo e sarà ricordato fino alla fine dei tempi, ne sono sempre più certa [..ma perché nessuno si è ancora mai realmente applicato? buh]

L’unica cosa positiva è che ho già super testato il mio divano nuovo a cui mi devo ancora abituare in realtà, perché è molto più duro di tutti i divani da me usati fino a ora [cosa che dovrebbe renderlo più duraturo e non sformabile] e inoltre anche lo schienale è più alto rispetto la norma, con il “supporto basso appoggia-reni” – com’era stato definito dalla venditrice – tutte caratteristiche che in realtà dovrebbero rientrare tra i pregi, nel mio caso però non è proprio così, o meglio, per la mia schiena non è proprio il massimo, ieri infatti – anche a causa dei giorni precedenti in cui ho pulito e schiarito tutte le fughe – alla fine mi si era riacutizzato il dolore, tanto da non sapere più come mettermi.

Per cui alla fine sono ancora in fase di valutazione, mentre Leela è felice, dato che a lei piacciono gli appoggi rigidi, schifando i cuscini morbidi, etc.

..per ora comunque il KIVIK di Ikea era molto più comodo, perché estremamente soffice e un po’ più lungo, ma quindi anche molto/troppo sformabile.. e tra l’altro ho appena visto che non c’è più la versione bianca, ma solo quella grigia chiara e altre più scure [no buono].

Totac Chiama

Oggi mi ha chiamata Totac, che sarebbe il negozio dei divani da cui lo scorso mese avevo prenotato/acquistato il mio, in realtà non ho ben capito il motivo di tale telefonata, dato che la ragazza mi ha semplicemente detto che il divano è tutt’ora in produzione e che non hanno ancora comunicato loro la data di consegna.

Ok, quindi?

Considerando il fatto che io lo aspettavo comunque per i primi di Dicembre, direi che quell’informazione per me è stata abbastanza inutile, apprezzo che professionalmente abbiano sentito il bisogno di “rassicurarmi” sul fatto che il mio ordine sia stato preso in considerazione, etc. però avrebbe avuto un po’ più senso se mi avessero comunicato una data ad esempio.

C’è comunque da dire che quando io ho esordito con «..ok, tanto io lo aspettavo per i primi di dicembre», la ragazza mi ha risposto «ma noooo! arriverà molto prima, probabilmente per metà novembre!», vabbbbbè, anche se per esperienze passate è insolito che un’ordinazione di questo tipo non si prolunghi oltre la tempistica fornita all’acquisto e siccome a me avevano detto 30 giorni lavoravi, oggettivamente – calendario alla mano – si finiva appunto ai primi del prossimo mese, verso il mio compleanno.

Chi avrà ragione? Buh, spero solo che mi avviseranno qualche giorno prima, visto che alla consegna dovrò pagare in contanti la cifra residua, che non è proprio bassina.. e inoltre dovrò togliere il letto che attualmente uso come divano [che tra l’altro è pure molto comodo].

Intanto continuo a sperare che una volta sistemato non finirò per pentirmi della scelta “classica”, ma un po’ particolare..