Post Taggati ‘Wind’

Sorpresa!

Non abbiamo fatto in tempo a rientrare in casa, dopo l’ultima mattinata passata ad Ivrea per la terza seduta del quarto ciclo di Chemio, che è arrivato il Corriere BRT, con un pacco di dimensione media: I Tubi Bruciatori!!!!!

20151023_134710

Fiuuuuuuuuuuuuu.

Costo totale trasporto BRT Espresso [la tipologia non ho potuto sceglierla io], cioè in 24 ore credo e così è stato, anzi, meno: 27 euro.
Sti caz…
L’importante è che siano arrivati, senza perdersi chissà dove, sani e salvi, inoltre vista la piccola-grande Epopea per la ricerca dei Tubi, questi soldi per la consegna – rapidissima – li ho pagati quasi con piacere, anche se mi sarei aspettata un po’ più di comunicazione sia da parte dell’Azienda e sia da parte del Corriere, a maggior ragione perché la loro cliente – quella che richiedeva/pagava il loro servizio – ero io, non il mittente.

Ho chiesto al Tecnico quando potrà passare a montarli, sperando che non saltino fuori altri problemi, non mi ha ancora risposto e io non posso chiamarlo, visto che – altra sorpresa, ma non piacevole – la linea Wind NON VA, continua a dirmi “Non registrato sulla Rete”, idem sul cell di mio padre, mentre ad Ivrea funzionavano entrambi.
Quindi siamo isolati, che bello.

Ho scritto all’Assistenza wind su twitter, sperando che mi dicano qualcosa o che segnalino comunque il mal funzionamento in zona.

Da una cosa che va bene, a una che – ovviamente – smette di andare bene… ufff……

Wind per tutti

Dopo qualche giorno di utilizzo posso dire: Wind per Tutti! Almeno in Valle..

Finalmente riesco a navigare via connessione dati tramite il Note 4, con tempi tra l’altro ragionevoli e quando rispondo al telefono i miei interlocutori sembrano capirmi senza alcuna fatica. Urra!

Tra l’altro poco fa ho avuto la risposta alla mia unica perplessità, visto che ho ricevuto l’accredito del credito residuo di TIM, tranne 1 euro o meno, ritrovandomi con 30,86 euro, quando in realtà dovevano essere 30,05 euro, quindi mi sono trovata 1 euro in più [nel totale è meno perché mi hanno addebitato il costo del servizio My Wind SMS o qualcosa di simile, che ti avvisa chi ti chiama quando non sei raggiungibile, che comunque disattiverò, non ora perché è pagato per 7 giorni], che sarebbe dovuto essere il costo di attivazione dell’opzione.
Meglio per me, ma è comunque strano.

Un’altra cosa estremamente positiva che ho notato, è che l’Opzione da me attivata “All Incusive 1000” ha ancora il rinnovo mensile, cioè dopo 30 giorni, non dopo 4 settimane, cioè 28 giorni, come invece fanno tutte le nuove Opzioni e quelle che sono state adeguate “in corsa”, da TUTTI gli Operatori Telefonici.

Buono, no? Sono pur sempre soldini “risparmiati”, anche se pochi..

Mercoledì toccherà a mio fratello, che però ha fatto un’opzione in promozione, la “Noi Tutti Special“, quella che avevo fatto io sull’altro numero Wind, ma essendo questa “special” e temporanea – credo ora non possa più essere attivata – ha un costo di 6 euro al posto di 9, per 600 minuti al mese. E “purtroppo” questa promo non rientrava nell’altra promo, quella “invita i tuoi amici“, quindi niente Gb gratuito extra.

Ora manca solo mia zia, che però è la solita indecisa all’inverosimile, quindi non so se e quando lo farà, forse quando finirà nuovamente il credito, regalando altri soldi a Vodafone, senza capirne il motivo.

