Post Taggati ‘mapei’

Fuga Fresca MAPEI

Oggi è stata un’altra giornata fai-da-me, in cui ho “realizzato un sogno”: schiarire le terribili fughe scure del pavimento di casa mia. Cosa desiderata da sempre, dalla prima volta che le vidi 20 anni fa, restandone schifata.

Non è stata una passeggiata di salute, la mia schiena è a pezzi, ho un callo su un dito e ho fatto solo la cucina -_-‘
..ma il risultato mi ha ripagata, anche se dovesse durare per pochi giorni finalmente ho visto come sarebbe stato questo pavimento se i piastrellisti avessero fatto un lavoro decente ed effettivamente sarebbe stato rustico, ma passabile.

Prima di applicare il prodotto “Fuga Fresca” della MAPEI, nella colorazione 110 [anche se secondo me è la 111 e l’etichetta è sbagliata, o meglio, invertita. Così sembra dalle palette di colore visibili online], dopo aver pulito il più possibile tutte le fughe, usando uno spazzolino e troppi prodotti, tra l’ammoniaca, l’aceto e addirittura il WCnet, optando alla fine per un mini scalpellino, che mi ha aiutata a “grattare via” lo sporto più profondo e rappreso nelle zone di maggior passaggio.. e già con questo le fughe si erano comunque molto schiarite, ma non tutte nello stesso modo.
Dopo l’asciugatura ho iniziato ad applicare il prodotto, prima direttamente con il suo erogatore, poi passando a un pennellino, dato che come si può notare la spugnetta si è deteriorata quasi subito e inoltre il prodotto non usciva in modo uniforme, obbligandomi tra l’altro a fare molta pressione sulla confezione, cosa che mi stata devastando il polso, ma anche la mano.
Il procedimento in se è molto semplice e rapido, ma ovviamente ripassare tutte le fughe richiede del tempo e la schiena non ne è stata molto felice, a maggior ragione perché appena prima avevo grattato/pulito tutto..

In ogni modo il risultato lo trovo soddisfacente, anche se purtroppo non è e non sarà definitivo, visto che con il tempo/passaggio/acqua tende comunque a deteriorarsi e a togliersi, quindi deve essere comunque riapplicato/sistemato se si vuole mantenere tale risultato.
Non so ancora bene il realtà quale possa essere la durata, ma sicuramente lo vedrò. Poco fa ho lavato il pavimento per togliere alcuni residui, quindi le fughe si sono nuovamente bagnate, ma non sembra essersi tolto nulla, anche perché teoricamente dovrebbe essere diventata una pellicola idrorepellente.

Il mio euforismo un po’ decade se penso che devo ancora fare la sala e tutto il primo piano, anche perché prima devo fare la pulizia profonda che è la parte più devastante, e poi devo comunque riacquistare il prodotto, che mi ha decisamente stupita, perché la confezione da 160 gr in realtà non è neppure finita, ma sicuramente non basterebbe per tutta la parte mancante.. neppure per il salotto, che è più grande della cucina.
MA vorrei evitare di acquistare la colorazione sbagliata, visto che io sono tutt’ora convinta che il colore da me usato sia in realtà “Grigio Argentato n.111“, non “Manhattan n.110“, dato che l’argento non può avere dentro del beige su.

Ho comunque già scritto a un venditore per chiedere delucidazioni e probabilmente chiamerò direttamente il rappresentante della MAPEI di cui mi hanno dato il n. di telefono, anche solo per chiedere se e dove in Valle vendono tali prodotti, dato che io non li avevo mai visti prima e anche online non è facile trovarli, tanto meno quelli nella confezione più grande, da 1 kg.

