Post Taggati ‘notebook’

Outside

È giunta l’ora di scarrozzare il notebook fuori casa, anche se è pesante quanto tre mattoni [altrimenti dovrei seriamente iniziare a pensare di venderlo], motivo per cui mi sono nuovamente rivolta ad Amazon per trovare uno zaino protettivo, ma non ingombrante.
In realtà l’idea dello zaino non mi è mai piaciuta, però mi sono resa conto che probabilmente, anche se fosse più leggero, non lo porterei in giro nella classica “borsa da notebook”, non qui a Brescia, dove talvolta ho quasi il terrore di tirare fuori il mio – oramai vecchio – S3 e non riesco a girare neppure con la Reflex D450, oramai datata.
Quindi alla fine dei conti è l’unica soluzione che effettivamente mi permetterebbe di portarmi dietro un notebook senza troppa ansia di “attirare l’attenzione” o il terrore di sbatterlo ovunque.

Inoltre – visto che c’ero – ho finalmente preso anche una chiavetta USB da 64GB [dopo aver letto una marea di recensioni su varie tipologie], da portarmi sempre dietro, con file, programmi utili e quant’altro, dato che quella che ho attualmente essendo solo di 8GB non contiene tutto quello che vorrei ed essendo già praticamente piena non mi è di alcuna utilità quando in giro ho la necessità di caricarci altri file di terze persone da usare/elaborare, tra foto/video etc. [come mi sarebbe stato utile questo giovedì].
In realtà assieme a quest’ultima ho preso anche il Samsung ET-R205UBEGSTD Kit di connessione e adattatore USB, di cui non sapevo di averne bisogno fino a quando non l’ho visto. -_-‘

Da qualche mese sto inoltre pensando di cambiare SmartPhone, passando a un altro più veloce e potente, che non si blocchi ogni volta che cerco di fare un’operazione, anche perché mi sarebbe veramente utile in esterno, anzi, in realtà oramai mi è utile anche quando sono a casa, ma non ho voglia – o non posso – stare davanti al PC per leggere/rispondere alle e-mail o per postare qualsiasi materiale subito sui vari social network [non miei personali, mi sembra giusto specificarlo], oppure per qualsiasi altra operazione che con uno SmartPhone attuale possa tranquillamente essere fatta [mentre con il mio ci metto meno tempo ad accendere il notebook o ad aspettare di tornare a casa..]
Però non so dove indirizzarmi, anche se avevo adocchiato l’LG G3, anzi, a dirla tutta stavo addirittura per acquistarlo qualche settimana fa, ed ero anche super decisa e contenta, ma poi mi sono fermata in extremis, sia pensando ad alcune recensioni lette che riportavano le stesse problematiche [linea instabile e altri bug], sia per la spesa non esattamente irrisoria, preferendo quindi aspettare, dando precedenza a un’altra possibile spesa non irrilevante [il dentista].
Non mi sono pentita della mia saggia scelta, anche se continuo a litigare con il mio lentissimo S3, specialmente nei momenti in cui mi servirebbe di più, tipo quando devo telefonare, ma si rifiuta di aprirmi la rubrica telefonica [ehhh].
Comunque tutt’ora oltre all’LG G3 non saprei su cosa indirizzarmi, visto che gli ex-nokia sono esclusi a causa del sistema operativo Windows [no, non ce la posso fare ad averlo anche sullo smartphone], mentre gli altri non mi entusiasmano molto, neanche i Samsung [oltre ai Note, peccato costino un occhio della testa] e lo stesso discorso vale per gli iPhone, che francamente preferirei evitare per mantenere Android [..e per il costo].
Diciamo che ho decisamente altro tempo per pensarci, informarmi e vedere/valutare le prossime nuove uscite, sebbene non so se cambierà qualcosa.

Amazon e gli acquisti rimandati

Il titolo dice già tutto: il mese scorso finalmente ho fatto alcuni acquisti per il/i portatile/i, tra cui uno rimandato da più di 2 anni, mentre l’altro è stato necessario solo per aumentare la protezione esterna nel Notebook nuovo, visto che ho il costante terrore di rovinarlo.. o che siano i gatti a farlo.