Certo che Vodafone sta perdendo utenti a gogò.. eppure insistono a rompere con i loro Call center e SMS illegali, visto che non avendo più il mio consenso [lo avevo rimosso anni fa] e non essendo più loro cliente da anni, non potrebbero più importunarmi, ma invece insistono e pure con chiamate ridicole [es. “Salve, visto che lei è una nostra cliente fedele da anni, la contattiamo per la nostra offerta bla bla bla“… ma che caz… sono TIM, anzi, ora WIND! Sparite! -_-‘].

Tocca alla Caldaia

Oggi ultimo giorno del terzo ciclo di Chemio per mio padre, con un tempo terribile, che ha fatto prendere una semi-lavata a mia zia e a me, mentre eravamo al mercato per vedere un po’ di cose, tra cui delle scarpe, visto che mio padre si ostina ad andare in giro con quelle di tela [e con i vestiti tutti sporchi e bucati, come se io non li lavassi mai. Che nervi], alle fine le abbiamo trovate e – miracolo dei miracoli – le sta usando, tutto contento.
Ora devo solo riuscire a fargli mettere delle maglie con le maniche lunghe e una giacca quando esce, poi siamo a posto [ho appena ricontrollato il suo guardaroba, visto che credevo di aver già fatto pulizia, ed infatti tutto è lindo e a posto, ha anche molti capi nuovi, quindi non so proprio come faccia a trovare e usare solo cose logore].

Questo pomeriggio poi è arrivato il tecnico per la caldaia, ha sistemato il problema del “non spegnimento” dei termosifoni al pianoterra, sostituendo il termostato, MA non ha potuto concludere la revisione, perché purtroppo i due bruciatori interni sono crepati e – fortuna delle fortune, come sempre – la Casa Madre non li produce più! Quindi niente pezzi di ricambio. ‘fanculo.

Ho provato a cercare per il web, ma purtroppo io non conosco il codice esatto, neppure il tecnico e inoltre ci sono state varie versioni della “nostra” caldaia, quindi dei pezzi di ricambio che ho trovato potrebbero essere errati, non so, ho chiesto al rivenditore se è possibile avere una descrizione dettagliata e/o una fotografia per capire se sono quelli giusti, riportando che sono fuori produzione [quindi se li reperiscono dalla Casa Madre c’è qualcosa che non va…], ora devo solo aspettare nella speranza che mi rispondano e che siano quelli che ci servono, perché meglio spendere 200 euro, che 3.000 od oltre per cambiare tutto [ecco cosa accade se non si fanno revisioni per oltre 5 anni]. -_-‘

Non ne posso più di tutta questa sfiga.

Unica nota positiva della giornata: da questa mattina sono una cliente WIND, anche se per qualche ora ci sono stati un po’ di problemi, perché in realtà l’attivazione non si era conclusa completamente, quindi non potevo vedere il credito, non potevo navigare, etc. ma poi si è sbloccato tutto, con la ricezione dell’SMS di attivazione dell’opzione “All Inclusive 1000”.
In realtà c’è ancora “una piccola cosa” che mi lascia perplessa, ed è il credito residuo, dato che non so se sia già stato accreditato anche quello di TIM o meno, mi hanno detto che è ancora in fase di elaborazione, e me lo auguro, perché altrimenti “i conti” non tornano.
Comunque ho già inviato un “invito” sia a mia zia, sia a mio fratello per entrare a WIND, così da poter usufruire della promozione da 1GB gratuito ad ogni amico invitato che effettua il passaggio entro 15 giorni, GB che otterranno anche loro ovviamente, non che me ne faccia un granché, però non si sa mai.

Se volete passare a wind, e volete essere invitati per usufruire della promo, chiedete!

Domani toccherà ad un’altra giornatina particolare, visto che al mattino dovrò accompagnare mio fratello ad Ivrea, dato che ha l’appuntamento per completare il tatuaggio sul petto che aveva iniziato mesi e mesi fa, poi forse passeremo da Wind [sempre il punto vendita ufficile, visto che è più rapido, sicuro e si possono trovare promo riservate e attivabili solo più da solo], dipende quanto ci metterà il tatuatore a bucherellarlo.