 

venerdì 18 novembre, ore 23:55
Questa mattina mi è arrivata la confezione da 1 kg con cui farò sicuramente tutta la casa e oltre, e ho capito che sì, la colorazione usata è effettivamente la 110 Manhattan e che quindi sono le colorazioni visibili online ad essere sballate, ma anche i nomi che hanno scelto, visto che il 111 Grigio Argento entro ha un pizzico di beige e per quanto mi riguarda non ha proprio senso, mentre quello da me usato sembra assolutamente un grigio argento a tutti gli effetti, specialmente quando è ancora umido.
Vabbè, poco male, il 111 lo userò in un altro modo.. anche perché alla fine una volta applicato/asciugato non sono così differenti, per niente.

Oggi ho comunque fatto/finito anche il salotto, credevo di avere più tempo, ma questa mattina mi hanno chiamata per informarmi che domani mi verrà consegnato il nuovo divano, quindi ho preferito finire il piano terra anche per vedere l’effetto totale e non mi dispiace per niente.

 

domenica 2 luglio 2017, ore 10:30
Dopo ben 7 mesi direi che posso riaggiornare questo post, riportando le mie conclusioni “finali” su questo prodotto.
Prima di tutto il risultato è tutt’ora accettabile, ma ci sono dei punti “dolenti”:

  1. Le fughe si sono leggermente scurite in quanto “sbiadite” col passare del tempo, anche per via dell’usura, infatti in alcuni punti il prodotto è andato un po’ via, specialmente dov’era presente più umidità, ad esempio vicino la ciotola d’acqua del gatto, oppure dove mi sono soffermata troppo mentre lavavo il pavimento, per questo motivo sconsiglio vivamente di usarlo nel bagno, dato che quasi sicuramente non durerebbe molto.
  2. Se durante l’applicazione – prima della completa asciugatura – non si rimuove molto bene il prodotto in eccesso presente ai lati delle fughe, col tempo il prodotto tenderà a sporcarsi velocemente diventando molto evidente creando un brutto effetto, anche solo camminandoci sopra con le scarpe, cosa che inevitabilmente richiederà più lavaggi e tanto tempo per tentare di rimuovere il prodotto finito ai lati delle piastrelle.. operazione non semplice, che spesso comporta anche la rimozione del prodotto dentro la fuga.
    Questo almeno avviene con le mie piastrelle, che hanno i bordi irregolari essendo rustiche, magari con piastrelle dai bordi standard e dritti tale problema non avviene o si può evitare più facilmente.
    Sottolineo però che durante l’applicazione i bordi sembravano puliti e ridiventano tali quando vengono lavati, ma il prodotto “residuo” riappare visivamente appena ci si cammina sopra [è abbastanza irritante].

In ogni caso confermo che non si tratta di una soluzione definitiva, ma che dovrà essere nuovamente riapplicato, cosa che forse io proverò a rifare tra qualche mese o prima se le fughe dovessero scurirsi ulteriormente.

 

Consigli per l’applicazione:
  • applicare il prodotto direttamente con un pennellino, è più immediato e gestibile, ovviamente solo dopo aver pulito bene e a fondo le fughe, anche con l’uso di uno spazzolino di ferro, se le piastrelle non sono troppo delicate;
  • cercare di essere puntigliosi, mettendo il prodotto solo nelle fughe e pulendo subito il bordo/lato delle piastrelle, anche se apparentemente sembrano già pulite.

Dove si possono trovare i prodotti?

Confezione da 160 gr, nel colore Grigio Argentato n.111, Manhattan n.110, Caramel n.141, Antracite n.114, Bianco n.100, Grigio Cemento n.113, Jasmine n.130, Nero n.120, Grigio medio n.112, Cioccolato n.144, Marrone n.142, Magnolia n.160, a 3,86 euro + spese di spedizione su Amazon.it

Confezione da 1 KG, tutte le colorazioni a 7,06 euro + spese di spedizione su Giemmeargentata.it

Per trovare un rivenditore nella propria zona è necessario parlare direttamente con gli Agenti di Vendita della MAPEI elencati su questo PDF, se nella propria zona nella lista non è presente alcun agente, consiglio di contattarli direttamente via e-mail come avevo fatto io all’indirizzo: mapei@mapei.it.