Sto parlando di due prodotti differenti:

Il primo è il COOLER MASTER NotePal I100, che sarebbe un ripiano con una grande ventola al centro, per raffreddare i Notebook che tendono a surriscaldarsi, come il mio caro e vecchio Acer, costantemente bollente da qualche anno a questa parte, tanto che in alcune occasioni ho seriamente temuto il peggio, anche per via della sua ventola sempre più chiassosa.
Ne avevo rimandato l’acquisto perché francamente non sapevo su quale tipologia/marca dirigermi, anche perché leggendo in giro avevo sempre trovato delle recensioni o dei commenti tutt’altro che soddisfatti, quindi mi ero convinta che in realtà non servisse a molto questo tipo di prodotto.
Poi sono capitata su Amazon e mi sono letta tutte le recensioni di praticamente tutti i raffreddatori disponibili e voilà, questo sembrava essere il migliore, specialmente se paragonato al prezzo di vendita [ce n’erano altri, della stessa marca, e apparentemente altrettando buoni, ma il prezzo era più elevato e comunque anche in quel caso le opinioni erano contrastanti], che confrontato con altri rivenditori su ebay, siti & co. era decisamente competitivo e vantaggioso.
Preciso che attualmente il rivenditore da cui avevo acquistato non è più presente per questo articolo, ce ne sono altri, che hanno decisamente aumentato il costo, anche “barando” sulle spese di spedizione, quindi mi è andata bene..

Devo dire di essere totalmente soddisfatta di questo acquisto, perché fa esattamente quello che promette, tanto che a volte istintivamente mi allontano un po’ dalla base del notebook per via dell’aria freddina che esce dalla base e ovviamente – e finalmente – l’Acer è appena tiepidino, niente più bollore perenne e anche la sua ventola ha iniziato a fare molto meno rumore avendo ridotto il suo lavoro.
Avrei decisamente dovuto prenderlo prima..

Il secondo acquisto invece è stato la custodia del Notebook PLEMO, prodotto che generalmente io avevo sempre evitato di prendere, vista la “poca utilità” per quanto mi riguardava, anche perché le così dette “second skin” le ho sempre trovate fastidiose e veramente poco pratiche con il Portatile che generalmente faticava ad entrare/uscire, ma con l’ASUS nuovo non ho potuto farne a meno, anche se ho cercato qualcosa di più pratico e che potesse contenere anche altro, come il caricatore, i cavi, etc, senza prendere però quelle borse da trasporto fastidiosamente grandi.
Dopo varie ricerce l’ho trovato, anche se fino all’ultimo sono stata un po’ titubante ed è stato un commento/recensione di un utente a convincermi a prenderlo, visto che anche lui lo aveva acquistato per il mio stesso modello ASUS, quindi se andava bene per il suo, inevitabilmente doveva andare bene anche per il mio.

Non è male, migliore di quelli visti nei negozi, specialmente per la praticità e poi il Notebook ci sta perfettamente e senza difficoltà, però se lo avessero fatto pagare a prezzo pieno non lo avrei neanche calcolato, perché comunque non li vale 50 euro, credo che abbiano scritto tale cifra solo per fare scena e che in realtà il prodotto sia sempre “scontato” della metà e che quest’ultimo sia fondamentalmente il prezzo veritiero.
Inoltre non credo che lo userò mai – da solo – per il trasporto all’esterno, sia perché l’Asus è veramente troppo pesante per pensare di trasportarlo così per lungo tempo [sarebbe molto più indicato uno zaino], sia perché non mi da un senso di grandissima robustezza/protezione, non per un uso di questo tipo almeno, mentre per l’uso “a casa” o piccoli spostamenti – ciò per cui l’ho preso – è perfetto.

L’unica pecca è che il mio ASUS è chiuso lì dentro da quando mi è arrivato, poverino, ultimamente è stato usato solo una/due volte “in emergenza”.. e non da me.
Mi sento un po’ in colpa, ma la comodità dell’Acer, praticamente vuoto dopo la formattazione, vecchiotto e con nulla da perdere [posso metterlo dove voglio e senza ansia], è quasi irrinunciabile.
Sono strana eh? -_-‘

Quasi fine anno

La fine dell’anno è arrivata, così come la fine delle schede da archiviare, che finalmente posso dimenticare [e VOGLIO dimenticare, con tutte le cose lette..].