Spero che il tempo migliori un po’ domani, così da poter fare un giro durante l’attesa, altrimenti sarà veramente mooooolto lunga la mattinata [e anche guidare la macchina su queste strade,… ansia].

Come Incastrare Tutto

Oggi è stata una giornatina niente male, sveglia alle 7 per riuscere ad essere all’Ospedale in tempo per la Chemio, anzi, per la visita prima della Chemio, peccato però che alla fine abbiamo dovuto attendere quasi un’ora dal nostro arrivo e che il trattamento [antibiotici + chemio + lavaggio + iniezione di longostatina] lo abbiano iniziato alle 10:30 e sia terminato oltre le 15:00.

Nel frattempo – e anche dopo – ho fatto un po’ di cose:

  • Ha chiamato la segretaria del Contabile per comunicare l’appuntamento con il Notaio: mercoledì 7, alle 12, da mio notte; Che ho prontamente comunicato via sms a tutti gli interessati, visto che dovremo essere tutti presenti;
  • Sono andata a fare colazione;
  • Ho ripagato il parcheggio [ha un massimo di 3 ore, forse meno];
  • Fatto una passeggiata in via Palestro, in centro di Ivrea;
  • Visto che c’ero ho allungato la passeggiata fino al Negozio Wind, dove ho effettuato il passaggio da Tim.
    In questi giorni – guardando sul loro sito – avevo optato per l’opzione “All Digital“, con 500 minuti, sms illimitati e 2 GB, a 10 euro, ma quando l’ho detto alla commessa, mostrandole anche il codice di prenotazione che mi aveva inviato Wind dopo che ho fatto la richiesta dal sito, mi ha risposto che in realtà non era più disponibile per l’attivazione [..delusione profonda..] suggerendomi però subito dopo di attivarne un’altra più conveniente, che non è presente sul sito, perché in esclusiva dei punti vendita fisici specializzati suppongo, che è la “All Inclusive 1000“, con 1000 minuti, 1000 messaggi, 2 GB, a 9 euro al mese. Ovviamente ho accettato, spendendo un totale di 35 euro, che dovrei ritrovare interamente nel credito [meno i 9 euro dell’offerta e 1 euro per l’attivazione, forze anche meno 5 euro della scheda].
    Il procedimento per il passaggio è già in corso e da quanto mi è stato detto dovrebbe durare circa 2 giorni lavorativi. Si vedrà e poi toccherà a mio fratello [la vodafone gli ha ciucciato via 50 euro in 1 mese! e non capisce come..];
  • Sono passata all’OVS a curiosare e a provare due vestiti, tra l’altro carini e mi stavano anche decisamente bene, ma siccome avevo appena speso per WIND e avevo anche altre spese programmate [oramai calcolo e preventivo tutto], li ho lasciati lì. Infatti ero entrata solo per far passare un po’ il tempo;
  • Sono tornata in Ospedale, nel reparto di Day Hospital dell’Oncologia da mio padre per un’altra ora;
  • Alle 14 avevo l’appuntamento con VetroCar a Ponte, quindi siccome alle 13:30 gli mancava ancora la seconda flebo di chemio, il lavaggio e la longostatina, ho preso la macchina e sono ritornata in Valle da sola.
    Sono giunta dal meccanico quasi contemporaneamente al furgoncino della VetroCar [che si appoggia a loro], iniziando quindi subito la “riparazione”, anche se ho avuto difficoltà con il pagamento, perché il costo era di 61 euro, ma io avevo solo 2 banconote da 50 euro, e la signora dell’accettazione non aveva da cambiare, quindi sono dovuta andare alla Conad a piedi, dove ho fatto un po’ di spesa, per poi chiedere alla cassiera se poteva darmi il resto con 2 banconote da 10 + 1 da 20, al posto che 2 da 20, come stava per fare [lo ha fatto solo per compassione, sottolineando che se glielo avessi chiesto quella mattina sarebbe stato impossibile].
    Al mio ritorno dal meccanico il tecnico della VetroCar aveva appena finito, salutandomi e dicendomi che potevo già usare la macchina e andare via, ma prima ovviamente ho dovuto consegnare i 10 euro all’accettazione, sebbene ammetto che stavo per dimenticarmene, mi è venuto in mente nel momento in cui stavo per salire in macchina.