Il 24 il mio piccolo Loki ha avuto il suo orribile regalo di Natale: l’operazione di sterilizzazione. Inutile dire che vista l’ultima terribile esperienza con Leela, e il periodo pessimo combaciante con la morte di Maia lo scorso anno, ero molto più che ansiosa, tanto da non essere neppure riuscita ad attendere la chiamata della veterinaria al termine dell’operazione, battendola sul tempo per chiedere aggiornamenti, temendo il peggio.

Comunque sta bene, è stato arrabbiato e mogio per circa 24 ore, dopodichè è tornato ad essere esattamente come prima, ma con molti meno miagolii e non svegliandoci più tutte le mattine alle 6:30/7 miagolando e grattando ovunque, muri, armadi, etc. per ore e ore [anche i vicini saranno sicuramente più contenti..].
Per essere un Persiano è stato decisamente precoce nello sviluppo, dato che solitamente è una razza conosciuta come “lenta” sotto questo punto di vista, avevo sentito di Persiani “sviluppati” addirittura a 2/3 anni, ma Loki no, non poteva farci aspettare, quindi ha deciso di fare il salto a 7 mesi, dando tra l’altro il peggio di sé [mai visto un gatto maschio fare un casino simile senza una femmina in calore nei dintorni..].
Anche questa è andata..

Ovviamente dovrei sempre scrivere delle cose prese nelle settimane passate, ma dovrei andarle nuovamente a cercare e poi alcune le sto usando/provando oramai, quindi magari ne parlerò più avanti, idem per quanto riguarda il portatile ASUS nuovo [sì, alla fine “l’ho preso”], che però vergognosamente ho usato pochissimo, preferendo il mio vecchio Acer da battaglia e proprio perché è a da battaglia, quindi non mi devo preoccupare più di quel tanto di dove lo metto, cosa faccio, dei gatti, etc. etc. mentre quello nuovo con quello che è costato mi prende l’angoscia ad usarlo, inoltre ha Windows 8.1 e posso confermare ufficialmente che proprio non mi piace, non mi ci trovo, complicandomi la vita quando devo fare le cose velocemente [maledetta Microsoft che ha annullato l’aggiornamento di settembre in cui doveva essere nuovamente incluso l’acclamato MENU, tutto per spingere all’acquisto di Windows 10, che uscirà a fine 2015?].

C’è stato un momento in cui avevo pensato di acquistare un notebook apple, ma a pari prestazioni conveniva molto di più quello che ho poi preso, dato che il MacBook Pro avrebbe avuto un costo esagerato, oltre i 2.000 euro, mentre gli altri meno costosi [pari al costo del mio Notebook, ma inferiori per prestazioni, memoria, etc.] mi lasciavano veramente tanto perplessa e non sembravano proprio valerne la pena [se non “per moda”], inoltre il fatto di non averne MAI provato uno, non ha certo “giovato” a tale scelta..

Ora devo solo abituarmi a Windows 8.1 e ai colori dello schermo “falsati” rispetto all’Acer – e ai miei precedenti notebook, molto più “freddi” – che restano simili a quelli dei Computer fissi [più caldi] anche dopo aver tarato lo schermo [con windows, non con lo strumento professionale, visto che non ne possiedo uno e costano non poco] e aver rimosso l’ASUS splendid video [scuriva e accentuava troppo i contrasti e basta]. Questa è forse l’unica cosa che mi infastidisce più di windows 8.1 e per motivi più che ovvi, sebbene la scheda grafica non sia malaccio, in realtà è fin troppo rispetto alle mie esigenze, visto che è indicata per i Giochi pesanti in 3D [il mio compagno la brama.. visto che – a quanto dice – con questo riuscirebbe a usare dei giochi che col suo non vanno], mentre l’ultima volta che io ho usato il Computer per giocare avevo ancora un fisso, cioè prima del 2001 [ed erano giochi “punta e clicca”, non credo che esistano neppure più,.. bei tempi!].

Comunque attualmente, per il poco che ho visto – oltre al fatto di avere memoria [storage/RAM] da vendere [almeno lui..] – una cosa che mi piace tanto del Notebook nuovo è l’audio, che è fantastico, sembra un impianto stereo totalmente personalizzabile, con una resa notevole, poi – molto superficialmente – c’è l’aspetto, che scimmiotta i MacBook Pro, ma è MOOLTO più pesante, uno, due, tre mattoni, sicuramente non è da portare in giro “senza impegno“, ma siccome io non ho MAI portato in giro i miei portatili per il terrore di romperli/perderli/farmeli rubare, va benissimo così.
Poi c’è lo schermo, splendido, con una resa stabile e uguale da qualsiasi angolazione ed è Touch! Non credevo di volere una cosa simile, eppure mi piace assai [con W 8.1 è quasi una salvezza], l’unico intoppo è che talvolta mi metto a toccare lo schermo anche sull’Acer, accanendomi e capendo solo dopo qualche secondo imbarazzante che no, non può accadere nulla perché sto usando il portatile sbagliato -_-‘

asusInoltre come ultima cosa – per ora – c’è l’Assistenza, che ho provato subito per vedere cosa mi aspettava e per estendere la garanzia [che purtroppo però arriva solo a 3 anni], e devo dire che mi sono trovata bene, sia per la completezza, sia per i vari canali di contatto, da cui si riceve sempre una risposta sensata [non a caso o copia/incolla come in altre assistenze].

Speriamo bene vista l’epopea che mi ha “portata a lui”, tra un tablet Lenovo regalato e riportato subito indietro – intatto, pellicola sigillante di protezione inclusa – perché non ne ho mai capito l’utilità quando già si possiede un notebook e uno smartphone [chi lo avrebbe detto… sono coerente, sì] e poi un notebook sempre Lenovo [g50-70] e sempre riportato indietro, dopo due giorni, tra l’esasperazione e il disgusto [mai, mai, MAI più!!] per tutti i problemi presenti, tra programmi di sistema [non cancellabili, solo disattivabili] pubblicitari [pop up fisso legato ai browser e alla navigazione, con la pubblicità di amazon] e un taroccamento pesante di Windows 8.1, unica spiegazione per i continui problemi legati anche agli aggiornamenti, che mettevano K.O. addirittura le applicazioni di sistema, più le app normali, mentre con l’ASUS non è mai successo niente, pur essendoci lo stesso identico – teoricamente – sistema operativo.
Inoltre – come se non bastasse – pur avendo una discreta memoria ed essendo nuovo-nuovo, era lentissimo, tanto da aver dovuto rimuovere subito alcuni programmi appena installati, perché tanto non li apriva [sull’ASUS sempre tutto ok], poi vogliamo parlare dell’accensione? Ho visto che in generale W 8.1 non è velocissimo, ma su quello era veramente leeeeeeento, 5 minuti buoni, per il solo avvio, più altrettanti per il caricamento finale.
Pessimo, pessimissimo, l’unica cosa bellina era l’estetica, visto che era enorme, liscio e bianco/argento, veramente carino, però era solo apparenza, perché anche la tastiera – nuova e ovviamente pulita – in realtà non funzionava bene, visto che la R spesso si perdeva chissà dove [che nervooooso…].

Per fortuna dopo due giorni [il week end] ho fatto ciò che non avevo MAI fatto prima, l’ho riformattato con l’intenzione di liberarmene al più presto, avendo preso atto che no, non c’entrava solo l’antipatia con W 8.1, ma c’erano veramente dei problemi che mi avrebbero reso l’uso del notebook un piccolo inferno, quindi – al contrario della prima volta – mi sono recata anche io da Media World per riportarlo indietro, con l’intenzione di scegliermi da sola il mio regalo/portatile, pagandomi eventualmente la differenza [e sperando che se lo riprendessero!]

La differenza pagata è stata notevole, ma siccome – proprio mentre stavo scegliendo – si sono offerti di “pagarla” mio padre e mio fratello [più mia nonna], perché a quanto pare si erano già accordati per regalarmi un notebook, ritrovandosi però battuti sul tempo, ho osato un po’ di più, altrimenti visto il costo avrei optato decisamente per altro di più economico [avevo già scelto un HP – indecisa per l’ultima esperienza – e il commesso lo stava già anche sistemando,.. mi avrà odiata], ma siccome alla fine è stato pagato da 4 persone + 1 [una piccola parte è anche mia], direi che il costo è stato discretamente distribuito e “attutito”.

Proprio una piccola epopea, sì,.. anche quelli di Media World alla fine erano un po’ perplessi :D