  • Terzo viaggio della giornata e il secondo verso Ivrea, per riprendere ovviamente mio padre, che tra l’altro non aveva ancora finito.
  • Ho consegnato tutti i farmaci antibiotici per fare la flebo nei prossimi due giorni, parlando un po’ con le infermiere del più e del meno, anche sparlando leggermente di una paziente + parenti veramente rompicoglioni, ma proprio DOC e pure maleducati.
  • Mezz’ora dopo siamo usciti dall’Ospedale e siamo andati nel bar per bere/mangiare qualcosa, ma prima.. sulla strada del parcheggio vicino all’uscita ho visto un uccellino che stava appollaiato, senza muoversi, mi sono avvicinata e vedendo che non volava via ho capito che c’era qualcosa che non andava, infatti subito dopo l’ho preso senza alcun problema. In realtà non sembrava essere ferito, le ali sembravano a posto, forse doveva ancora imparare a volare anche se non era piccolo-piccolo.
    Ammetto di averlo coccolato un po’ e di aver anche pensato di portarlo a casa con me, ma siccome mio padre mi aspettava, il viaggio non era comunque breve e comunque sarebbe stato un gran casino, alla fine mi sono allontanata dal parcheggio, portandolo in un posto più sicuro, recintato con del verde, nelle speranza che potesse riprendersi da solo, inoltre una signora vedendomi con in mano l’uccellino si è avvicinata tutta preoccupata, suggerendomi anche lei di metterlo al sicuro, dispiaciuta di dover andare in ospedare per qualche ora e quindi di non potersene prendere cura, anche se aveva tutte le intenzioni di tornare poi a ricontrollarlo all’uscita.
    Mi è dispiaciuto lasciarlo lì, anche perché non voleva saperne di scendere dalle mie mani e quando l’ho messo nel praticello voleva risalirci, infatti mi si avvicinava, motivo per cui continuo a pensarci e mi sento in colpa, anche se per “gli altri” sono esagerata perché “è solo un uccellino, pace, capita, è la natura”, infatti non lo hanno proprio considerato.
  • Al ritorno – e 4° viaggio – mi sono fermata al distributore di carburante, facendo per la prima volta – da sola – “il pieno” usando l’erogatore automatico.
    Tutto è filato liscio ed è stato alquanto rapido, e mio padre ne è rimasto quasi sconvolto [lui quando guidava evitava di fare il pieno al self-service], non faceva che sorridere e quando sono tornata in auto mi ha pure detto “brava!” [….]. Effettivamente – anche se è MOLTO patetico a 34 anni – ne sono un po’ fiera anche io.
  • Una volta giunti finalmente a casa [alle 16:30] ho visto che la Liquigas era passata a fare il pieno, senza però lasciare alcuna fattura, motivo per cui domani dovrò richiamarli;
  • Ho inoltre trovato gli ultimi 2 pacchi che stavo aspettando, uno lo ha ritirato mia cugina [perché ho mandato il corriere da lei – dopo averla avvisata – visto che mi aveva chiamata mentre ero in macchina e.. dahdahhh.. ho risposto con il vivavoce, mentre guidavo in mezzo a Ivrea, grazie al nuovo supporto!], mentre il secondo pacco l’ho trovato attaccato alla porta di casa [qui i corrieri fanno così, BRT non fa neppure firmare quando ti trova, fa lui.. e non è un male in realtà].
  • 3 minuti dopo entrati in casa è arrivata mia zia tutta preoccupata perché non ci vedeva più tornare [continua a fidarsi sempre tantissimo della mia guida….] e per sapere se c’erano novità, inoltre voleva conoscere gli orari per domani, dato che vuole portare giù lei mio padre, per “lasciarmi un po’ tranquilla”. Nel frattempo le ho offerto un pezzo di torta che aveva fatto mio padre, che ha gradito decisamente tanto, non smettendo di complimentarsi e di suggerirgli di portarne un pezzo anche a loro madre. Poi chiacchiere varie ed eventuali.
    Prima di andare via le ho dato il mio cellulare piccolino, con il n. wind, per farle provare se prende anche in montagna, visto che sta pensando di mollare Vodafone [un’epidemia].

Poi Gatti, coccole, cibo per me e per loro, più tante altre cose che non ricordo più, tra cui l’aggiornamente del bilancio e la “scoperta” che a novembre dovrò far fare la revisione alla macchina, quindi devo chiamare per chiedere preventivi, bla bla bla, e tra l’altro ho capito dov’è nascosta la serratura nella portiera della Micra, visto che oggi dal meccanico l’apertura automatica per la prima volta ha fatto cilecca per 3 tentativi consecutivi, mandandomi leggermente nel panico.

Inoltre prima di mettermi a scrivere questo post ho avuto un’illuminazione improvvisa sulla 104, capendo che quella della CGIL con cui aveva parlato mio fratello non ci aveva capito un cavolo [e me lo ha appena confermato al telefono] e che in realtà la lettera/documento che lei sosteneva essere mancante, noi già lo abbiamo [e la sua collega con cui ho sempre parlato lo sa benissimo], quindi il 7 torneremo alla CGIL, ma questa volta assieme, e faremo/farò portare avanti una volta per tutte la richiesta/attivazione della 104 per mio fratello.

Questo è quanto, ora nanna, visto che domani mi sveglierò comunque alle 7, dato che forse scenderò ugualmente con mio padre e mia zia.

Da TIM a WIND?

Credo che alla fine farò il giro di tutti gli operatori telefonici, passando definitivamente a Wind, visto che qui Tim praticamente non prende o prende pochissimo ovunque, infatti chi mi chiama non mi sente mai il che è un po’ inutile.

Inoltre per come stanno le cose ora non c’è neppure il risparmio dato dalla Steel, visto che sto usando e pagando per un altro numero nuovo Wind siccome in questi mesi mi servivano maggiori minuti di conversazione e Tim si è rifiutata di darmeli, pur avendo anche loro tale opzione.

Ho adocchiato la “All Digital”, a 10 euro al mese, che è meno di quello che pago ora in totale e in più ha comunque la possibilità di aggiungere ulteriori minuti di chiamate o sms mensili in base alle necessità del momento, quindi avrei 500 minuti al mese, più SMS illimitati […] e 2 GB, dovendo però fare tutto online, mentre ora ho 600 minuti di Wind, più 200 minuti, 200 sms e 1 GB di TIM, ma pago un totale di 13 euro mensili [Wind 9 euro + TIM 4 euro], inoltre ultimamente non sto più usando tutti i minuti e comunque in caso di nuova necessità con 4 euro in più avrei 400 minuti aggiuntivi, usando però sempre un unico numero/telefono, che è una comodità maggiore.

Credo che possa essere la soluzione migliore attualmente, certo, dispiace un po’ per TIM e la perdita della Steel a 4 euro al mese, a cui mai avrei pensato di rinunciare, ma purtroppo qui prende proprio da schifo, risultando quasi inutile, mentre a Brescia era quella che prendeva meglio e andava benissimo.

Non so, credo che ci penserò su ancora per qualche giorno..